Domenica, 24 Settembre 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

martini mattia
Per il secondo anno consecutivo sarà sempre la penna di Mattia Martini, manager e consulente di calcio-mercato del Verona, nonché responsabile del settore femminile de “La Giovane Italia”, a stendere e prendere parte alla scrittura del libro “La Giovane Italia, Gli Under 19 in cui crediamo”, una pubblicazione dell’omonima trasmissione in onda su SKY SPORT 24 HD, riguardante il calcio maschile giovanile professionistico e quello femminile, che vede in Paolo Ghisoni, responsabile e giornalista affermato, e Fabiola Rieti, coordinatrice editoriale, le figure di riferimento.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

martini Libro la giovane italia
“La Giovane Italia, Gli Under 19 in cui crediamo” è questo il libro edito dalla trasmissione SKY “La Giovane Italia”, in onda su SKY SPORT 24 HD, di cui Mattia Martini si è occupato, nella parte femminile, scrivendo e buttando giù di propria mano la storia e la carriera calcistica di trenta delle migliori calciatrici U19 del nostro calcio, in una lista stilata e fornita dai CT delle Nazionali U17 ed U19 Rita Guarino ed Enrico Sbardella.
Un testo che raccoglie l’emozioni Azzurre, quelle di club, i trionfi e le accattivanti curiosità delle storie sportive e personali di quelle che saranno le stelle del nostro futuro, un concentrato di emozioni che vede nel libro edito dalla casa editrice Zambon e che verrà presentato al Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI) un’occasione unica per la valorizzazione del Calcio Femminile Italiano.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ragazze-abbracciate-calciodonneNell'antica grecia, il popolo si recava a teatro per godere lo spettacolo delle tragedie: le tristi storie di uomini o donne che dovevano lottare contro gli dei o contro un fato avverso. I protagonisti soccombevano e il pubblico si immedesimava alla loro sorte, soffrendo come soffrivano questi sfortunati eroi, questa era la catarsi.
Ho personalmente vissuto un episodio luttuoso che ha colpito una calciatrice, che a 15 anni ha perso improvvisamente la madre, dall'oggi al domani, o meglio dall'oggi all'oggi.
La società in toto con: dirigenti, allenatori e genitori, non ha mai abbandonato la sfortunata atleta, ma la presenza delle compagne di squadra attuali e delle stagioni precedenti sono stati fondamentali.
Si dice che una squadra vince le proprie partite con la forza del gruppo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

punto interrogativo200Sono trascorsi due mesi dalla proposta della LND che limitava l'utilizzo e la partecipazione delle giovani calciatrici ai campionati Nazionali/Primavera. Il provvedimento aveva scatenato le lamentele dei  presidenti, tanto che il Dipartimento nel corso dell'estate aveva pubbicato dei comunicati nel corso dell'estate, che hanno messo parecchio in difficoltà le società che aspettavano una soluzione al problema prima di procedere alle iscrizioni ai campionati. 
Successivamente sono arrivate le tante attese deroghe che hanno provato ad ordinare, il disordine delle calciatrici sotto i 16anni. Ora le 15enni possono partecipare ai campionato maggiori per deroga.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

bambina-arrabbiata2L' Abbandono dell'attività sportiva nell'adolescenza è purtroppo una problematica molto frequente nella crescita di una giovane atleta.
Il malessere nasce magari come uno scherzo o come una battuta, che nasconde però una turbativa più profonda. Dobbiamo considerare che l'elemento portante resta la motivazione, che rimane comunque e ad ogni livello la base di qualsiasi successo sportivo. La "voglia" è senza dubbio la chiave attraverso il quale la calciatrice nutre i suoi bisogni: l'interesse e il divertimento, la ricerca del feeling con l'allenatore e la capacità di fare gruppo con le compagne di squadra e non ultimo il bisogno di affermazione e di riuscita nello sport che si pratica.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

arcobaleno-veronaDopo un grande allenatore, passando a un ottimo dirigente, chiudo il trittico con un presidente Dino Salvetti: cuore, cervello ed anima dell'Arcobaleno Bardolino.
Le gialloblu' hanno conquistato nel 2012 : il campionato Giovani Calciatrici e la Supercoppa G.C. aggiudicandosi l'opportunità di disputare il "Groosroot Festival a Coverciano" oltre la prestigiosa "Gardaland cup" contro squadre del Nord-Europa. Nel 2013 le gialloblù si sono confermate nuovamente vincitrici del "Giovani Calciatrici 2013" e il  25 maggio affronteranno lo Zensky Padova per disputarsi la:"Supercoppa Giovani Calciatrici 2013".

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

mozzecane-Boni-GiuseppeUn breve curriculum di Giuseppe Boni. E' nato a Casteldario (MN) il 12 Agosto 1954, prima calciatore (5 campionati dilettantistici e 5 classifiche cannonieri vinte), poi 5 anni come allenatore dilettanti (Mozzecane promosso in Prima categoria, prima ed unica volta), poi 5 anni come allenatore settore giovanile (vittoria campionato provinciale pulcini con la Scaligera) ed ora 17 anni come fondatore e promotore del calcio femminile a Mozzecane (quattro promozioni dalla D alla serie A, ma da allenatore solo la prima dalla D  alla C) 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

semenzato-giovanili n250Nella mia rubrica con molto piacere, ho avuto modo di intervistare un grande personaggio del calcio femminile giovanile: Luciano Semenzato.-Per chi non è propriamente un addetto ai lavori, chi è Luciano Semenzato.
S- Sono nato a Salorno (BZ) nel lontano 1946. ho fatto il pilota militare e civile di aeroplano ed elicottero;ho amato sin da piccolo il calcio ,da calciatore ho giocato con l'Aquila di Trento in promozione,per tre anni consecutivi ho fatto parte della rappresentativa Regionale del Trentino.con varie rappresentative militare come giocatore/allenatore.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

giovani calciatriciIeri seguendo Roma-Inter, ho appreso che finalmente si è conclusa la "telenovela Snejder". Il calciatore andrà in Turchia con un ricco contratto, per la felicità dell'inter e dei suoi nuovi tifosi turchi. Dal calciomercato delle stelle a quello delle piccole stelline. In molte regioni italiane non esiste un campionato "juniores femminile" e spesso le ragazzine di 14-15 anni si ritrovano ad allenarsi e misurarsi con ragazze molto più grandi,con un gruppo già consolidato, dove non è sempre facile integrarsi.

Pagina 1 di 5

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search