Martedì, 25 Giugno 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Primavera 2014-2015

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze-valgimigli14Alice Valgimigli l’esperienza di una che, con le giovani promesse viola, ha fatto razzia di titoli: Scudetto, Campionati Juniores e Coppe Toscana adornano la propria scintillante bacheca da estremo difensore gigliato.
Senza peli sulla lingua, approfittando di uno stop torneo causa sosta natalizia, la giovane numero uno fiorentina non ha perso l’occasione per chiamare a rapporto la propria compagine, osservando lo strabiliante ruolino in campionato della formazione Primavera, guidata dal duo tecnico Cioni-Pratesi, e spronando il collettivo toscano a divorarsi senza mezze misure il girone di ritorno, proprio come fatto con quello d’andata.
“Tirare le somme su questa prima parte di stagione non può essere altro che facile: tutte vittorie, zero pareggi e zero sconfitte…Cosa si può volere di più?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

napoli-ascolese-sauttoTerza vittoria consecutiva in sette giorni per la Primavera di Nino Catalano che sconfigge con un secco 4 a 0 le Streghe di Benevento. Gara senza storia con una Ascolese in gran spolvero autrice di due gol mentre Sautto con la sua settima rete si conferma vice capocannoniere del Torneo.
Da segnalare il gran gol di Fratagnoli a conclusione di un’azione corale di ottima fattura

NAPOLI CFM PRIMAVERA – STREGHE BENEVENTO : 4 – 0

NAPOLI CFM: Sorbino, Maddaloni, (dal 49’Pezzella) Longobardo, D’Ausilio, Musella K., Reale, Sautto, Ricca, Fratagnoli, Ascolese (dal 55’Abrizio), Abbenante (dal 68’ Marra).
Allenatore: Sig. Nino Catalano

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

napoli-primavera-realeNon si ferma la Primavera di Nino Catalano che continua a vincere e a macinare bel gioco, incuriosendo anche le squadre che incontra per la sua età media, ovviamente bassa e per l'affiatamento nelle trame di gioco. Turris—Napoli finisce 0-4
Primo tempo a studiare l'avversario più esperto e dopo aver preso le misure per prendere in mano il pallino del gioco non c’e’ stata più alcun storia. Magistrale la prestazione di Assunta Reale in rosa in 1 scuadra e per l'occasione capitano a guidare le tartarughine alla vittoria. Questo è lo spirito giusto che fa la differenza nel Napoli Femminile, un interscambio continuo e senza presunzione tra tutte le varie categorie.
La società su questo punto è stata chiara. Ci si diverte e si cresce solo in questo modo. Le non allineate non potranno far parte del progetto Napoli Femminile. Per fortuna grazie anche agli investimenti cospicui del Napoli in questi anni hanno fatto da apripista, sono nate tante realtà che permettono, a chi vuole, di iscriversi a scuole calcio al Femminile, divertirsi e concepire il calcio come si vuole.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firrenze-a-Anna-BaroniAnna Baroni pilastro inamovibile della prima linea della formazione guidata dal duo tecnico Cioni-Pratesi, una giocatrice che, sia campo sia fuori, non va mai per il sottile.
Incalzata dai quesiti propostegli dall’Ufficio Stampa toscano, similarmente ad una punta dal gran fiuto della rete, si stacca dai soliti canoni di centrale della retroguardia, si porta in avanti e, come un difensore del suo calibro salito in mischia per sfruttare un corner, insacca delle parole ricche di furore agonistico alle spalle delle avversarie del giglio, affermazioni indirizzate ad incitare e motivare una Primavera proiettata ad appropriarsi del primo palcoscenico a livello nazionale.
“Dopo il mezzo passo falso dell'anno scorso, consistito nel non centrare le fasi finali Scudetto, siamo ripartite più grintose e più determinate di sempre, in quanto l’unico scopo stagionale fiorentino, del campionato 2014/2015, sarà quello di provare a riprendersi ciò che riuscimmo a conquistare due anni fa: il titolo di Campionesse di Italia.
Nella suddetta stagione la nostra squadra ha registrato l'ingresso in rosa di nuove giocatrici all’altezza della situazione, che contribuiscono e contribuiranno a mantenere, con certezza ed in solido, alto il livello della formazione Primavera.
Siamo partite bene, fin ad adesso siamo riuscite a raggiungere gli obiettivi e gli step prefissati, quelli di un avvio positivo e di fare nostri gli scontri diretti. E’ logico soffermarsi, però, a riflettere che ciò è il risultato di un buon lavoro, iniziato ad agosto e portato avanti con serietà e dedizione da noi tutte.
Siamo prime in campionato ma non dobbiamo abbassare la guardia… Adesso dovremo fare di tutto per riportare lo Scudetto a Firenze!”

