Giovedì, 14 Novembre 2019
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Baveno - Romagnano

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


BAVENO - ROMAGNANO 2-3
Partiamo da una precisazione doverosa. Il Romagnano ha scelto in estate di autoretrocedersi nel campionato di Eccellenza: una scelta tanto ponderata quanto sofferta e necessaria.

Non aveva alternative, perché per la prima volta dopo tanti anni in riva al Sesia ci sarà una sola squadra: meglio allora resettare tutto, partire da chi ha deciso di vestire ancora la maglia granata (è il caso di autentici pilastri come Giannetti, Scalcon, Femia, Pella, Lanza e Zampieron) e dal consolidamento di una dirigenza intatta da molti anni.
Nessuna mossa in chiave mercato, bensì la meritata promozione di chi si è ben distinto con la seconda squadra. E' il caso di Manuela Curatitoli, troppo spesso condizionata da infortuni, ma ora finalmente pronta per dare il suo contributo a centrocampo. Detto ciò, dopo tre settimane di preparazione e altrettante amichevoli prive di soddisfazioni, nell'ultimo test con l'Under 17 del Novara si erano intravisti i primi segnali di crescita. Una crescita avvalorata dalla prova di sabato sera nell'anticipo del primo turno di Coppa Italia a Baveno: anche stavolta le granata hanno sofferto nel primo tempo, ma sono uscite alla distanza piegando le avversarie soprattutto sul piano della tenuta atletica. Lode comunque alle lacuali che, seppur al primo anno di attività, hanno subito mostrato qualità importanti per fare bene.
Tra le grandi protagoniste l'ex di turno Martina Cerini: due stagioni deliziò i tifosi sesiani in serie B con le sue giocate, sabato si è ripetuta con una doppietta. Dapprima una conclusione dal vertice dell'area con una traiettoria delle sue (3'), poi il raddoppio da pochi passi sfruttando il perfetto assist dell'altra ex Rovereti (44'). In mezzo il colpo di genio di El Akri (13'), capace di vedere Godio fuori dai pali e di azzeccare il pallonetto vincente. In ogni caso, nel primo tempo più Baveno che Romagnano e non solo nel punteggio. Poi la ripresa in cui Sacchi decide di puntare su Borello al posto della claudicante El Akri: ne beneficia Martina Puricelli che all'8' pareggia con una giocata sensazionale, fatta di controllo elegante al limite dell'area e conclusione imparabile sotto la traversa. Poi il jolly pescato al 15' da Di Piero che dalla zona delle panchine pennella una punizione che si infila proprio sotto l'incrocio dei pali nonostante il disperato tentativo di Godio. Infine le sgroppate di Veronese, entrata nella ripresa ma incapace di arrotondare il risultato. Un buon viatico per l'inizio di campionato in programma per domenica in casa contro le valdostane del Pont Donnaz.

Baveno: Godio, Ottone (33'st De Regibus), N. Cerini, Soveleto, Oberoffer, Ferrucci, Rovereti, Betlamini, Zaretti (13'st Masson), M. Cerini (24'st Frisardi), Di Caprio. A disposizione: Ferraro, La Mura, Trincherini. All.: Pissardo.



Romagnano: Brancaglion, Cervellin (5'st Borello), Giannetti, Di Piero (20'st Briasco), Scalcon, Lanza, Puricelli, Curatitoli, Briasco (20'st Zampieron, Pella, El Akri (1'st Veronese). A disposizione: Masto, Dos Santos, Femia, Luga, Saglietti, Rinolfi. All.: Sacchi.

Reti: 3' M. Cerini (B), 13' El Akri (R), 44' M. Cerini (B), 8'st Puricelli (R), 15'st Di Piero (R).
Note: ammonite Puricelli, Betlamini, N. Cerini.

Ufficio Stampa Romagnano Femminile

Nella fotografia di Giulia Liberti: Elena Di Piero

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Please publish modules in offcanvas position.