Venerdì, 05 Giugno 2020
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Le leonesse piemontesi ruggiscono due volte sul Lazio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Il cielo è biancorosso sopra Fardella! Termina, infatti, in trionfo la seconda giornata di Calcio a 11 Femminile al 51° Torneo delle Regioni dove la rappresentativa Piemonte Valle d'Aosta sconfigge per 2-0 il Lazio salendo a quota sei in classifica. Nella rivincita della finale della scorsa edizione cambia il punteggio (che a Fiuggi fu di 4-2, ndr) ma non il risultato con le fanciulle piemontesi che corrono sotto gli spalti per prendersi gli applausi dei tifosi. Questa vittoria è frutto di ottanta minuti di passione pura, che nella settimana di Pasqua casca bene, lottando su ogni pallone per poter portarsi a casa l'intera posta in palio. Il primo brivido che il match regala è a favore della selezione laziale che dopo undici primi colpisce un palo con Jetto direttamente su calcio di punizione. La paura sveglia le piemontesi che colpiscono subito in contropiede andando a segno con Fasciolo, ben imbeccata da Zabellan, che supera in uscita Zullo. Il Lazio accusa il colpo ed il Piemonte VDA potrebbe raddoppiare al 21'pt quando Bianco viene fermata da una super Zullo in uscita. La partita è dura e molto fallosa e la condotta arbitrale di un arbitro tendente al lasciar giocare non aiuta lo spettacolo, ma aumenta il nervosismo. L'ultimo sussulto della prima frazione di gioco passa dai piedi di Boccia che serve Lorè in area ma la deviazione non risulta vincente. Nel secondo tempo il tema del gioco non cambia e sono le linee mediane ad essere sollecitate, la battaglia si svolge, infatti, nella zona centrale del campo dove Zabellan e Mancin dimostrano di essere giocatrici pronte ad alti palcoscenici. Al 9'st capita ancora sui piedi della Bianco l'occasione per chiudere i match ma la Zullo si oppone ottimamente sia sul primo tiro che sulla ribattuta. La risposta laziale non tarda ad arrivare ed è la neo entrata Melania Martinovic, giocatrice della Nazionale U-19 azzurra, a creare scompiglio nella retroguardia piemontese servendo Presutto a centro area, la cui conclusione termina abbondantemente alta. La girandola di cambi da parte dei due mister non condiziona la gara che resta tesa con un leggero predominio bianco azzurro, senza arrivare però a creare grattacapi a Malosti. Al 36'st succede qualcosa che al calcio fa molto bene: Di Nuzzo va in rete su calcio d'angolo di Mellano colpendo la sfera con la mano, l'arbitro convalida la rete ma è proprio la stessa giocatrice dell'Asterix ad ammettere il tocco involontario, facendo ravvedere il fischetto.. Si giunge, così, al 42'st quando proprio la Di Nuzzo, ben servita da un'irresistibile Fasciolo, trafigge Zullo andando a segnare la rete della tranquillità. Esplode la gioia in campo e sugli spalti: la selezione di mister Francesco Foderaro fa sul serio, con queste ragazze non si scherza.

LAZIO (3-5-2): Zullo, Petrolini, Boccia, Trani; Jetto, Ciucci, Presutto (31'st Jusufi), De Vecchis, Petrelli; Angelelli (1'st Silvi), Lorè (1'st Martinovic). A disp: Valeriani, Passari, Di Cerbo, Di Gennaro, Mosca, Musselli. All: Macidonio

PIEMONTE VDA (4-4-2): Malosti, Giordano, Lovera, Toscano, Tabor, Di Maria (1'st Marcella (33'st Pittorru)), Mancin, Zabellan, Bianco (19'st Mellano), Rubino (11'st Di Nuzzo), Fasciolo. A disp: Mognol, De Masi, Tosetto, Civalleri, Antonietti. All: Foderaro

MARCATORI: 14'pt Fasciolo (P), 43'st Di Nuzzo



NOTE: ammonite Trani, (L) Toscano (P) Espulsa Boccia (L)

Andrea Rubiolo

Fonte: Campioni.cn

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.