logo app

LND - FIGC

UNA RESA ANNUNCIATA e INCONDIZIONATA

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

soloNell'assemblea straordinaria di ieri 12 Giugno, le società, democraticamente - come riporta il sito della LND - hanno espresso voto favorevole al passaggio da Divisione a Dipartimento. 47 Società votanti: 14 hanno votato per la DCF e 33 per il Dipartimento. 
Ho deciso di non riportare nessuna dichiarazione in merito all'assemblea perchè, a mio avviso, sono solo frutto di "parole dovute". Chi era ieri all'assemblea ha potuto assistere alla fine della Divisione calcio femminile e alla nascita del Dipartimento.
Con questa svolta, sembra, che le associazioni di categoria come AIC e ASSOALLENATORI perderanno ogni diritto e con loro le calciatrici e i mister.
Di positivo ci sono le parole di Abete che ha promesso grandi cose per il calcio femminile. Se sono parole del momento oppure si trasformeranno in fatti, ce lo dirà solo il tempo. Mi viene però da pensare, che il movimento calcistico femminile Italiano sia ormai obbligato a raggiungere le pari Europee e questo potrebbe aver spinto Abete e Tavecchio a prendersi oneri e onori senza lasciare altra possibilità alla DCF. 
D'altronde la DCF era nata sotto una brutta stella - bulgara - e il presidente Padovan non è riuscito ad amalgamare due fazioni politiche opposte, unite intorno al tavolo della discordia per decidere giorno dopo giorno la "morte" della DCF. 

Una brutta sconfitta per Giancarlo Padovan, che io ritengo tuttora un personaggio molto professionale e di grande cultura e mi stupisco di come si sia lasciato coinvolgere per due anni senza rispetto per se stesso. E' anche evidente che la retrocessione al Dipartimento è anche la retrocessione delle società.

Cosa succederà adesso? fino al 21 Giugno rimane in carica l'attuale CD della DCF, successivamente, i presidenti delle società saranno chiamati a votare i candidati (si possono candidare solo i presidenti di società) al trono di coordinatore del Dipartimento.
Tutti i presidenti possono candidarsi e raccogliere voti con i loro programmi.
Dai candidati, dovranno uscire 6 nomi da cui Tavecchio dovrà scegliere il suo prescelto. Da questo momento, il coordinatore avrà la facoltà di formare la sua squadra e insieme ai presidenti di consulta presentare a Tavecchio le proposte e di organizzarsi i campionati a loro piacimento. Quindi, si potrebbe assistere ad una nuova riforma dei campionati. 
La LND pensarà al marketing e ai costi da sostenere, il coordinatore all'attività.

Per qualsiasi altra informazione telefonate a Tavecchio, mentre le atlete tesserate AIC potranno chiedere le informazioni presso il loro sindacato che non ha più nessun potere (così si dice)
Noi resteremo in attesa degli eventi..

Cordialmente,

Walter Pettinati

PER NON DIMENTICARE IL 12 GIUGNO

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

assemblea_doppioricattoDalla mezzanotte di oggi, fino alla mezzanotte di domani 12 Giugno, calciodonne stenderà un velo bianco sul sito in segno di protesta contro l'assemblea-doppioricatto imposta dal Dott. Tavecchio. 
Io spero fortemente che Lunedì 13 Giugno questo sito potrà riaprire la sua attività, guardando al futuro con maggiore fiducia, ottimismo e condivisione.

"cambiamo il calcio femminile" non era uno slogan E' un'ideologia, un obiettivo ambizioso che è stato calpestato dalle persone senza dignità e pudore, e come tutte le ideologie continuerà ad inseguire il suo sogno!

Walter Pettinati

ASSEMBLEA-RICATTO: NON ANDATE A VOTARE!

