Domenica, 20 Settembre 2020
iten

Esordio amato per il Cesena, sconfitto nel derby romagnolo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Prima giornata di campionato, sotto un sole cocente scendono in campo presso lo stadio Sbrighi di Castiglione di Ravenna, le formazioni del Ravenna Women e il Cesena FC.
Il Derby romagnolo, molto sentito da entrambe le squadre, purtroppo oggi verrà giocato a porte chiuse per colpa della ormai famosa pandemia, ma, la montagnola alle spalle di detto impianto presenta un bel colpo d’occhio con buona presenza di tifosi Cesenati.


La squadra di mister Rossi si presenta rimaneggiata, nell’ultima settimana 3/4 atlete hanno subito piccoli infortuni, recuperate in extremis ma che in campo hanno fatto fatica.
Inizia la partita alle ore 15,00; al 2° prima vera azione è di marca Bianconera; Nagni riceve palla al limite e da ottima posizione invece di calciare di prima perde tempo e la difesa libera.
Ancora Cesena al 5’ sempre con Nagni, questa volta calcia dal limite e manda la sfera alta sopra la traversa.
Bianconere sempre in avanti e così al 10’ Porcarelli riceve in area ma calcia a lato.
15’ minuto grossa occasione per la squadra di casa con cross dalla sinistra si avventano in due sulla palla, ma, fortuna bianconera mancano entrambe la sfera.
La gara prosegue con vari studi e azioni da una parte e dall’altra, senza nessun pericolo per entrambe le difese.

Ravenna in vantaggio al minuto 43’; rilancio della difesa cesenate a metà campo, la palla viene proiettata sulla sinistra per Zanni cross di quest’ultima senza molte pretese, con il pallone messo sul secondo palo, indecisione di Pacini e qui si avventa Burbassi che insacca, inutile l’estremo tentativo di Carlini di salvare la sua porta.
Termina la prima frazione di gioco con il Ravenna in vantaggio di 1-0.

Secondo tempo, la squadra cesenate con il morale a terra, ma concentrata a vendere cara la pelle, cercando di riportarsi in parità.
Invece al 60’ arriva il raddoppio delle ravennate; calcio d’angolo con palla che arriva a Filippi, brava ad andare incontro alla sfera, finta di rientrare ma si invola verso il fondo, dove effettua un cross pennellato al centesimo per Giovagnoli che dall’altezza del dischetto mette in rete.
Cambia qualcosa Mister Rossi inserendo prima Costi (e davanti si nota subito) Orlando e successivamente Casadio e Beleffi ma la situazione non cambia molto, le cavallucce si fanno vedere con un tiro di Orlando che termina fuori di poco e un altro di Zani al minuto 88’ che termina alto sopra la traversa.
La squadra Cesenate cerca di riorganizzare le file e al 75’ il signor Davide Giacometti di Gubbio decide di chiudere gli occhi per una spinta ai danni di Porcarelli (quanti falli ha subito oggi) in area di rigore.
Partita grintosa e a volte fallosa con un Cesena sottotono ed emozionato, si fa superare da un modesto Ravenna, molto più motivato e agevolato nell’occasione della prima rete da una indecisione dell’estremo difensore e da un rigore netto non dato.
Castiglione di Ravenna (RA) 13 Settembre 2020

Franco Scolozzi Addetto Stampa Cesena FC Femminile

RAVENNA WOMEN – CESENA FC 2 – 0
Marcatrici: 43’ Burbassi, 60’ Giovagnoli.
Ammonite: 18’ Ligi (R), 36’ Petralia (C), 50’ Barbaresi (R), 90’ Orlando (C) .-
Arbitro Signor Davide Giacometti di Gubbio
Assistenti Signora Diletta Roccaforte di Perugia e il
Signor Matteo Lauri di Gubbio.-

RAVENNA WOMEN
Copetti, Crespi, Giovangoli, Greppi, Capucci, Picchi, Ligi (46’Barbaresi), Filippi , Burbassi, Benedetti (88’ Iacuzzi), Zanni (71’ Cimatti) .-
A disposizione Pilato, Omokaro, Raggi.-
Allenatore Recenti

CESENA FC
Pacini, Pavana, Carlini, Casadei, Nagni (60’ Orlando), Petralia (87’ Zani), Porcarelli, Cuciniello (68’ Casadio), Georgiou (68’ Beleffi), Pastore, Delfrancia (60’ Costi).-
A disposizione Siboni, Gallina, Simei, Cotrer.-
Allenatore Roberto ROSSI

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.