Giovedì, 14 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Petizione diritti tv 2016

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

petizione24716
Gli imprenditori che amano il loro prodotto, di solito, hanno una grandissima cura dei consumatori. Cercano di capire la loro mentalità, i loro gusti, le loro reazioni, i loro umori e su tutto questo cercano di trovare il prodotto giusto per venderlo ed ottenere un guadagno che ricompensi loro e chi lavora per loro.

 

I PRESIDENTI della Società di calcio, mi riferisco a quelle femminili (perché nel maschile il BUSINESS prevale su tutto il resto, come vediamo in questi giorni di calciomercato), sono anch’essi degli imprenditori che offrono ai loro clienti - sostenitori un prodotto che in Italia viene considerato di NICCHIA, perché ancora poco conosciuto a chi segue lo SPORT in generale e perfino a chi segue il gioco del calcio! Sanno che esiste, certo, ma poi NON vedendolo in TV, non leggendo le cronache sui giornali sportivi nazionali, NON sono invogliati a proseguire la loro conoscenza!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

linkiesta petizione16
L'autorevole giornale online "Linkiesta.it" ha dedicato un ampio spazio alla nostra petizione sui diritti tv al calcio femminile e sul movimento calcio femminile, portando alla luce dei suoi lettori i problemi che affliggono il nostro movimento che sopravvive senza diritti e riconoscimenti.

Ringraziamo la giornalista Lidia Baratta per l'articolo e la direzione del giornale per aver condiviso la nostra battaglia, uscendo cosi dai luoghi comuni del sistema che prevede il consueto silenzio sulle tematiche dei più svantaggiati.

 

Walter Pettinati

 

firma la petizione: https://www.change.org/p/diritti-tv-al-calcio-femminile

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

rtvsanmarino petizione
Il bel servizio di San Marino TV è andato in onda nel TG Sport di questa sera alle ore 19:15.

San Marino - Oltre 12 mila le firme raccolte per sensibilizzare e chiedere di riconoscere al movimento femminile l'1% dei diritti televisivi.
Il mondo del calcio femminile è sceso in campo, tutto insieme e unito per giocare una partita molto difficile, quella sui diritti TV e lo fa con una petizione lanciata dal sito calciodonne.it con il suo direttore Walter Pettinati, tra i maggiori esperti del movimento in rosa in Italia.
Le squadre di calcio italiane professionistiche e dilettantistiche si dividono ogni stagione i soldi raccolti dalle televisioni. In pratica 1 miliardo di euro. Di questa somma, la legge stabilisce che un 10% venga destinato ai settori giovanili e al calcio dilettantistico, una piccolissima percentuale anche all'Autorità Garante per l'informazione, ma nulla per il movimento femminile.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

iamcalciobrescia petizione
La redazione del giornale online "brescia.iamcalcio.it" sostiene la nostra petizione pubblicando un articolo per promuove la petizione a tutte e tutti i loro affezionati lettori.

La redazione di calciodonne.it ringrazia la redazione del giornale "I Am Calcio" per la collaborazione e la disponibilità di aiutare il movimento calcio femminile ad un futuro più dignitoso e professionale.

 

https://www.change.org/p/diritti-tv-al-calcio-femminile

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!