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

NO_DIPARTIMENTO4Il consiglio di calciodonne alle società è di non presentarsi all'assemblea-ricatto e far saltare, almeno in prima convocazione*, l'assemblea con la speranza che qualcuno ritrovi la sua dignità in nome di un intero movimento. Se passa il dipartimento, calciatrici e allenatori perderanno ogni diritto stabilito dalla Costituzione e dalle regole civili di questo paese. E' una grave discriminazione sociale che trova terreno ferticole sulla pelle delle donne e dello sport pulito!
Stamani si ventilava di un passo indietro dello stesso Tavecchio e non è detto che il potere del calcio si possa rendere conto di cosa stava facendo. Oltretutto il calcio femminile "serve" alla FIGC - per questo lo tengono a pane e acqua - se vuole disputare le manifestazioni Mondiali ed Europee con le Nazionali e uno scandalo in questo momento non può che essere nocivo per la FIGC.
Mettersi al pari di chi ricatta, non è un atteggiamento elegante ma a mali estremi, estremi rimedi!
Arrivano anche voci dalla zona Europeo che esponenti della DCF hanno rilasciato dichiarazioni da strappare lacrime anche ai più impavidi. Stanno già preparando le valigie... forse per spostarsi da una stanza all'altra? Sta di fatto che il calcio femminile non può finire nei sotterranei della LND e perdere ogni diritto sportivo, civile e umano.
La Nazionale Under 19, in questo Europeo, ha dimostrato di essere superiore alle avversarie sia tecnicamente sia agonisticamente e solo la sfortuna in campo ha fatto la differenza. 

Oggi dedicherò la mia giornata a stendere un'informativa da inviare al Capo di Stato, Presidente del Consiglio, al Ministro delle Pari Opportunità, Ministro della Gioventù e dello Sport e a tutti i partiti politici nonchè a Striscia la Notizia e ai TG della TV di stato e di mediaset. Questo scempio non deve passare inosservato e qualora gli strateghi federali trovino l'escamotage per andare avanti per la loro strada, rievocheremo la MARCIA SU ROMA tra un palleggio e un altro, lungo l'A1.

 

Walter Pettinati

N.O.I.F

* 6.    L'Assemblea è validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza di Delegati che rappresentano la metà più una delle società aventi diritto di voto; in seconda convocazione, con la presenza di Delegati che rappresentano almeno un terzo delle società aventi diritto di voto.

ALLENATORI & CALCIATRICI: NO AL DIPARTIMENTO!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
NO_DIPARTIMENTO3E' ufficiale! allenatori e calciatrici si schierano a favore di salvare la DCF dal Dipartimenti e per iniziare a esprimere la loro posizione lo hanno fatto aprendo una pagane su Facebook, il social network più popolato dell'emisfero. Naturalmente, io mi associo al tale decisione anche perchè il sollecito di coinvolgere le due associazioni è partito proprio da uno dei miei annunci pubblicati di recente, atti ad informare le società del pericolo a cui vanno incontro e salvare il calcio femminile dal crack in modo irrimediabile.
La mia opinione sulla proposta della DCF e l'atteggiamento deludente e passivo riscontrato nella DCF non deve trarre in inganno le società che hanno la responsabilità di salvare in primis il movimento.
Sembrerebbe che passare al Dipartimento le associazioni di categoria ASSOCIAZIONI CALCIATRICI E ASSOCIAZIONE CALCIATORI perderebbero ogni potere di confronto.
La pagina aperta su facebook è ancora in allestimento ma già si possono leggere le motivazioni: VISITA LA PAGINA E CLICCA MI PIACE

Leggi tutto: ALLENATORI & CALCIATRICI: NO AL DIPARTIMENTO!

PROGETTO DCF POVERO DI IDEE E CONTENUTO!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

deserto-degli-affariIeri ho ricevuto, da alcune società, la "PROPOSTA DI RIORDINO DELLA DIVISIONE CALCIO FEMMINILE" che la DCF ha inviato a tutte le società in prossimità dell'assemblea straordinaria del 12 Giugno. Mi sono messo a leggere con attenzione e più scendevo nella lettura del testo e più saliva la mia delusione. La mia conlusione? è una proposta povera di idee e di contenuto.
Non si può presentare un PIANO INDUSTRIALE senza CONTENUTI chiari e obiettivi da percorrere con la nomina dei responsabili, l'assegnazione di budget e precise date di scadenza. Il piano deve essere credibile e trasparente e non si può basare su contenuti che sappiamo in partenza che non sono realizzabili (vedi la diminuzione dei dipendenti imposta nell'ultima riunione informale). Manca la completezza e una descrizione dettagliata, allegata, dei precedenti conti economici e patrimoniali per avere credibilità e fiducia. Mancano le proposte presentate ai potenziali sponsor (di cui si parla nel progetto) che dovrebbero rimborsare un'eventuale anticipo delle società e rientrare del passivo. 
Se il Piano di rientro/progetto che la DCF ha presentato alla FIGC-LND per l'approvazione è quello che ho ricevuto ieri - presumo che l'odierno sia stato ritoccato - era scontato che i vertici federali l'avrebbero bocciato. 

Leggi tutto: PROGETTO DCF POVERO DI IDEE E CONTENUTO!

