Mercoledì, 20 Settembre 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Chiude la stagione sportiva del Terme Cervia Calcio Femminile Sabato 24 maggio Festa al PIneta Club e domenica 25 partecipazione al Memorial Isabella Rosetti Con la festa al PIneta Club di Milano Marittima, sabato 24 maggio, chiude la stagione ufficiale del Terme Cervia Calcio Femminile. Il legame tra il Cervia Calcio femminile ed il Pineta di Chicco Cangini è oramai consolidato. Al suo esordio nel campionato nazionale di serie B - 5 anni fa - la squadra cervese legò il suo nome al locale di Milano Marittima. Con il nome di Pineta Cervia la squadra ha giocato per 2 stagione poi c'è stato l'avvicendamento con le Terme di Cervia - ora si chiama Terme Cervia - ma il Pineta è rimasto uno dei partner più stretti della società cervese. La serata inizierà al Pacifico Dinner per poi proseguire con la festa al PIneta Club. La festa sarà l'appuntamento che andrà a chiudere la stagione 2007-08 - che ufficialmente si concluderà domenica 25 maggio a Castiglione di Cervia con la partecipazione al memorial Isabella Rosetti - un quadrangolare con Imola (A2), Castelvecchio (B) e Venezia ( A2 neopromosso in A1). Si chiude così la stagione del ritorno in A2 della squadra cervese. Un bilancio sicuramente positivo, con un quarto posto a soli 3 punti dalla seconda classificata. Ora si lavora per la prossima stagione con l'obiettivo di migliorare il risultato ottenuto quest'anno.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
- Le Terme di Cervia servono il poker sul campo del Ludos Palermo e chiudono al quarto posto la stagione del ritorno in serie A2 (4-2); una sfida giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, con le cervesi alla rincorsa della terza piazza e le palermitane alla ricerca di punti salvezza: ne è venuta fuori una partita molto emozionante, con le gialloblù pericolose sin dall'avvio con due staffilate di Valentina Di Marco (10') e Veronica Becci (20') che impegnavano severamente il portiere Tusa. Nulla poteva l'estremo locale al 26' sulla stupenda azione tutta di prima orchestrata da Becci, Gostoli, Pastore e Di Marco che serviva nel corridoio Simona Anselmi, la quale dall'altezza del rigore infilava in rete il pallone dell'1-0; rabbiosa la reazione delle siciliane che sfioravano il pareggio con due conclusioni del centravanti Buttaccio, uscite fuori di pochissimo, che sul finire di tempo prendeva il tempo alla difesa romagnola e siglava l'1-1 scavalcando Moretti con un preciso pallonetto (42'). Nella ripresa la sfida si manteneva equilibrata sino alla perla di Valentina Di Marco (20'st) che raccoglieva palla nella sua metà campo, saltava in dribbling praticamente tutta la squadra avversaria, metteva a sedere anche il portiere e depositava in rete lo splendido 2-1; ancora una volta le padrone di casa non ci stavano e sempre con Buttaccio andavano vicine al pari: prima la traversa, poi il palo ed un paio di ottimi interventi di Claudia Moretti, però negavano la gioia del pareggio all'attaccante isolana.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Nell'ultima giornata di serie A2 il Brescia fra le mura amiche supera meritatamente per 3-2 il Como classificandosi alla fine al terzo posto con 34 punti dietro il Venezia che sorprendetemente ha vinto il campionato imponendosi contro il Graphistudio Campagna ed approfittando dello scivolone dell'ex capolista Mozzanica, così secondo a due lunghezze, a Sampierdarena. Per la cronaca parte bene il Brescia che appare pimpante a differenza delle avversarie che sembrano sonnecchiare. Nei primi minuti prima Manzoni quindi Gritti mettono i brividi a Ranzani. Al 17' Manzoni sfiora il palo. Il Brescia fa la gara ma è il Como a passare in vantaggio al 25' grazie ad un tiro-cross di De Carli che beffa Carminati ed è 1-0 per le comasche. Da qui alla fine sale in cattedra Miranda ma i suoi assist non sono portati a buon fine prima da Vezzoli quindi da Gritti e si va così al riposo con l'1-0 ospite molto generoso. Nella ripresa il copione non cambia con il Brescia padrone del gioco che al 7' spreca una ghiotta occasione con Gritti che servita da Miranda e scavalcata il portiere ospite calcia incredibilemente a lato con la porta vuota davanti. Entra Rajka Previtali e la difesa del Brescia passa a tre con il gioco che ne risente ancora di più positivamente. Le azioni da gol fioccano per le padrone di casa che al 18' con Gritti abile a sfruttare un'azione insistita raggiungono il meritato 1-1.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
oristano - Altra sconfitta per il Brescia Femminile che nella penultima giornata di serie A2 cade per 3-1 sul campo dell'Oristano. Le rondinelle reduci dalla sconfitta in casa contro il Mozzanica che aveva pregiudicato definitvamente le ultime speranze di promozione in A1 in questa partita avevano poco da chiedere contro un avversario invece molto motivato visto che sarde sono in lotta per la salvezza e alla fine il risultato ha premiato chi aveva maggiori interessi. Come spesso è accaduto in passato e quest'anno le trasferte in Sardegna per Dapor e compagne sono sempre state avare di soddisfazioni. In classifica il Brescia resta terzo a quota 31 punti e domenica nell'ultima di campionato cercherà in casa la vittoria contro Como per mantenere il gradino più basso del podio, dietro una lunghezza c'è la Sampierdarenese, e chiudere in gloria un campionato più agro che dolce viste le premesse iniziali e la buonissima andata chiusa al primo posto. Invece per le sarde tre punti d'oro che valgono la salvezza. Tornando alla gara parte forte l'Oristano che dopo alcune occasioni passa al 10': cross di Fusciani per Deiana che sola in area fulmina l'incolpevole Carminati ed è 1-0 per le sarde.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
CERVIA - Successo sul filo di lana per le Terme di Cervia nel derby contro il Packcenter Imolese valido per il penultimo turno di ritorno di serie A2 (1-0): un risultato pesantissimo per la compagine imolese, che a '90 dal termine della stagione deve ormai sperare in un mezzo miracolo per raggiungere il terz'ultimo posto ed andare allo spareggio con la pari classificata del girone A. Prima frazione senza grossi sussulti, con le retroguardie molto attente e gli attacchi che non riuscivano a sfondare; da segnalare un paio di opportunità: la prima per le ospiti (20'), con Moretti che doveva anticipare di piede Wong su un errato retropassaggio di una compagna, la seconda, doppia, per le gialloblù (43'), con una serpentina di Valentina Di Marco, conclusa con una bordata di sinistro deviata in angolo da Bagnari, che sul successivo corner veniva salvata da Teodorani che respingeva di testa sulla riga di porta. Molto più emozionante la ripresa che si apriva con un'occasione per le padrone di casa con Elisa Gostoli su punizione (4'st), parata a terra da Bagnari, mentre sul capovolgimento di fronte Vallone si trovava a tu per tu con Moretti,