Ufficio Stampa: Mattia Martini.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze-Claudia-Ferrara1114Firenze può coccolarsi il proprio gioiellino: Claudia Ferrara ricercata e vivace registra dell’iniziative della mediana viola, un metronomo del centrocampo che scandisce i ritmi della corazzata toscana.
Abile nell’impostazione, priva di sbavature nell’imporre il proprio gioco all’altezza dei cinquanta metri.
In un momento di dominio fiorentino, nel campionato Primavera, è duttile nello smistare e reimpostare le ambizioni stagionali dell’armata agli ordini di coach Mario Cioni, spazzando via l’ombre dell’annata passata e sventagliando, di prima intenzione, un sogno Scudetto da rincorrere partita dopo partita.
“Questa stagione non poteva aprirsi in maniera migliore! Eravamo vogliose di ricominciare a confrontarsi sul serio, eravamo cariche nel voler riniziare, dopo tanto tempo di allenamento e di duro lavoro.
Sapevamo che, nel giro di un mese, ci saremmo giocate buona parte del campionato e si può dire che, certamente, non abbiamo disatteso le aspettative, in quanto la delusione dell'anno scorso è ancora bruciante in noi e non abbiamo sicuramente intenzione di riviverla!
Durante le prime uscite abbiamo sconfitto le nostre principali rivali, Castelfranco e Perugia, per di più imponendo risultati netti e partite senza storia!
Siamo molto contente, soprattutto per il gioco espresso. Credo che il desiderio di rivincita, per ciò che è accaduto la stagione passata, ci abbia dato una marcia in più.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

castelfranco-maropini14Cinque gol rilanciano il Castelfranco all'inseguimento del Firenze e spazzano via le speranze di un Siena francamente troppo inconsistente per preoccupare la compagine pisana. Bastano solo 4 minuti e da un'apertura millimetrica di De Rita per Caldesi arriva il primo gol.
Veramente pregevole il tiro di Caldesi che mette la palla dove Nardi non può arrivare. Il Castelfranco continua a spingere mentre il Siena cerca di riorganizzare la squadra, Caldesi sembra in giornata e prima con un diagonale velenoso poi con un altro tiro dalla distanza che si infrange sulla parte alta della traversa impegna tutta la retroguardia bianco-nera.
L'unica incursione del Siena in area è su di un ribaltamento di gioco, dove un attenta Bulleri chiude lo specchio della porta a Di Fiori che tira a lato.Nel secondo tempo la musica non cambia, le ragazze di mister Pistolesi hanno più occasioni che questa volta concretizzano. Prima con Meropini per il 2-0 poi con Maltomini al 25' per il 3-0. C'è gloria anche per Galluzzi che si avventa su una palla bassa per firmare il 4-0.
Al 40' una bella palla filtrante di Morucci lancia a rete Badain, da poco entrata, che con freddezza fa sfilare la palla sotto il corpo del portiere per il definitivo 5-0. Tutto il collettivo si è dimostrato attento e preparato, brave Caldesi e Meropini che sulle fasce sono state davvero imprendibili.

