Sabato, 06 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Il Cuneo parte per la trasferta di Tavagnacco

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


0errico

Un’altra trasferta impegnativa per il Cuneo Calcio Femminile, che alle 14 di oggi parte per il Friuli. Domani infatti le biancorosse saranno attese dal Tavagnacco, attualmente al terzo posto in classifica a 9 punti, in un match che si preannuncia molto combattuto.




Ne parliamo insieme a Emma Errico, centrocampista classe 1994, alla sua terza stagione al Cuneo.

 

La prima trasferta a Mozzanica e forse ancora di più la gara di Brescia, hanno lasciato un po' di amaro in bocca perché potevano regalare un punto ma ha anche dimostrato che la squadra può giocare con le prime della classe senza avete paura.
“Amaro in bocca no, siamo consapevoli di quello che abbiamo fatto e penso che la partita di Mozzanica, come quella di Brescia, ci abbia dimostrato che quest'anno possiamo giocarcela con chiunque. Ciò non toglie che bisogna continuare a lavorare a testa bassa, curare il particolare e fare meno errori possibili”.


Rispetto alla precedente esperienza nella massima serie, cosa è cambiato in questa squadra che sembra essere più matura e consapevole dei propri mezzi?


“La prima esperienza in seria A non si può scordare di certo: abbiamo sudato, lavorato e lottato ogni partita e purtroppo il risultato non è stato dalla nostra parte. Ci siamo tolte comunque delle soddisfazioni. Rispetto a quest'anno la qualità era minore, era quasi una prima esperienza per tutti e a questo livello non puoi permettertelo. Ora l'inserimento di calciatrici di esperienza, la conferma delle ex e il ritorno di Sodini, hanno portato maggiore maturità e una consapevolezza maggiore dei propri mezzi; ogni settimana si lotta per un posto e ogni allenamento è come un sabato: questa è la mentalità che ci contraddistingue dalla prima esperienza”.


Altra trasferta dura da affrontare a Tavagnacco reduce da una vittoria netta in trasferta, come affronterete la gara?

“Trasferta lunga e impegnativa dal punto di vista fisico, mentale e per il valore dell’avversario, queste per noi però non devono essere scusanti. Come ogni partita mister Petruzzelli sta preparando la gara nei minimi particolari e penso che sia un maestro in questo. Loro sono una squadra forte, di esperienza, con gente che gioca insieme da dieci anni. Consapevoli della bravura del nostro avversario sabato scenderemo in campo cercando di esprimere il nostro gioco, giocare da squadra, lottare da squadra e poi il risultato a fine gara parlerà da sè”.


Il campionato sarà impegnativo e molto combattuto per un nutrito gruppo di squadre che dovranno raggiungere la salvezza.

“Ogni sabato sarà impegnativo e combattuto in ogni partita, avremo di fronte squadre che dovranno salvarsi o squadre che si giocheranno il campionato, non c'è una via di mezzo. Sarà una frase fatta ma la classifica la guarderemo a fine campionato, il nostro obiettivo è quello di crescere,individualmente e come gruppo, lottare insieme per un unico scopo: la salvezza il prima possibile e andare in campo al sabato esprimendo quello fatto durante la settimana. Sono dell'idea che il lavoro prima o poi paghi sempre e noi stiamo lavorando alla grande”.

 

Ufficio stampa Cuneo calcio femminile

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.