Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Mercoledì, 22 Novembre 2017
appstore Migastone googleplay
bari brescia empoli fiorentina juve mozzanica ravenna resroma sassuolo tava valpo verona w

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

primavera resroma tricolore15
Le giallorosse battono il Firenze ai calci di rigore.
Capezzano Pianore (LU) - Partita per cuori forti quella tra Firenze e Res Roma, decisa ai calci di rigore.
Primo tempo chiuso dalle viola in doppio vantaggio con le reti di Cinotti e Cosi.
Ripresa di marca giallorossa con capitan Palombi in cattedra: la numero 10 della Res Roma prima accorcia le distanze e poi trova il gol del pareggio. Dal dischetto le romane sono impeccabili, mentre le viola vanno a segno con la sola Ferrara.

Il confronto scivola via piacevole sin dai primi minuti, con una marcata supremazia della Res Roma nel possesso palla. Le due formazioni si affrontano con grinta. Alla mezzora Fedele nega il gol al capitano delle ressine Palombi. Sfiorato il vantaggio per le giallorosse arriva il gol delle viola che al 34’ passano in vantaggio con un diagonale di Cinotti calciato dal limite dell’area. Al 42’ il Firenze raddoppia grazie all’incornata vincente di Cosi.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

hellas monteforte tricolore15

 

La formazione veneta, grazie alla rete di Francisca Yeboaa battono il Bologna per 1-0.

Capezzano Pianore (LU) - L’Hellas guidata da mister Castagni batte il Bologna per 1-0 grazie alla rete di Yeboaa siglata al 16’ del primo tempo.
L’Hellas Monteforte è campione d’Italia. La formazione veneta guidata da mister Castagni batte il Bologna per 1-0 grazie alla rete di Yeboaa siglata al 16’ del primo tempo. Prosegue la maledizione delle finali per le rossoblu di Daniela Tavalazzi. La gara si avvia con una copiosa fase di studio che dura per almeno 10 minuti. Il primo vero acuto lo lanciano le venete con Yeboaa che da buona posizione, anziché concludere a rete di prima intenzione, prova ad aggiustarsi il pallone, consentendo così al portiere avversario di riprendere la posizione e di agganciare la sfera. Il numero 11 veneto, fresca campionessa d’Italia con la rappresentativa regionale, si rifà al 16’ portando in vantaggio l’Hellas Monteforte con un pregevole colpo che s’infila alle spalle di Armaroli. Il Bologna risponde al 26’ con Gargan che conclude a rete ma Frigotto si oppone con il corpo. La ripresa si apre vivace.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze finale scudetto pri15

 

Una finale è sempre un qualcosa di magico, imperscrutabile, un qualcosa di imponderato da rendere concreto: la Finale, con la “F” maiuscola, è una gara da vincere.
A maggior ragione se l’incontro più atteso dell’anno, quello che ti tiene il fiato sospeso fino al triplice fischio, è una partita da giocarsi tra due delle piazze più importanti d’Italia e del calcio tricolore, un’uscita da conquistare o perire tra il Viola di Firenze ed il giallo-rosso di Roma.
Firenze-Res Roma saranno quindi novanta minuti di pura tensione, di agonismo ma di vera sportività tra due realtà che si stimano e si rispettano, un “golpe” da dentro o fuori, per alzare al cielo toscano lo Scudetto Primavera.
Formazione agli ordini del duo tecnico Cioni-Pratesi senza pietà nel mettere in ginocchio le compagini fino ad oggi incontrate.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

