Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Mercoledì, 22 Novembre 2017
appstore Migastone googleplay
bari brescia empoli fiorentina juve mozzanica ravenna resroma sassuolo tava valpo verona w

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Campionesse d’Italia. La Primavera dell’Atalanta conquista il tricolore superando il Milan ai tempi supplementari, spedendo al "diavolo" il temporaneo vantaggio delle rossonere. Sullo splendido impianto dello stadio Sinigaglia di Como decide la doppietta della fantastica Cristina Bonometti la quale ha letteralmente trascinato al successo una squadra uscita alla distanza. Le difficoltà sulle fasce, sommate alla poca incisività del reparto offensivo, hanno infatti agevolato il compito a un Milan ben disposto in campo e in possesso di un reparto offensivo dal potenziale di alto livelllo. Bonometti (parata della Di Giulio) e Ramera (traversa su punizione, complice la deviazione della Di Giulio) regalano le prime emozione della finalissima nazionale; il Milan risponde attraverso il piazzato della Ferretti senza esito. Picchi da una parte e Cama dall’altra riscaldano il numeroso pubblico presente, ma per l’interminabile souspance si deve arrivare alla ripresa dove Ferrandi sibila il secondo palo, mentre sull’altro fronte l’arbitro (mediocre) decreta un indiscutibile penalty per atterramento in area; dal dischetto Ferretti trasforma. Successivamente Filippi anticipa stupendamente in uscita la lanciata Cammarata e sul versante opposto Cecilia Di Giulio emula la collega nerazzurra fermando Bonometti. Il cuore nerazzurro viene premiato grazie alla Bonometti autrice di una pregevole esecuzione sul secondo palo che fa letteralmente esplodere il Sinigaglia (giocatrici di Roma e Bardolino Verona comprese) al 42’della ripresa.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Atalanta Tricolore Primavera La quadra bergamasca la spunta ai tempi supplementari su di un bel Milan. A Como il cielo è nuvoloso, ma non rovina la festa al calcio femminile che chiude la stagione sportiva con la finalissima del campionato primavera valida per lo scudetto di categoria. Al Sinigaglia sono Milan e Atalanta a darsi battaglia di fronte ad un buon pubblico composto anche dalle due formazioni eliminate in semifinale: Bardolino e Roma. Le due finaliste si conosco bene, dato che hanno condiviso il campionato primavera appaiate in testa alla classifica del girone A, con un Milan che però è riuscito a spuntarla conquistando il primo posto. Ma qui la storia è diversa: partita secca, formazioni diverse e una motivazione che certamente peserà sull’economia del match. Numerosi applausi accolgono le squadre al loro ingresso, che per l’occasione indossavano la maglietta a sostegno di “Trenta Ore Per La Vita” nota associazione benefica.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A COMO, SARA’ UNA FINALE TUTTA LOMBARDA Dopo due accesissime semifinali, saranno Milan e Atalanta a giocarsi la finalissima in programma domenica 15 giugno alle ore 16.00. Milan che sconfigge la Roma per 4 reti a 2, in una partita che forse era già scritta prima di cominciare vista la risaputa forza della squadra rossonera. Le baby-milaniste, dopo un campionato passato sempre ai vertici della classifica, ottendendo la vittoria nel proprio girone, hanno gestito la fase nazionale in modo costante (Torino, Mozzecane, Roma), portando a casa una sola sconfitta contro un Torino che però era già stato strapazzato nella gara di andata. Atalanta che esce vittoriosa sul Bardolino per 2 a 1, in una gara che fino all’ultimo minuto ha riservato un bello spettacolo. Le nerazzurre quindi raggiungono le “amiche” del Milan dopo essere arrivate seconde in campionato e aver giocato una fase nazionale solamente con primavere di squadre militanti in serie A (Torres, Firenze e Bardolino), cadendo solamente col Firenze nella gara di ritorno. Le due compagini, proveniente dallo stesso girone (A) in cui si sono date battaglia per tutta la stagione, potranno ritrovarsi per ribadire la propria supremazia (Milan) o “vendicare” la beffa subita in campionato (Atalanta). Sarà dunque una finale al cardiopalma, dove certamente non mancherà lo spettacolo, visto l’elevato tasso tecnico di cui dispongono le due squadre.