Domenica, 23 Luglio 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

grifo primavera vittoria girone14g
A Firenze le grifoncelle di Valentina Belia hanno conquistato il titolo nazionale battendo ai rigori (1-1 ai tempi regolamentari) il Graphistudio Pordenone. Successo storico per la società presieduta da Valentina Roscini.
Il sogno si è avverato: la Grifo Perugia è Campione d'Italia Primavera. La squadra di Valentina Belia ha battuto in finale il Graphistudio Pordenone ai calci di rigore (5-4), dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 1-1. Una partita piuttosto difficile per le grifocencelle, che si sono trovate di fronte un avversario tosto, che soprattutto nel secondo tempo ha cercato di far valere una maggiore tecnica individuale. Dopo l'iniziale svantaggio (3' pt), nato da un calcio d'angolo finalizzato al meglio dalla friulana Dri, la Grifo ha cercato di reagire, ma Luisa Pugnali in almeno un paio di circostanze non è stata fredda nell'inquadrare la porta.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

vicenza-campione-italia-juniores14
Giovedi 12 giugno sul torrido sintetico di Firenze il Vicenza stravince contro il Bologna per 5 a 1 e si porta a casa lo scudetto di campione d’Italia per la categoria Juniores.
La tensione in campo è alle stelle per entrambe le squadre: ci vogliono ben 41 minuti perché la partita si sblocchi con l’inarrestabile Guiotto che in due minuti rifila due gol alle bolognesi e chiude il primo tempo sul 2 a 0.
Un nubifragio sospende per dieci minuti la ripresa del match: poco dopo il Bologna, approfittando di un errore biancorosso, ha un’intuizione e cerca di raggiungere le ragazze di Dal Bello segnando il 2 a 1.
Ma è l’unica occasione di gol delle avversarie. A un quarto d’ora dalla fine il Vicenza si impadronisce della metà campo avversaria e inizia a mitragliare la porta “nemica” con Calandra al 30′, Giacomazzi al 33′ e di nuovo Calandra al 37′.
E’ l’apoteosi! Al 90′ le biancorosse alzano la coppa: il Vicenza è campione d’Italia juniores!
“Il titolo conseguito a livello nazionale è il riconoscimento di quanto finora seminato dalla società nella valorizzazione del settore giovanile” ha commentato il Presidente del Vicenza Calcio Femminile, Andrea Acerbi “E’ la dimostrazione che il Vicenza è una realtà forte con una propria storia alle spalle. I complimenti della FIGC ci rendono orgogliosi e sono motivo di stimolo per fare ancora meglio. Alle giocatrici, agli allenatori, in particolare Pedro Dal Bello, ai dirigenti e a tutti i nostri ultras va il mio grazie a nome dell’intera società”.

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile

www.vicenzacalciofemminile.com - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

grifo-perugia-belia14Le ragazze di Valentina Belia affrontano il Pordenone per la conquista del titolo nazionale di categoria. Il tecnico: "Puntiamo alla vittoria"
La Grifo Primavera è vicina al raggiungimento di un sogno. Giovedì 12 giugno a Firenze (con inizio alle ore 17.15), le ragazze di Valentina Belia si giocheranno contro il Pordenone il titolo italiano di categoria. Una finalissima a cui la squadra biancorossa è arrivata attraverso un lungo percorso, che l'ha vista prima conquistare il girone umbro toscano nella fase invernale, poi in quella primaverile eliminare una dietro l'altra Res Roma, Jesina e Napoli. Nella storia della società femminile perugina è la prima volta che una squadra giovanile arriva così lontano e adesso la voglia è quella di scrivere un'altra bella pagina di storia. "Arrivati a questo punto - ci tiene a precisare la Presidente Valentina Roscini - non possiamo far altro che giocarci le nostre chance e puntare a toglierci questa grande soddisfazione. Ad inizio stagione mai avrei pensato di arrivare alla finale: evidentemente l'umiltà e il lavoro pagano.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

