Martedì, 20 Agosto 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

ESCLUSIVA - ENRICO SBARDELLA: “Compiuta una bella e importante impresa!”

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


under19 sbardella16
“Sono felice di quello che queste ragazze hanno fatto in queste partite, non solo da un punto di vista tecnico-tattico, ma soprattutto per la VOLONTA’ e la TENACIA che hanno messo in campo nei momenti difficili e per la reazione positiva che hanno espresso dopo la sfortunata partita contro la Svezia. Compiuta una bella e importante impresa!”
“Noi sapevamo che queste squadre nordiche c’erano superiori a livello fisico-atletico, ma che potevano soffrire la nostra pressione e la nostra intensità di gioco sul piano tecnico-tattico. Dopo la bella partita vincente contro la Serbia e l’immeritata sconfitta contro la Svezia, dovuta ad alcune circostanze sfortunate, ho chiesto alle ragazze di CREDERCI e di lottare per onorare questo nostro torneo sino all’ultimo minuto di gioco.


Così è stato; c’è voluto anche un pizzico di fortuna, la vittoria non preventivata della Serbia sulla Svezia ci ha dato una mano, ma, a tal proposito, mi riempie di orgoglio il fatto che le mie giocatrici quando sono scese in campo contro la Norvegia non erano a conoscenza di questo risultato ed hanno giocato alla grande solo per VINCERE questa partita, la LORO partita…”
“Questo è un gruppo che nasce da lontano, dall’Under 16…poi la 17, un gruppo di atlete che hanno lavorato sempre con una mentalità professionale, sono cresciute a livello tecnico, ma sono diventate anche mentalmente più mature e consapevoli delle loro potenzialità.”

“Le nostre Nazionali stanno facendo un buon lavoro: questo fatto DEVE essere presente nella mente di tutti gli addetti ai lavori. A volte sento delle critiche dopo alcuni risultati negativi, legittime, ma occorre ricordare che in certi confronti internazionali noi affrontiamo delle giocatrici professioniste appartenenti a Società professionistiche con tutti i vantaggi che questo comporta a loro favore”

“Sino a quando le partite sono a livello di Under 16 o 17 certe differenze non si notano, ma già quando l’età aumenta a 19-20 anni e più le difficoltà crescono e il gap fisico-atletico a volte è determinante!”

“Le sinergie fra i tecnici delle Nazionali aiutano moltissimo, il lavoro di equipe è fondamentale, lo scambio di idee, il continuo lavoro sul campo, sono le basi per far CRESCERE le giocatrici e per DARE loro una mentalità positiva contemporaneamente ad un miglioramento sotto l’aspetto tecnico e tattico.”

“Occorrerebbe una visione più ampia ed oggettiva della situazione del calcio femminile in Italia e plaudire quando si ottengono certi risultati a livello internazionale da parte delle Nazionali e dei Club, perché obiettivamente nel calcio femminile italiano sono presenti ancora delle criticità che non permettono di arrivare al top raggiunto da molti altri paesi europei, Francia e Germania in primis.”

“Sono contento per il risultato ottenuto, per il lavoro svolto e anche per le prospettive di questo gruppo che sono molto orgoglioso di guidare; vedremo come andrà il sorteggio per la fase finale europea, ma quello che posso assicurare è che giocheremo contro chiunque con il massimo impegno, senza timore reverenziale di fronte a nessuna squadra reputata a noi superiore!”

Grazie Enrico e ancora tantissimi complimenti alle nostre giovani giocatrici azzurre!



Mario Merati

Mario Merati
Author: Mario MeratiEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!