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A DUE PASSI DAL LAGO...A DUE PASSI DALLA VITTORIA Fine settimana di fuoco in riva al lago dove andranno in scena le final-four del campionato primavera che ha scelto la città di Como come capolinea di questa entusiasmante stagione. Nell’importante stadio “Giuseppe Sinigaglia”, impianto noto per essere il campo del Calcio Como e quindi vetrina anche in passato della più conosciuta serie A maschile, le 4 finaliste si sfideranno per dare un senso ancor più grande alla propria stagione e raggiungere l’obiettivo che inseguono da molti mesi. Atalanta, Bardolino, Milan e Roma sono arrivate fin qui dopo mesi di partite e allenamenti, con la speranza di alzare nei cieli lariani la tanto ambita coppa di categoria. Atalanta che dopo esser giunta seconda in campionato ha intrapreso un cammino piuttosto difficile nella fase nazionale, eliminando prima la Torres e poi dopo due partite al cardiopalma ha battuto il forte Firenze. Bardolino che invece, dopo aver surclassato il Tavagnacco, ha incontrato un modesta Reggiana che però ha dovuto pure lei inchinarsi alla potenza veronese. Milan ...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
BARDOLINO vs ATALANTA e MILAN vs ROMA Alle semifinali approdano 4 grandi del calcio nazionale. Esclusa di lusso il Firenze che perde hai rigori dopo aver capovolto il risultato dell'andata contro l'Atalanta. Vince e convince il Bardolino mangia tutto. Il Milan sornione, dopo aver eliminato il Torino, vince anche il ritorno col Mozzecane e passa il turno puntando senza mezzi termini al Tricolore. A Roma il Bari non va oltre un pareggio a reti bianche e per effetto del risultato dell'andata esce a testa alta dal campionato Primavera. Roma che si presenta come incognita tra le grandi. Un campionato sempre molto avvincente e pieno di sorprese. Le semi finali vedono giocarsi due posti per la finale il Bardolino contro l'Atalanta e la Roma contro il Milan.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
PRIMAVERA: IL “RITORNO” DEI QUARTI Dopo una settimana in cui le squadre hanno potuto “riposarsi” in vista del turno di ritorno e analizzare gli errori commessi nella gara di andata, domenica 1 giugno, rivedremo in campo le protagoniste di questi quarti di finale. Dopo una partita d’andata elettrizzante finita 2-1 per l’Atalanta, le bergamasche faranno visita al Firenze dove certamente le due forti compagini si daranno battaglia fino all’ultimo. Le pugliesi del Bari, dopo il 2 a 2 dell’andata, andranno a Roma provando a strappare l’accesso alle semifinali alle toste giallorosse. A Mozzecane è ospite il forte Milan, che dopo un positivo 3 a 1 nella gara di andata, vorrà certamente provare a bissare il risultato ottenuto nel campionato (1^ classificate nel girone A) tentando di entrare tra le prime quattro in Italia e magari tornare dalle final-four con il trofeo di categoria. A Bardolino, invece, sarà la Reggiana a giocarsi il tutto per tutto dopo lo 0-3 subito tra le mura amiche. Le veronesi partono certamente da un risultato più che positivo che però non dovrà essere motivo di rilassamento perché nel calcio tutto è possibile.