NELLA FOTO FRANCESCA MEROPINI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

vittorio-veneto-primavera1114Quarta vittoria consecutiva (su quattro giocate) per le giovani ragazze allenate da Alberto Castellani. Vittima di turno, l'avversaria di sempre il Marcon, (ex Mestre) che sta rivaleggiando per il vertice, con le vittoriesi anche nel campionato nazionale di serie B.
In una serata da lupi, sotto un diluvio continuo di pioggia, che ha messo a dura prova il perfetto manto erboso del comunale di San Fior, le giovani rossoblu hanno dominato a lungo, meritando ampiamente la vittoria (oltre le quattro reti segnate, si conta un rigore fallito da Rossi e due legni colpiti). Hanno rischiato comunque nel finale, quando il Marcon e' riuscito ad accorciare le distanze ad un quarto d'ora dalla fine. Ma sul 2-1 e' uscita la grinta e determinazione delle rossoblu, che dando fondo alle ultime forze rimaste hanno deciso di chiudere definitivamente i giochi con l'uno-due di Tomio, Tonon.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze-primavera-valgimigli14Perugia-Firenze la gara che vale molto più di tre punti, la partita che potrebbe ipotecare una fetta importante di stagione, novanta minuti, tra le Campionesse di Italia in carica ed uno dei migliori vivai della penisola scudettato nel 2013, dal retrogusto intenso e corposo.
Dopo quattro giornate dall’inizio toscane e umbre si incontrano, incendiando il campionato in una classifica che attesta un A.C.F. dilaniante capolista del torneo, tre trionfi in tre match con l’ultima gara vittoriosa per 10-0 contro la Fortis Juventus, ed un Grifo secondo della classe, quota sei lunghezze, e leccantesi le ferite della partita di sabato scorso disputatasi nella città del Palio, sconfitta bianco-rossa per 0-2 a favore delle avversarie del Siena.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

siena-perugia-juniores14Messe KO le Campionesse d’Italia.

Era solo un mese fa, che le Juniores del Siena calcio femminile cadevano nell´ultima amichevole precampionato contro le Campionesse d´Italia del Perugia. Eppure, qualcosa da allora è cambiato. I germi di quella sconfitta hanno dato oggi i suoi dolcissimi frutti, in un successo ottenuto al cospetto di una squadra con lo scudetto cucito sul petto vale, per morale e classifica, molto di più di quei tre semplici punti in classifica.
Le bianconere non sono scese in campo tremanti, nella mente già sconfitte, come era avvenuto ad ottobre: il secondo tempo di venti giorni fa le ha fatto capire che nessun avversario è mai troppo tosto, per non meritare di essere affrontato a viso aperto. Ed ecco che pronti, via, e stavolta è la squadra in maglia bianconera ad imporre il proprio gioco e a schiacciare il piede sull´acceleratore, e già al 13´ vi sono chiari segnali di avvertimento per il Perugia, col cross al bacio di Gwiazdowska e Di Fiore che a pochi passi dalla porta vuota manca il tap in, poi Magnani grazia il portiere ospite sparando alle stelle.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

verona-primavera-campo1114Per la quarta giornata del campionato Primavera Juniores le gialloblù di Agsm Verona si aggiudicano il derby con la Fortitudo Mozzecane con un netto sei a uno consolidando la prima posizione nella classifica del girone.
Sul sintetico di via Sogare l’avvio di gara è favorevole alle ragazze allenate da Fabiana Comin che dopo aver fallito alcune ottime opportunità passano in vantaggio su calcio di rigore decretato per atterramento di Dal Bianco e trasformato da Carlotta Baldo.
Poco prima dello scadere della prima frazione Zangari si procura un secondo calcio di rigore ma la stessa numero nove scaligera fallisce la trasformazione scheggiando la traversa.
In avvio di ripresa la reazione della Fortitudo si concretizza al decimo minuto con il calcio di rigore trasformato da Zanardi per atterramento della De Vincenzi ad opera del portiere Bongiovanni.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!