bologna-juniores-siena14
Siena si consola con Giovanissime in Piazza Duomo e premi a Nardi, Mazzella, Fambrini.
Amaro epilogo dell’avventura-scudetto per le Juniores del Siena Calcio Femminile, che vedono sfumare la finalissima al termine di una gara incredibile e giocata in quello che somigliava ad un forno, più che ad un campo da calcio. Le bianconere, infatti, hanno dominato in lungo e in largo la gara sotto un sole torrido, senza tuttavia riuscire a finalizzare le moltissime occasioni create, ed hanno infine subito addirittura il gol-sconfitta, nell’unico contrattacco della partita.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riccio-alessandro14Sfortunata prova delle “tartarughine” Primavera allenate da Alessandro Riccio che per il secondo anno consecutivo pur entrando nelle 4 migliori formazioni della categoria d’Italia, falliscono la finale questa volta proprio di un soffio. L’andata era finita 2 a 0 per le napoletane, con numerose occasioni fallite di un soffio che avrebbero consentito alle “azzurre” di presentarsi a Perugia con maggior tranquillità ed invece, come spesso accade nel calcio, non è andata come si sperava. Va detto che per tutta la settimana il tecnico Riccio aveva predicato umilta’ e concentrazione ben conoscendo il valore delle avversarie, ma le giovani squadre son così è solo l’esperienza sul campo a far crescere e diventare importanti le calciatrici. E così l’approccio a Perugia non è stato dei migliori. Si è subito troppo le avversarie che già al 29’ andavano in vantaggio con Marinelli. Vero è che l’assenza dal primo minuto di Moraca e Cucciniello si faceva sentire, vero è che le perugine ce la mettevano tutta, ma pur giocando a tratti come sanno fare le “tartarughine “ mordevano poco.

Qualcosa cambiava nella ripresa nonostante l’espulsione di Di Maro che rendeva complicati gli ultimi scorci di gara. Episodio clou all’88. Moraca, subentrata ad Ascolese al 74’ si procurava un calcio di rigore netto. Ma sul dischetto la stessa falliva mandando a lato e vanificando la certa finale. E come spesso accade al gol fallito fa seguto il gol subito. Neanche il tempo di riprendersi e Pugnali faceva secco Sorbino fissando il risultato sul 2 a 0. Nella lotteria dei rigori, nonostante il primo penalty fallito dalle padrone di casa finiva 4 a 3 per il Perugia che accede così alla finale di Firenze con l’altra sorpresa Pordenone: Per il Napoli Femminile l’epilogo di una stagione nata sotto una cattiva stella, con l’unica consapevolezza di aver un ottimo gruppo su cui continuare a lavorare. Oggi pero’ anche dopo queste sconfitte piu’ maturo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

vicenzasanremo 20140608
Domenica 8 giugno nella gara di ritorno della semifinale Nazionale Juniores le ragazze di Dal Bello raddoppiano il successo dell’andata per 2 a 0 contro la Matuziana Sanremo e volano in finale.
L’arbitro fischia l’inizio della partita e le avversarie scendono in campo determinate a vendicare l’onta subìta in casa, ma nemmeno 10 minuti dopo a mettere le cose in chiaro ci pensa la Guiotto che va subito a conclusione beccando però un palo.
Il primo tempo si conclude sullo 0 a 0 ma con un netto dominio delle biancorosse che dopo l’intervallo sparigliano definitivamente le carte in tavola al 15^ con una bella azione di Pomi Silvia e dieci minuti dopo con un rigore della Guiotto per un fallo dalla stessa subìto.
“È stata una partita molto combattuta sul piano fisico, anche per il grande caldo” ha commentato il mister Pedro Dal Bello “il nostro portiere non è mai stato impegnato seriamente. Devo complimentarmi con tutte le ragazze che si sono sudate questa vittoria”.
Giovedi 12 giugno alle ore 15.00 le biancorosse incontreranno il Bologna C.F. nello stadio di Firenze per la finale Nazionale Juniores.