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Campionato Primavera: così l’andata dei quarti Ad Almenno è l’Atalanta che sorride vincendo 2 reti a 1 contro un Firenze che dopo il vantaggio iniziale cede alla riscossa nerazzurra. Nell’altro big-match di giornata, Bardolino cala il tris a Reggio Emilia ipotecando, con un secco 0-3, il passaggio del turno. Mozzecane che esce sconfitto dallo scontro con il forte Milan; 3 a 1 per le rossonere che vedono così più vicino il traguardo semifinale. Resta tutto aperto tra Bari e Roma che con un 2 a 2 si giocheranno il tutto per tutto nella gara di ritorno. Ora sette giorni per recuperare le energie e per pensare alle importanti gare di ritorno che ci daranno i nomi delle 4 finaliste del torneo nazionale. Milan e Bardolino forse dormiranno sonni un po’ più tranquilli visto il parziale ottenuto quest’oggi; Firenze-Atalanta e Roma-Bari restano sfide apertissime a qualsiasi risultato visto l’equilibrio mostrato nelle partite odierne. Certamente nei match del 1 giugno non mancherà lo spettacolo e poi chi lo sa…magari ci scapperà qualche colpo di scena non previsto… I commenti inviati dalle società sono nei dettagli.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Campionato Primavera: arrivano i “quarti”! Le fasi nazionali del campionato primavera giungono ai quarti di finale dopo aver visto sfide accese ed eliminazioni eccellenti durante l’ultimo turno. Tavagnacco, Torres, Torino e Chiasiellis hanno salutato anzitempo il treno che porterà alla “tre giorni” (20/21/22 giugno) che deciderà la squadra regina del baby-campionato. Accedono ai quarti volti noti come Bardolino, Reggiana, Milan, Atalanta e Firenze insieme alle più che buone Roma, Bari e Mozzecane le quali daranno vita ad entusiasmanti partite nelle domeniche del 25 maggio e del 1 giugno. Certamente non mancherà lo spettacolo e la possibilità di vedere o rivedere giocatrici che hanno preso parte, insieme alle rispettive prime squadre, ai campionati appena conclusi; sarà anche un’importante vetrina e banco di prova per le giovani promesse del calcio italiano che giocheranno tutte le loro carte per potersi conquistare un posto nella loro prima squadra per la prossima stagione ma anche per portare più avanti possibile la propria formazione. Ancora pochi giorni a disposizione dei vari team per farsi trovare pronti per domenica, giorno della partita di andata, in cui le compagini interessate scenderanno in campo con i seguenti abbinamenti:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
CAMPIONATO PRIMAVERA AI QUARTI Con una doppietta di Mascanzoni le baby Gialloblù si impongono sul Tavagnacco anche nella gara di ritorno e approdano ai quarti di finale dove affronteranno la Reggiana. Le emiliane nonostante la pesante sconfitta subita a Genova passano il turno. L’Atalanta si conferma più forte della Torres e si candida senza mezze misure per la vittoria del titolo. Firenze, Bari e Roma si sbarazzano delle avversarie. Le Fiorentine confermano le prestazioni degli anni precedenti mentre si rivelano una piacevole sorpresa Bari, Roma, e Mozzecane. Nel Big Match tra Milan e Torino, le milanesi infliggono una pesante sconfitta alle detentrici del tricolore e approdano ai quarti. Campionato primavera aperto ad ogni sorpresa. Le grandi squadre di serie A dimostrano di organizzare molto bene i loro vivai. Le giovani calciatrici che portano a fare esperienza in prima squadra fanno la differenza nelle partite del primavera. Nota positiva viene dalle società di serie A2 e B che si organizzano sempre meglio puntando sui settori giovanili nonostante le difficoltà. Chi non segue questa strada non può avere un futuro..

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
CAMPIONATO PRIMAVERA ESALTANTE Si sono giocate oggi le partite d'andata degli ottavi di finale del campionato Primavera. Nei Big match, l'Atalanta fa crollare la Torres per 4 a 1. Torino espugna il Milan per 1 - 2 e il Bardolino si rivela la bestia nera per il Tavagnacco 1 - 9. Firenze gioca a Dinamo Ravenna una cinquina. Vince la Reggiana per 4 a 0 contro il Club Genova mentre il Fortitudo Mozzecane vince per 1 - 3 a Chiasiellis. Le pugliesi dell'Acmei Bari vanno a vincere in trasferta della Ludos Palermo per 2 - 5 e ipotecano il passaggio al turno successivo così come la Roma che rifila 3 reti all'Ariete. Nel dettagli i risultati con i tabellini

Pagina 1 di 8

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search