Giovedì, 13 Dicembre 2018
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

La neopromossa Ligorna espugna Torino battendo la Juventus 1-3!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


juventus ligorna10016
Il Ligorna esordisce al ritorno nella serie cadetta contro la blasonata Juventus in quel di Torino. Le bianconere optano per un 4-3-3 con Milone tra i pali, Drammis, Fasella, Basta e Tomei a comporre il quartetto difensivo, capitan Mondino in cabina di regia coadiuvata a centrocampo da Trapani e Sottil e Capello, Falcone e Benatello a comporre il tridente offensivo. Il Ligorna risponde con lo stesso modulo schierando quindi una formazione a specchio con Agata Cenname tra i pali, Cella, Cuneo, Napello e Zero in difesa, Fallico, Malatesta e capitan Di Blasi a comporre il giusto mix tra piedi buoni e cattiveria agonistica a centrocampo e il terzetto Calcagno-Fracas-Cafferata a tentar di spaventare la retroguardia locale.

Le due squadre decidono di evitare le fasi di studio creando immediatamente i presupposti per una gara divertente: Malatesta prova subito a impensierire Milone con un tiro di prima intenzione dai 20 metri che si perde sul fondo. Al 7' Napello verticalizza per Cafferata che prova il pallonetto facilmente parato dal portiere juventino. Il contropiede delle bianconere non si fa attendere con Falcone che si invola verso la porta ospite. Zero è superlativa nel contrastarla regolarmente in scivolata mettendo il pallone in rimessa laterale. Dopo due minuti ancora le locali provano ad affacciarsi dalle parti di Cenname con un cross che però viene intercettato di testa da Napello che appoggia di testa tra le braccia del portiere genovese. All'11' capitan Di Blasi prova a imbeccare Fracas con un bel lancio filtrante ma Milone è brava e coraggiosa a uscire fino ai 30 metri e spazzare ben protetta da Fasella. Un minuto più tardi Cafferata riceve un pallone all'altezza del dischetto del rigore e calcia a rete a botta sicura. Il gol è evitato dalla scivolata di Fasella che devia il pallone in calcio d'angolo che non viene sfruttato dalle ospiti.

 



Il Ligorna insiste e cerca la via del gol con Malatesta che appoggia a Fallico la quale verticalizza per Calcagno. Milone esce in presa bassa e fa suo il pallone, ma il gioco viene fermato per la posizione di fuorigioco di Calcagno. Due minuti dopo Benatello ruba palla a Napello e si invola verso la porta. Cuneo in scivolata salva le compagne. La palla termina poi innocua tra le braccia di Cenname dopo un rimpallo. Al 19' Malatesta si libera dell'ex compagna al Luserna Trapani con un tunnel e serve Cafferata la quale lascia sul posto Marchese con un bel gioco di gambe e serve Fracas la cui conclusione è però facile preda di Milone. Al 22' Trapani salta Napello e allarga per Benatello. Cuneo rovina i piani delle juventine entrando in scivolata sul pallone. Dopo esattamente un terzo di gara il Ligorna passa in vantaggio: al minuto 30 Cafferata viene servita da Fracas che a tu per tu con Milone non le lascia scampo nonostante l'uscita disperata del portiere. La Juve pare aver subito il colpo e Cafferata prova ad approfittarne ancora bruciando in velocità Drammis e calciando con potenza e precisione nell'angolino basso sul primo palo. Milone è bravissima a deviare in angolo distendendosi alla sua destra. De Blasi calcia l'angolo preciso sulla testa di Fracas che, complice anche un'uscita non perfetta di Milone, non lascia scampo all'estremo difensore juventino. Le locali provano a reagire dopo questo uno-due devastante e provano a mettere in mezzo una punizione da centrocampo ma Cenname è attenta e fa suo il pallone in presa alta. Al 38' Benatello va via a Cuneo e crossa per Falcone che da posizione favorevole riesce solo a sfiorare il pallone non impensierendo Cenname. Un minuto dopo ancora Benatello, invertita di fascia con Capello dopo i due gol subiti, tenta l'azione personale saltando Zero che la stende e si prende la prima ammonizione dell'incontro. Capello calcia la punizione direttamente alta. Al 44' Trapani mette in area una punizione dalla trequarti, Cenname esce, blocca e innesca il contropiede con Fracas che viene imbeccata da Calcagno, ignora Cafferata e calcia alla destra del portiere. Il primo tempo termina senza recupero con il Ligorna che conduce 0-2 contro la Juventus.