Silvia Elena Trevisan

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile
tel: (+39) 324 5979104 - 347 5358131; fax (+39) 0444 809979
www.vicenzacalciofemminile.com - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

torino-primavera14
Le friulane escono indenni dalla trasferta piemontese e approdano così in finale; Il Torino accarezza il sogno della rimonta nel primo tempo ma alla fine deve alzare bandiera bianca.
il Torino è chiamato ad un’impresa per rimediare alla sconfitta per 3-1 subita nella gara d’andata; impresa resa ancora più ardua dall’assenza del portiere Polito (squalificata) che costringe l’allenatore Nicco a schierare in porta Enrica Lupo, che di mestiere fa l’attaccante. Il Pordenone deve invece fare a meno delle infortunate Boattin e Crivici.
L’avvio di partita è scoppiettante e il primo tiro in porta arriva al 6’ quando Giugliano, ben imbeccata da Manzon, costringe Lupo alla respinta; ma qualche minuto dopo è il Torino a passare in vantaggio: al 10’ capitan Favole lascia partire un gran tiro dal limite dell’area sul quale Aliquò non può opporsi; 1-0 Torino e discorso qualificazione che ritorna in bilico.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

grifo primavera finali14
Marinelli il primo tempo e Pugnali il secondo permettono i rigori. Dal dischetto vince l’entusiasmo biancorosso.
Al “Comunale” di San Sisto di riparte dallo 0-2 di Napoli a favore delle partenopee, un’impresa dunque non certo facile per le grifoncelle di Valentina Belia, che però approcciano alla gara con la convinzione e la determinazione di chi ci crede davvero. Dopo il primo quarto d’ora di studio da parte di entrambe le formazioni, è la Grifo a prendere in mano la partita per tentare l’impossibile. Al 19’ la prima grande occasione. Marinelli si accentra da sinistra e scodella una gran palla alle spalle della difesa napoletana, Alessi sbuca da dietro e prova un pallonetto che esce di pochissimo. Dopo appena un minuto è ancora Alessi a sfiorare il vantaggio, stavolta su cross di Ceccarelli. Il gol però è nell’aria, infatti al 29’ ecco che Marinelli tira fuori dal cilindro un gran tiro da lontanissimo che sorprende Sorbino, forse mal posizionata.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

grifo primavera finali14
Le grifoncelle di Valentina Belia devono ribaltare il 2-0 inflitto dalle pari età del Napoli nella gara di andata delle semifinali nazionali. Si gioca a San Sisto (domenica 8 giugno ore 16): in palio c'è la finale.
In casa Grifo Perugia c'è ottimismo in vista della gara di ritorno che, a distanza di una settimana, vedrà la formazione Primavera opporsi al Napoli. Dopo la sconfitta in terra campana (2-0) le grifoncelle hanno lavorato sodo in settimana, cercando di ritrovare le necessarie energie e sopratutto la giusta concentrazione in vista di un impegno che vale una finale. A San Sisto (domenica 8 giugno ore 16), il tecnico Belia sarà costretta a rinunciare a Giovannucci, vittima di un infortunio muscolare, ma potrà contare sul consueto apporto delle giocatrici (ancora in età) e provenienti dalla prima squadra.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

siena-bologna-juniores14
Occasioni da una parte e dall'altra, il gol lo trovano solo le rossoblu. L'1-0 mantiene tuttavia aperti i giochi in vista della gara di ritorno.
SIENA - Sconfitta immeritata per le Juniores del Siena Calcio Femminile nelle semifinali d'andata dello scudetto Juniores. Siena e Bologna si sono affrontate a viso aperto, alternandosi il pallino del gioco nelle varie fasi della partita, ma le occasioni create hanno nel complesso dipinto il quadro di una gara dove le rossoblu sono state sostanzialmente più cattive sotto porta.
Il primo quarto d'ora è tutto di marca bianconera, ma Velvi e Di Fiore non inquadrano la porta, il tiro di Bernardini su punizione è invece facile preda di Lauria. Prima palla gol di marca bolognese al 27', quando Nardi è strepitosa a restare in piedi sino all'ultimo strappando la palla dai piedi di Antolini lanciata a rete, sugli sviluppi va in rete Casini ma in evidente posizione di offside.

Pagina 1 di 11

Search

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search