Europei Under 19 Femminili, questi sconosciuti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
cesari_bresciaLa Nazionale di Calcio Femminile Under 19 batte la Svizzera e oltre a qualificarsi per le semifinali con una partita d'anticipo, stacca anche il biglietto per i Mondiali 2012 che si svolgeranno in Uzbekistan. Nel pomeriggio estivo di Cervia, lo "Stadio dei Pini" era pieno, e la cornice di pubblico era degna dei migliori palcoscenici calcistici, inoltre era presente in tribuna anche il Presidente della FIGC Giancarlo Abete.
La cornice di pubblico, l'entusiasmo per la vittoria, la qualificazione al mondiale e i tanti attestati di stima però non sono direttamente proporzionali al risalto che viene dato sui media nazionali all'evento. Anche oggi (3 giugno ndr) abbiamo letto sulla Gazzetta dello Sport le solite "7 righe" nel "taccuino" a pag 16, difficile anche da vedere. Non parliamo poi dei "programmi sportivi" in radio e tv, che nel pre e nel post gare, ignorano sistematicamente l'evento. Nota positiva senza alcun dubbio rimane la diretta rai che dà la possibilità a chi non può seguire l'evento dal vivo di viverlo da casa.

Leggi tutto: Europei Under 19 Femminili, questi sconosciuti

PERCHE' LA DCF SUBISCE IL DOPPIO RICATTO DEL DOTT. TAVECCHIO???

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

stop

Questo è ciò che non capisco! Le società hanno il diritto di controbattere alle proposte scandalose del presidente della LND e ottenere un confronto democratico. Il Dott. Tavecchio ha proposto dinanzi alla presidenza della DCF, alle società della CONSULTA e alla presidente della Lazio, Elisabetta Cortani, che la LND farà fronte, come ha sempre fatto in passato, di pagare gli stipendi ai suoi impiegati solo se le società daranno vita al Dipartimento (1° ricatto) oppure, e qui arriva la "chic" del presidente Tavecchio, se le società confermeranno la fiducia alla DIVISIONE, dovranno sostenere il passivo e sottostare agli obblighi della LND compreso il pagamento degli stipendi dei dipendenti, imposti dalle LND (2° ricatto), ritenuti, dalle società, un esubero per la gestione della DCF. 

Leggi tutto: PERCHE' LA DCF SUBISCE IL DOPPIO RICATTO DEL DOTT. TAVECCHIO???

Divisione o Dipartimento? il 12 Giugno tutti al voto!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

12giugnoQuesta è l'unica scelta uscita dall'incontro di ieri a Roma tra i presidenti Abete e Tavecchio, Padovan, le società della consulta ed Elisabetta Cortani. Assenti i dissenzienti Marras, Salerno, Aquilini e Besana. 
Siamo sicuri che non ci sia una terza possibilità per mettere ordine e rispetto nelle idee di tutti? io penso di si e di seguito ve la propongo di conseguenza ai contenuti emersi ieri.
Cercherò di essere contenuto e chiaro nel trasmettere le testimonianze raccolta con il presidente Padovan, Elisabetta Cortani e Cesari che vi faranno capire cosa sta vivendo il calcio femminile.
La strategia della LND è diretta e alquanto ipocrita: "paghiamo noi il passivo e si costituisce il Dipartimento oppure avete la libertà di scelta però con l'obbligo di sopperire a tutti i costi compresi le imposizione dei dipendenti etc etc. "

Leggi tutto: Divisione o Dipartimento? il 12 Giugno tutti al voto!

Abete e Tavecchio invitano il calcio femminile ad un incontro

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

stretta-di-mano2Lunedì 23 Maggio, su espresso volere del Presidente Federale Giancarlo Abete e del Presidente della LND Carlo Tavecchio, si terrà un incontro per parlare del futuro del calcio femminile. Lo stesso Presidente Federale ha chiesto la presenza di una delegazione di società formata dalla Consulta, dal Presidente della DCF Giancarlo Padovan e dai presidenti dissenzienti Marras, Aquilini, Salerno e Cortani già consigliere assembleare. Un invito ad una "chiacchierata" informale voluta dai vertici federali del calcio alla quale, si spera, prenderanno parte tutti gli invitati. I primi sondaggi però ci garantiscono l'assenza di qualche presidente e questa scelta, a mio avviso, sarebbe negativa per tutto il movimento.

Leggi tutto: Abete e Tavecchio invitano il calcio femminile ad un incontro

Pagina 10 di 11

© 2018 Pettinati. All Rights Reserved.