Trofeo Beppe Viola - Arco di Trento. Vince il Torino

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Fiammamonza vs Torino 0 - 2 La finale è stata trasmessa indiretta su Rai Sport Sat! LA PRIMAVERA di TORINO, MUSICA DEL CALCIO del FUTURO Il famoso torneo voluto 33 anni fa da "Franco Viola" vede impegnate in rappresentanza del calcio femminile le 4 squadre finaliste del campionato primavera dello scorso anno. Vince il Toro che batte la Fiammamonza con un secco 2 - 0. bella partita. La Fiammamonza aveva conquistato il passaggio alla finale sbarazzandosi del Firenze con un netto 4 a 0. Nell'altra semifinale il Torino si era imposto per 3 reti a 0 sul Tavagnacco. Mentre la finale valida per la terza posizione tra Firenze e Tavagnacco è finita 0 - 0. I calci di rigore hanno decretato la teza piazza al Tavagnacco (4-5) VII TORNEO INTERNAZIONALE “BEPPE VIOLA” - ARCO DI TRENTO BONANSEA E FRANCO SPENGONO LE SPERANZE DI VITTORIA DELLA FIAMMA FIAMMAMONZA - TORINO 0-2 (0-2) FIAMMAMONZA: Aprile, Mengardo (48’ Guerra), Cereda L., Galbiati, Cereda C., Postiglione, Ravasi, Marconi, Velati (83’ Bruno), Moroni, Di Natale (46’ Scuderi). All. Liliana Paggi. (Vignati, Frigerio, Tremolada) TORINO: Polito, Curione (51’ Pasquarelli), Tabor, Welter, Ranieri, Lettieri (75’ Figone), Spanu (84’ Accorinti), Franco (86’ Procopio), Bonansea, Ponzio (55’ Giorgis), Moretti. All. Roberto Paninari (Mondiglio) RETI: 36’ Bonansea (T),41’ Franco (T) ARBITRO: Cennamo di Trento AMMONITE: Polito (T) ESPULSE: nessuna NOTE: Terreno in buone condizioni, spettatori 150 circa. Calci d’angolo 7 a 1 per il Torino. Presente in tribuna l’assistente allenatore della Nazionale Under 17 Enrico Sbardella. ARCO DI TRENTO – Il sogno delle ragazze di Liliana Paggi di conquistare la vittoria al prestigioso torneo intitolato a Beppe Viola si sono infrante contro un muro chiamato Torino. Le biancorosse non hanno infatti potuto nulla nella finale della manifestazione contro le granata detentrici del titolo primavera. In una gara caratterizzata e condizionata dal forte vento, il Torino ha avuto la meglio sulle pari età monzesi grazie ad una maggiore esperienza e alla prestanza fisica di alcune giocatrici. La Fiamma ha mostrato un gioco fluido a sprazzi ed in qualche occasione è riuscita anche a mettere in difficoltà la retroguardia granata. Le ragazze di Roberto Paninari si mettono comunque subito in mostra con la talentuosa Spanu che all’8’ prova a sorprendere l’attenta Aprile con un pallonetto che risulta essere fuori misura. La Fiamma risponde con Di Natale che dopo una prolungata e solitaria incursione centrale al 14’ calcia debolmente tra le mani di Polito. Il Torino sembra poter avere la meglio, ma la Fiamma con il passare dei minuti cresce. Al 18’ Moretti ha sui piedi una ghiotta opportunità ma il suo diagonale al volo finisce abbondantemente sopra la traversa. Le biancorosse hanno invece una buona occasione con Di Natale servita dalla sinistra da Moroni, ma il suo tiro di prima intenzione è ben controllato dal portiere granata. Granata che al 36’ passano in vantaggio: Bonansea è brava a sfruttare una palla a campanile in mezzo all’area e di testa segna. Cinque minuti più tardi il Torino raddoppia con Franco: le granata manovrano sulla sinistra e vanno al tiro, Aprile para ma non trattiene e la sfera finisce sui piedi dell’attaccante torinese che non deve far altro che accompagnare in rete. Nella ripresa la Fiamma prova a ribaltare il risultato, ma il tentativo delle biancorosse non va a buon fine nonostante almeno un paio di buone occasioni create. Al 78’ la più ghiotta arriva grazie ad un’uscita non proprio ortodossa di Polito che colpisce la sfera con la mano fuori dalla sua area di competenza. L’arbitro decide per l’ammonizione e assegna la punizione alle biancorosse che però non riescono a sfruttarla. Chiara Cerizza Ufficio Stampa Asd Fiammamonza - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338.3336376 Con un poker la Fiamma di Lilly Paggi affonda il Firenze e si guadagna l’accesso alla finale del torneo contro il Torino, vittorioso sul Tavagnacco. Nel primo tempo le biancorosse faticano un po’ contro una squadra organizzata e ben messa in campo, ma riescono comunque a trovare la via del gol con Scuderi che è brava, dopo una mischia in area, a calciare di prima intenzione in controbalzo. Il Firenze prova a reagire, ma le occasioni create dalle viola si rivelano velleitarie e consentono ad Aprile di intervenire senza troppi problemi. Nella ripresa invece è tutta un’altra storia con le ragazze di mister Paggi che prendono in mano le redini del gioco e raddoppiano al 50’ con Moroni su assist di Marconi. Al 77’ ci pensa poi un errore difensivo del Firenze a chiudere la gara: le viola sbagliano il disimpegno all’indietro, la sfera viene controllata male da Casini e finisce in rete. Nel finale gloria per la Guerra che fa tutta da sola, salta persino il portiere avversario e