res roma napoliprim15

Quattro gol e una grande prestazione, dinanzi ad un pubblico folto e numeroso, consentono alla Res Roma di eliminare il Napoli e di accedere alla finale scudetto del campionato Primavera, dove le giallorosse affronteranno il Firenze, che ha espugnato il campo del Brescia.
Mister Piras deve fare a meno di Tumbarello e Pittaccio, e manda in campo dal primo minuto Caporro tra i pali, Sclavo, Cunsolo, Cela e Spagnoli in difesa, Greggi, Simonetti, Caruso e Di Giammarino a centrocampo, con Palombi e Labate in attacco.
Nel primo quarto d'ora di gioco le due squadre si fronteggiano soprattutto a centrocampo e la prima azione da gol capita alle ospiti che impegnano Caporro con un tiro dalla distanza di Tagliaferri; la Res Roma risponde con Palombi la cui conclusione è deviata da Parnolfi in angolo.
Con il passare dei minuti le giallorosse diventano padrone del campo e collezionano azioni da gol: al venticinquesimo Caruso colpisce l'incrocio dei pali e sulla ribattuta a rete di Di Giammarino, Parnolfi manda in angolo. Tre minuti dopo Simonetti lancia Palombi ma Parnolfi intercetta con i piedi e salva il risultato.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia primavera0515

Il sogno scudetto s’infrange in semifinale contro il Firenze che nell’arco delle due partite ha meritato la finale. Peccato perché il primo tempo, il Brescia era stato più pericoloso, aveva aggredito bene a centrocampo le attaccanti viola e soprattutto si era portato in vantaggio proprio allo scadere della prima frazione. Nel secondo tempo, invece, forse complice anche il gran caldo, il Firenze s’è rimesso in carreggiata e ha rimontato la partita conquistando un’altra vittoria.
Il Brescia parte bene provando sin da subito a fare gioco e al 6’ si fa vedere con una conclusione da fuori di Serturini che però termina a lato. Il Brescia è in partita e la prima conclusione viola arriva soltanto al 17' su calcio di punizione. Passano due minuti e sempre sui piedi di Serturini capita un’occasione ghiotta per il Brescia: azione centrale di Mele che scarica su Pezzotta che sua volta appoggia in area per Serturini ma la sua conclusione termina a lato.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

resroma primavera vitt15Due gol di Claudia Palombi e uno di Flaminia Simonetti consentono alla Res Roma di espugnare il campo del Napoli e di vincere 3 a 0 la gara di andata della semifinale del campionato Primavera, ponendo una seria ipoteca sull'accesso alla finale scudetto.
Mister Piras deve rinunciare alle indisponibili Natali e Chiappa, e all'infortunata Pittaccio, e manda in campo dal primo minuto Caporro tra I pali, Sclavo, Cunsolo, Cela e Spagnoli in difesa, Greggi, Simonetti, Di Giammarino e Caruso a centrocampo, con Palombi e Labate in attacco.
Le giallorosse dominano il match sin dai primi minuti e già al settimo sfiorano il gol con Caruso che su assist di Simonetti s'invola sulla fascia e manda di poco a lato; al decimo combinazione Caruso - Simonetti - Palombi con quest'ultima che manda alto. Il Napoli si fa vedere al ventesimo con un calcio di punizione di Tagliaferri parato da Caporro.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia primavera0515
Il Brescia esce sconfitto dal San Marcellino di Firenze per 4 a 2 e ora dovrà dare tutto se stesso nella sfida di ritorno, domenica prossima a Paratico.
Eppure la partita era iniziata con il piglio giusto, già dopo pochi secondi una traversa colpita da Mele, poi due brividi targati Borghesi e Razzolini ma al 6' è arrivato il gol di Serturini, brava a sfruttare il lancio di Contessi, saltare il portiere e indirizzare in porta. Il vantaggio, però, dura poco perché soltanto due minuti più tardi il Firenze raggiunge il pareggio con Razzolini che risolve una mischia in area. Il Brescia si fa vedere al 10' con una conclusione dal limite dell'area di Serturini ma a giocare meglio è il Firenze. Al 32' arriva il raddoppio viola: disattenzione difensiva, Nocchi ne approfitta recuperando il pallone, entra in area e calcia sul secondo palo.
Al 35' il Brescia recrimina per un fallo dubbio su Martani in area di rigore ma a trovare il gol è ancora il Firenze con Razzolini che da posizione impossibile calcia in porta, la palla sbatte prima sulla traversa interna e poi entra in porta.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