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
- Nel big match e derby della 20ma giornata in serie A2 sfumano gli ultimi sogni di gloria per il Brescia Femminile che cade in casa 2-1 contro la capolista Mozzanica. In classifica ora il Mozzanica è primo con 39 punti, dietro c'è il Venezia corsara in Liguria per 1-0 che sale a quota 37 mentre il Brescia rimane a 31. A due giornate dal termine Dapor e compagne abbandonano così ogni velleità di A1 e nelle ultime due giornate ad Oristano e in casa con il Como cercheranno di mantenere la terza piazza per chiudere un campionato agrodolce. Per la cronaca - ottima cornice di pubblico con le due squadre che si sono battagliate dall'inizio alla fine con correttezza - parte deciso il Mozzanica che al 2' con Lenci sfiora il vantaggio. Al 10' occasion d'oro per Karin Previtali ma a tu per tu con Rottoli spara il pallone addosso all'estremo ospite e l'azione sfuma. Al 12' ci prova Fumagalli senza fortuna mentre al 15' Marini su punizione lambisce il palo. Al 28' vantaggio per le bergamasche con Pizzi che grazie ad un bel destro approfitta di una disattenzione difensiva del Brescia e fa 1-0. Le rondinelle non ci stanno e si buttano in avanti alla ricerca del pareggio che al 38' Dapor sfiora ma il pari è nell'aria ed arriva al 40' quando dopo un'azione corale, Miranda - Oberlechner - l'attaccante Gritti di testa è la più brava di tutte ad infilare l'1-1. Non c'è tempo di esultare in casa Brescia che al 42' Pizzi con un fortunoso tiro-cross spinto anche dal vento infila l'incrocio dei pali opposto a Cavagna ed è 2-1 per il Mozzanica e con questo risultato si va al riposo. Nella ripresa il Brescia cambia qualcosa inserendo prima Mammana al posto di Gritti da subito quindi Marcolin per Vezzoli dopo venti minuti ma tutto sarà inutile. Il Brescia vuole almeno il pareggio e si butta all'attacco ma al 5' è Locatelli che fa buona guardia alla sua difesa e il risultato non cambia. Le biancazzurre premono con il Mozzanica pericoloso in contropiede. All'ottavo Mammana lancia Previtali che mette alto sopra la traversa da favorevole posizione.

Pagina 1 di 10

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search