Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Venerdì, 24 Novembre 2017
appstore Migastone googleplay
bari brescia empoli fiorentina juve mozzanica ravenna resroma sassuolo tava valpo verona w

Il Marcon passa il turno ,battendo allo Stadio Nereo Rocco il Padova per 2 a 1

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Serata autunnale ma campo che ha tenuto bene le condizioni metereologiche avverse di questi giorni.Parte forte il Marcon,e per tutto il primo tempo mette sotto unPadova venuto a fare risultato,ma che si trova davanti, una squadra, determinata e pronta a lottare su tutti i palloni consapevole di poter ottenere la qualificazione. Il primo tempo è tutto di marca arancionero con triangolazioni veloci e ripartenze che fanno male o.. quasi,


perchè la grande mole di gioco e le tante occasioni, portano ad un solo striminzito goal al 26°con Canciello,(imprendibile questa sera dai difensori patavini) che batte in uscita il portiere su azione proveniente dalla sinistra.Il Padova sembra alle corde incapace di reagire,in attesa del colpo del ko,che termina il primo tempo.

Inizia il 2°tempo con il cambio di Tassoche sostituisce la stanca e non al meglio Marangon,e con il cambio all' 8° di Dal Ben in sostituzione di Canciello. Il riposo non ha fatto bene alle ragazze del Marcon,che rientrano in campo troppo rilassate e distratte commettendo una serie di errori ,che portava con "modi garbati" l'allenatoreMauro Minio a chiedere loro se pensavano ancora d'essere nello spogliatoio.

Al contrario il Padova ritrovava nuova forza e vigore da squadra caparbia quale è mettendo in difficoltà la difesa del Marcon,non con azioni estremamente pericolose,ma tenendo il Marcon in apprensione nella sua metà campo. Da questa situazione scaturiva l'azione che portava lagenerosa terna arbitrale a concedere al Padova un discutibile calcio di rigore.La grande parata del nostro portiere Pinel che neutralizzava il tiro deviandolo sulla sua sinistra metteva fine ad ogni discussione. A questo punto svegliate dal torpore e dal pericolo scampato, Il Marcon ricominciava a giocare,e con gli spazi che ormai il Padova era costretto a concedere alla ricerca del pareggio, si infilavano a turno le nostre ragazze pervenendo al 2° goal al 66° con Zuantisu azione dalla destra.

La partita poteva essere finita li' o eventualmente incrementata di altri goal per il Marcon, se non fosse per i troppi errori commessi dagli attaccanti che sprecavano una serie infinita di occasioni da rete. Nei minuti di recupero il Padova su calcio d'angolo segnava la meritata rete della bandiera,meritata, per l'agonismo e l'impegno,ma anche la correttezza dimostrato fino al fischio di chiusura, con Sarain di testa.

Partita dai due volti;con momenti in cui il Marcon ha veramente entusiasmato i molti sostenitori accorsi, per il gioco espresso in campo,ad altri fatti di amnesie e decocetrazione e soprattutto di errori in fase realizzativa che potevano complicare una partita dominata, rischiando di pregiudicare un più che meritato passaggio del turno per quello che si è visto nelle due partite. Prossimo avversario di Coppa italia il Trento. Inizio del campionato il1°ottobre con l'isidiosa trasferta diBergamo con l'Orobica.

Ufficio Stampa FCF Marcon

CERCA ATLETE

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search