deposita alle sue spalle. Per le biancorosse martedì alle 12,45 allo stadio comunale di Arco finale contro il Torino. Per l’occasione la gara verrà trasmessa in diretta sul canale satellitare di sport della Rai. FIRENZE: Casini, Auletta, Moretti, Perini, Longinotti, Salmeri, Sabatini (83’ Venturi), Balloni, Manetti, Magni (71’ Balmestieri), Rizzo. All. Nicola Perini. (Volpi, Santedicola, Cai) FIAMMAMONZA: Aprile (84’ Vignati), Mengardo, Cereda L., Galbiati, Cereda C., Postiglione, Ravasi (84’ Bruno), Marconi (76’ Tremolada), Velati (82’ Frigerio), Scuderi (54’ Di Natale), Moroni (63’ Guerra). All. Liliana Paggi. RETI: 11’ Scuderi (F), 50’ Moroni (F), 77’ aut. Casini (F), 84’ Guerra (F) AMMONITE: nessuna ESPULSE: nessuna NOTE: Terreno in buone condizioni, spettatori 150 circa. Calci d’angolo 1 a 1. Chiara Cerizza Ufficio Stampa Asd Fiammamonza - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338.3336376 VII TORNEO CITTA’ DI ARCO La Graphistudio regge un tempo. Il Toro cala il tris nella ripresa Nonostante il 3-0 finale le friulane si sono battute per tutti i novanta minuti A.C.F. TORINO – U.P.C. GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO 3-0 (1°t. 0-0) A.C.F. TORINO: Polito (43’st. Mondiglio), Curione (16’st. Procopio), Tabor, Welter, Ranieri, Lettieri, Spanu, Franco (25’st. Accoriti), Bonansea (39’st. Pasquarelli), Ponzio (1’st. Giorgis), Moretti (24’st. Figone). All. Roberto Panigari U.P.C. GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO: Bonassi, Vinazza (32’st. Paca), Corubolo, Ilic, Di Rienzo, Vergale S., Zuliani (43’ Azzini), Usenich, Pividori (32’ st. Cossaro), Covalero (9’st. Malduca), Giusti (28’st. Sutto). N.e. Papa. All. Osvaldo Pavoni. Arbitro: Villa Loris di Rovereto (Assistenti: Grassi e Burgo di Merano). Note: cielo sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori 80 circa. Limone sul Garda - E' durato un tempo il sogno del Tavagnacco di superare il Torino campione d'Italia Primavera, e accedere così alla finale del Torneo Città di Arco. Le gialloblu hanno giocato alla pari i primi quarantacinque minuti, ma si sono dovute arrendere di fronte ad un Torino cinico nel capitalizzare al meglio la prima occasione del secondo tempo, e abile a gestire il resto della gara. 3-0 il risultato finale, forse un po' troppo penalizzante per le ragazze di mister Pavoni che comunque escono dal match con l'onore delle armi. I primi venti minuti sono tutti di marca granata. Bonansea agisce sulla fascia destra creando non pochi problemi alla retroguardia friulana. Al 6' è proprio il numero nove piemontese a saggiare i riflessi di Bonassi che non si lascia sorprendere dal tiro e alza sopra la traversa. Due minuti dopo Bonansea batte un corner dalla destra che Ponzio non sfrutta a dovere consentendo alla difesa friulana la respinta. Il Torino preme, ma la difesa gialloblu regge bene l'urto. Il Toro ci prova ancora la 18' con Moretti che incorna un bel cross della solita Bonansea senza inquadrare lo specchio della porta. Il Tavagnacco esce dal guscio al 23' e rischia di fare davvero male. Pividori lavora un bel pallone sulla fascia destra e mette dentro per Zuliani che incrocia di prima intenzione costringendo Polito agli straordinari per deviare la conclusione della giovane centrocampista. La Graphistudio acquista fiducia e la gara si fa più equilibrata. Al 31' Pividori ha la palla della svolta, ma la galoppata solitaria verso la porta granata si conclude con un tiraccio sopra la traversa. L'equilibrio regna sovrano fino al 45’, quando il signor Villa manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. La ripresa si apre con Giorgis al posto dell'infortunata Ponzio e al 2' il Toro passa: Franco s'invola sulla destra e mette palla al centro, ma la traiettoria del numero otto inganna Bonassi e s'infila alle spalle del numero uno friulano. Lo svantaggio subito a freddo costringe il Tavagnacco a cambiare tattica. Pavoni prova a dare un nuovo assetto alla squadra, ma il Torino si fa più intraprendente e al 19' raddoppia: questa volta è Moretti a finalizzare una bella azione corale sviluppatasi sulla destra. Il destino della gara sorride alle piemontesi e i minuti seguenti sono all'insegna dei molti cambi e delle rare occasioni da gol per entrambe le squadre. Occasioni che invece arrivano nello spazio di un minuto, quando Pividori mette alto da buona posizione e Bonansea colpisce il palo alla destra di Bonassi (35'). Al 38' il Torino cala il tris con Bonansea che ribadisce in gol la corta respinta di Bonassi. Il 3-0 finale sancisce la superiorità del Torino che ha trovato nella Graphistudio un avversario comunque all'altezza. Le piemontesi se la vedranno in finale con il Fiammamonza, mentre il Tavagnacco affronterà il Firenze nella finale per il terzo e quarto posto. INFO Marco Piva Addetto stampa Graphistudio Tavagnacco Cell. 393 6637013 upctavagnacco.myblog.it
Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.