Domenica, 08 Dicembre 2019
appstore googleplay
windows store
iten

Un Cesena sconfitto in rimonta recrimina: "un furto, una beffa grande quanto una casa"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Potremmo iniziare la cronaca con la famosa frase di Enrico Ameri nella trasmissione tutto il calcio minuto x minuto con “Incredibile al Cibali”, si proprio un vero è proprio furto è avvenuto all’ex stadio Comunale di Savignano sul Rubicone, dove il Cesena si complica la vita nel finale di una partita DOMINATA per oltre 70 minuti, poi viene raggiunta al minuto 71’e superata all’ 80’, dopo aver condotto la gara e aver messo in mostra bel gioco e una sicurezza che da tempo mancava. 

 

Difficile dire cosa sia successo, quando gli ospiti hanno calato un micidiale 1-2 che ha portato al vantaggio. Difficile dire se sia stato merito dei cambi di formazione delle ravennate o se a livello psicologico le bianconere abbiano mollato.

Peccato perché oggi la squadra di mister Rossi ha dato l’impressione di essere a una svolta, dopo le buone prove con Milan, Roma e domenica scorsa, pur sconfitte a Roma contro la Lazio.
Un Cesena che parte subito bene e non a caso la partita si sblocca al 3’ quando su un rapido capovolgimento di fronte Porcarelli si invola verso la porta avversaria e viene messa giù senza tanti complimenti, sulla palla Petralia che fa partire un tiro perfetto che si infila nell’angolo alto alla destra del portiere.

Le bianconere potrebbero fare subito il secondo gol; Porcarelli scatenata è imprendibile, riceve palla da Casadio, si beve due difensori entra in area ma il tiro centrale dopo un bel dribbling, è deviato da Copetti, riprende e calcia Porcarelli e questa volta la difesa libera.
Minuto 16’ calcio di punizione, batte Petralia cross in area ma non interviene nessuno.
37’ Prima vera azione pericolosa del Ravenna con Cameron che in area di rigore si divora il pareggio calciando fuori da due metri.
Le bianconere danno l’impressione di controllare la gara e vanno alla ricerca della seconda rete, soprattutto con tiri dalla distanza, come al 41’; gran tiro da fuori di Nagni con palla che finisce alta sulla traversa.
Il Cesena è comunque padrona del centrocampo, mette in mostra buoni fraseggi e in attacco ha una Porcarelli superlativa che più di una volta ha fatto vedere i sorci verdi alla difesa ravennate.
Finisce il primo tempo dominato dal Cesena con il Ravenna che si è fatto vedere una sola volta dalle parti di Pacini.

Ripresa le ragazze di Mister Rossi partono a tambur battente e cercano subito il raddoppio; minuto 46’ la solita Porcarelli lanciata da Pastore, prende palla si mangia due difensori entra in area, calcia di sinistro mandando la sfera fuori di poco, la sfortuna continua a perseguitare la squadra cesenate.
Al 48’ atterrata Cimatti al limite batte Barbaresi libera Carlini.
Cesena padrona del campo, minuto 66’ ennesimo lancio lungo di Casadei per Porcarelli, entra in area calcia ma il pallone non vuole entrare finisce alla sinistra di Copetti.
Si sveglia il Ravenna; prima con un tiro di Filippi parato da Pacini, poi le ravennate iniziano sempre più a farsi pericolose dalle parti della porta bianconera.
Le padrone di casa sembrano avere perso freschezza e concentrazione e al 71’ subiscono il gol di Montecucco, su calcio di punizione dal limite è brava a infilare la sfera sul primo palo alla destra di Pacini.

Cesena non demorde e si rovescia nella metà campo ravennate al 74’; lancio di Cuciniello palla a Nagni assist per Beleffi calcia di poco a lato.
80’ minuto arriva il raddoppio ravennate; lancio lungo al limite dell’area bianconera sulla palla salta di testa Casadei, il difensore cesenate viene spinta vistosamente da Montecucco, Casadei cade e si scontra con il portiere Pacini uscita a valanga, la stessa Pacini tenta di bloccare la palla ma, gli sfugge e finisce proprio sui piedi di Montecucco che infila da pochi passi.

Dopo cinque minuti di recupero finisce la gara, un furto, una beffa grande quanto una casa per il Cesena che lascia attoniti squadra e spettatori; buona compagine la squadra ravennate ma niente di eccezionale, abbiamo visto di meglio in questo girone e oggi la difesa spesso è andata in tilt sul pressing della squadra di casa.

Nota positiva della giornata è la convocazione di una nostra giovanissima Elena BATTISTINI Agosto 2003, convocata con la Nazionale Under 16 Femminile Raduno e Torneo Uefa a Tirrenia e Loughborough ( Inghilterra ) dal 10 al 21 Febbraio 2019 con il Tecnico Jacopo LEANDRI.
Inoltre dal 24 al 28 febbraio 2019, con il Tecnico Nazzarena GRILLI è stata convocata anche con la Nazionale Under 17 Femminile - Raduno a Coverciano.



CESENA FC – RAVENNA WOMAN 1 - 2
Marcatori: 03’ Petralia (C), 71’ e 80’ Montecucco (R)

Arbitro Signor Davide Giacometti della sezione di Gubbio, Assistenti Signori Filippo Pio Castagna e Nicola Santi della sezione di Verona.
Ammonite: Bizzocchi e Porcarelli (C), Colini e Burbassi (R).
Spettatori 200 circa.-

CESENA FC
Pacini, Cuciniello, Pastore, Carlini, Beleffi, Bizzocchi (59’ Battistini), Nagni, Casadio (70’ Calli), Casadei, Petralia (74’ Muratori), Porcarelli.-
A disposizione Amaduzzi A., Ugolini, Guidi, Zani.-
Allenatore Roberto ROSSI

RAVENNA WOMAN
Copetti, Cinque (58’ Bouby), Carrozzi (51’ Haanpaa), Greppi, Barbaresi, Montecucco (93’ ???), Filippi, Cimatti, Cameron, Colini, Burbassi.-
A disposizione Cicci, Giovagnoli, Mateucci, Pelloni, Amadori.-
Allenatore Roberto PIRAS

Savignano sul Rubicone 10 Febbraio 2019
Franco Scolozzi Addetto Stampa Cesena FC Femminile

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!