napoli gol0315Soffre ma passa il Napoli Carpisa Femminile nella gara con il Bari per l'accesso alle semifinali del Campionato Primavera. Contro un Bari, mai domo, l'undici di Nino Catalano vanno subito sotto per poi portarsi sul 3 a 1 nella prima frazione di gioco, grazie ad una doppietta di Moraca ed un gol di Azzurra Massa. I giochi sembrano fatti anche nella ripresa quando ripetutamente le napoletane sfiorano le rete. Un palo ed una traversa impediscono a Moraca e Russo di passare ancora ma nei minuti finali un nervosismo ingiustificato complicano il passaggio del turno. Giuliano si fa espellere per un calcio di reazione, mentre Russo lascia addirittura in nove le tartarughine. 

Il Bari ne approfitta, prima accorcia le distanze poi patta nei minuti finali sfiorando l'impresa.
Domenica il Napoli, giunto per il terzo anno consecutivo nelle prime quattro posizioni del campionato Primavera Nazionale, affronterà la Roma nella prima gara di semifinale. Ci si augura che non si ripetano gli errori che potrebbero compromettere una finale sfiorata anche lo scorso anno nel doppio confronto con il Perugia.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona resroma primavera0515


Le giallorosse di mister Piras espugnano Verona ed accedono in Semifinale, dove affronteranno il Napoli.
Con un gol per tempo la Res Roma espugna il campo del Verona ed accede alla semifinale del campionato nazionale Primavera, chiudendo al primo posto e a punteggio pieno, il girone a 3 valido per i quarti di finale. Le giallorosse giocano un bel calcio e mettono in scacco le quotate avversarie, al termine di un match ben giocato da ambo con le parti.
Mister Piras deve rinunciare alla sola Pittaccio e manda in campo dal primo minuto Caporro tra i pali, Sclavo, Cunsolo, Cela e Caruso in difesa, Di Giammarino, Greggi, Simonetti e Spagnoli a centrocampo, con Palombi e Labate in attacco.
I primi minuti di gioco sono a favore delle padrone di casa che provano ad incunearsi nella retroguardia giallorossa in piu' occasioni, senza però mai chiamare Caporro alla parata; le ospiti iniziano a macinare gioco dal decimo minuto e si rendono subito pericolose con Spagnoli, il cui tiro termina di poco alto. Un minuto dopo Palombi perde l'attimo per la conclusione a rete a pochi passi da Toniolo, mentre al dodicesimo è ancora Spagnoli a calciare in porta senza fortuna.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

PRIMAVERA AGSM VERONA RES ROMA 3
Verona. Le squadre primavera di Agsm Verona e Res Roma si affrontano sul sintetico di via Sogare nella terza e decisiva gara del triangolare che designerà la semifinalista del campionato nazionale.
Le gialloblù partono in avanti, ma quello di Gelmetti e compagne è un fuoco di paglia, perché le giallorosse con il trascorrere dei minuti appaiono sempre più determinate e pericolose nelle ripartenze.
L'attacco romanista gioca sul filo del fuori gioco mettendo spesso in apprensione una difesa gialloblù apparsa piuttosto lenta.
Al quarto d'ora di gioco la Res Roma passa in vantaggio: Labate si invola dalla sinistra, scatta male la trappola del fuori gioco, e la giallorossa batte l'incolpevole Toniolo.
Numero uno scaligera che si supera al 21' andando a deviare in angolo la conclusione a botta sicura di Palombi.
Nella ripresa al 7' le romaniste raddoppiano con Simonetti: la numero otto giallorossa va alla conclusione in area con sfera che, toccata da Marconi, termina all'incrocio dei pali.

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search