 

All'intervallo Falcone rimane negli spogliatoi e viene sostituita da Chiavicatti. La Juventus passa al 3-4-3 con Drammis che avanza sulla linea dei centrocampisti e Capello che diviene punta centrale. Al 51' Basta verticalizza per Benatello ma Cella è bravissima a chiuedere in anticipo e a fare suo il pallone. Cambio di fronte e Di Blasi prova un'eurogol da centrocampo notando Milone leggermente fuori dai pali ma il portiere è bravo a rientrare in posizione e bloccare senza particolari problemi il pallone. Trapani prova ad accorciare le distanze con una conclusione dal limite, Cella devia il pallone e Cenname evita l'angolo andando in presa bassa. Nell'azione seguente Malatesta imbecca Di Blasi, Milone esce e calcia contro lo stesso capitano del Ligorna. Fortunatamente per la retroguardia bianconera la palla teermina in rimessa laterale. Al minuto 60 il Ligorna cala il tris con Fracas che sigla la doppietta personale con un grandissimo gol dai 30 metri: il pallone scavalca Milone e termina in fondo alla rete. Otto minuti più tardi Fracas prova a ripetersi con un'altra gran botta da fuori che però termina alta. Al minuto 69 la Juventus accorcia le distanze: Napello ferma fallosamente Benatello al limite dell'area, Sottil calcia magistralmente la punizione a scavalcare la barriera con Cenname che può solo toccare il pallone ma non impedire che questo si insacchi all'angolino basso. Cella lascia il posto a Bettalli nel Ligorna mentre per la Juventus Trapani lascia spazio a Mancuso. Mondino commette un brutto fallo sulla neoentrata Bettalli che le costa il cartellino giallo. Al 74' Milone smanaccia come può un traversone ma la palla termina sui piedi di Matilde Malatesta che prova il destro a giro. Il pallone si infrange contro l'incorcio dei pali e torna in campo: tiro sfortunato per l'ex Luserna che avrebbe meritato un esito diverso. Al 79' Bettalli salta un'avversaria in area con un sombrero ma il cross viene rimpallato da un difensore in angolo, che viene battuto corto da Malatesta per Cafferata. Benatello respinge il pallone ancora in calcio d'angolo, che poi viene allontanato dalla retroguardia bianconera. A quattro minuti dal termine dei regolamentari le padroni di casa potrebbero riaprire la partita: Capello aggancia un bel pallone ma calcia troppo frettolosamente. Il tiro debole e largo non può impensierire la sempre attenta Cenname. All'87' Calcagno lascia posto a Casciani mentre nel primo minuto di recupero Zambrano rileva Di Blasi, con la fascia di capitano del Ligorna che termina sul braccio di Agata Cenname. Le genovesi controllano il gioco nel finale e dopo quattro minuti di recupero l'arbitro manda tutte negli spogliatoi. Il Ligorna espugna Torino battendo la Juventus con il punteggio di 1-3.

 

Un grandissimo Ligorna conquista meritatamente i primi tre punti contro una buona Juventus. Migliore in campo la giovanissima Teresa Fracas del Ligorna, classe 2001, autrice di due gol e un assist.

 

JUVENTUS-LIGORNA 1-3

JUVENTUS (4-3-3): Milone; Drammis, Fasella, Basta, Tomei; Trapani (69' Mancuso), Mondino (cap.), Sottil; Capello, Falcone (46' Chiavicatti), Benatello. A disposizione: Rusolo, Cardone, Nicastro, Cupoli, Campofiorito. Allenatore: Sergio Pecchini.

 

LIGORNA (4-3-3): Cenname; Cella (69'Bettalli), Cuneo, Napello, Zero; Fallico, Malatesta, Di Blasi (cap.; 90'+1' Zambrano); Calcagno (87' Casciani), Fracas, Cafferata. A disposizione: Denevi, Coli, Moscamora, Simosis. Allenatrice: Mara Morin.

Reti: 30' Cafferata (Ligorna), 34', 60' Fracas (Ligorna), 69' Sottil (Juventus).

 

Cartellini: ammonite Cella al 39' (Ligorna) e al 70' Mondino (Juventus), entrambe per falli di gioco.
Arbitro: Alessio Caporale di Abbiategrasso.
Assistenti: Davide Maniezzo di Torino e Fabrizio Gilli di Nichelino.
Recupero: 0' e 4'.


Nota: la sfida nella sfida a chi fa più tunnel all'altra promessa da entrambe nell'intervista di Calciodonne (http://www.calciodonne.it/rubriche/spazio-calciatrici/19615-intervista-doppia-trapani-juventus-malatesta-ligorna) termina 0-1 in favore di Matilde Malatesta. Giulia Trapani riuscirà a pareggiare i conti a Genova?

Articolo di Federico Scarso.
Foto di Alessandro Rosa.

Federico Scarso
Author: Federico ScarsoWebsite: #Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Autore
Calcio ligure, serie B e Serie A. Ha esordito in Champions in occasione della partita Brescia - Konin

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!