logo app

Calcio Giovanile

PULCINI/E: ORA LE PARTITE LE ARBITRIAMO NOI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Gianni-RiveraLa rivoluzione «culturale» parte dall'alto, perché la svolta (in vigore da questa stagione sportiva di base) l'ha pensata e voluta il Settore Giovanile e Scolastico della Federcalcio, che ha a capo il campione senza tempo Gianni Rivera.
Il messaggio è chiaro e già recepito dal territorio: durante i tre tempi - da quindici minuti l'uno - non ci sarà più un dirigente o l'allenatore di una delle due formazioni in veste di arbitro, ma toccherà ai bambini, o alle bambine, mettere ordine alle diatribe del pallone.

Leggi tutto: PULCINI/E: ORA LE PARTITE LE ARBITRIAMO NOI

E' CRISI NEL CALCIO GIOVANILE VENETO?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La crisi economica che attanaglia il paese, ha colpito lo sport dilettantistico. Le società faticano a trovare sponsor e organizzare le trasferte diventa un vero rebus. Ad aggiungere un problema alle varie carenze strutturali del calcio femminile e' da evidenziare pure l' attuale polemica che colpisce i Campionati Primavera, conla paura di limitazioni e perdita di interesse.

Leggi tutto: E' CRISI NEL CALCIO GIOVANILE VENETO?

Under-15 amichevole di lusso:Inter - A.Bardolino

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
Il 10 settembre 2010, a Pavia si svolgerà nell'ambito della manifestazione: "settembre nero-azzurro" un'amichevole tra due delle più importanti realtà del calcio giovanile italiano: Inter Femminile, dominatrice del girone lombardo giovanissime e Arcobaleno Bardolino, vicecampione veneto under-14.

Leggi tutto: Under-15 amichevole di lusso:Inter - A.Bardolino

"In bocca al lupo" a tutte le ragazze..

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Le vacanze sono ormai agli sgoccioli, molte ragazze hanno lasciato mare e montagna per continuare gli odiati compiti. Altre invece hanno già cominciato a sudare, sotto il sole a 35°-36°, nei campi di allenamento, calciando un pallone.  Il mio personale: "In bocca al lupo" va a tutte quelle ragazze che hanno voluto o dovuto cambiare squadra. 

Leggi tutto: "In bocca al lupo" a tutte le ragazze..

Le ragazze di oggi :"poco tenaci e superbe?"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Ho avuto modo di leggere l'interessante intervista al mister Sbardella e mi sono soffermato in particolare alla ponderata critica dal punto di vista comportamentale e caratteriale alle nostre adolescenti. Nello specifico: " le ragazze di oggi sono poco propense al sacrificio e non comprendono valori come: la tenacia, la volontà e l'umiltà." La critica può colpire noi genitori di oggi, troppo paurosi e protettivi, ma questa paura di crescere attanaglia anche le Società calcistiche di appartenenza. Mi è capitato di vedere la partecipazione obbligatoria dei genitori ! a tornei "regionali" under-14-15, dove la competizione si concludeva entro il week-end.

Leggi tutto: Le ragazze di oggi :"poco tenaci e superbe?"

L'arbitro si allena con la squadra

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
C'è stata una lodevole iniziativa a Bologna, ripresa dal quotidiano:"il Resto del Carlino", educare i bambini ,ma soprattutto i loro genitori a rispettare e accettare le decisioni dell'arbitro. Il torneo "Oltre le regole" destinato alle categorie primi calci pulcini vuole creare appunto una maggiore comunicazione tra i giocatori e i tifosi .

Leggi tutto: L'arbitro si allena con la squadra

GIOCARE O VINCERE ?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Domenica 19 giugno si è svolta nella splendida cornice delle Dolomiti Cadorine, la festa finale dell'annuale torneo under 14 veneto. Vinto per la cronaca dal Venezia 1984:1-0 contro un buon Bardolino. Il leitmotiv di queste sfide è stato il divertimento per le compagini che hanno partecipato a questa 2 giorni di incontri. Una problematica ho notato però curiosando tra i due campi di gioco: la difficoltà di conciliare la voglia di giocare delle atlete più piccole, con la voglia di misurarsi e di battersi delle veterane.Questo dualismo talvolta trasformava le partite, da una sfida a una gita fuoriporta.

Leggi tutto: GIOCARE O VINCERE ?

CALCIATORI ED ESULTANZA, QUALE ESEMPIO PER I NOSTRI FIGLI

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Prima che arrivasse il grande terremoto del Calcioscommesse, che ora occupa tutte le prime pagine dei giornali e dei tg, un fatto aveva mosso le discussioni da bar italiane. Quella di un famoso giocatore e del suo coro volgare, contro il suo ex allenatore, passato ad allenare l'arcinota squadra nemica.  L'opinione pubblica è stata piuttosto indulgente verso questo caso, perdonando al calciatore, tutto corsa e grinta, la clamorosa autorete mediatica. 

Il problema però è un altro, quale esempio lascia un personaggio di tale spessore nei nostri figli. Basta vedere nei campetti le tante partitelle di bambini. Il gol viene spesso festeggiato con l'emulazione della gestualità del campione, che si vede in tv.  Nella bergamasca notiamo toccate di mento, fino ad arrivare alla linguaccia bianconera, o al sorpassato aeroplanino della capitale e concludendo con l'universale pallone sotto la maglietta.

E' piuttosto inquietante pensare a mia figlia che vittoriosa, in una partita contro la squadra del paese limitrofo, festeggi insultando il suo ex allenatore dei pulcini, reo di aver cambiato casacca.

La mia è sicuramente una provocazione, ma in un mondo dove i calciatori valgono più dei "Nobel" è un rilievo etico, che vorrei sottolineare.

Maurizio Faretta

"PRIMAVERA" LA PAURA DEL GRANDE SALTO

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Arriva l'estate, i campionati terminano e finisce la scuola. Le nostre ragazze però oltre al dubbio su quale scuola scegliere, o se è stato giusto preferire un liceo ad un istituto tecnico, accantoneranno un altro problema sotto l'ombrellone, un passaggio importante, per il loro progetto di calciatrici: il grande salto nella squadra "Primavera".

Leggi tutto: "PRIMAVERA" LA PAURA DEL GRANDE SALTO

Calcio e adolescenza: tra gioco e prestazione

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Il periodo calcistico che accoglie le nostre ragazze nelle categorie: esordienti e giovanissime e di forte passaggio, infatti l'adolescenza è per eccellenza l'età del cambiamento e dello sviluppo delle potenzialità. E il nostro sport non fa eccezione. Nelle categorie dei pulcini il talento è appena abbozzato, il gioco è l'aspetto dominante. Nel maschio la capacità di giocare a calcio è innata, mentre nelle ragazze è più indotta, con le giuste eccezioni del caso.

Leggi tutto: Calcio e adolescenza: tra gioco e prestazione

Pagina 4 di 5

© 2018 Pettinati. All Rights Reserved.