Giovedì, 13 Agosto 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Napoli femminile pronto all’insidiosa trasferta sul campo del Cittadella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La squadra partenopea torna a giocare fuori casa dopo la vittoria di Cesena di settembre.
Dopo tre gare consecutive in casa, tra campionato e Coppa Italia, il Napoli Femminile si prepara ad affrontare la seconda trasferta stagionale, a distanza di un mese e mezzo dall’esordio vincente in campionato a Cesena. L’appuntamento è sul campo del Cittadella, domani alle ore 14.30, nella gara valida per la quarta giornata del campionato di serie B nazionale femminile.


Una partita delicata contro un’avversaria diretta, che si trova a un solo punto di distacco dalle partenopee e che ha segnato sette gol nelle ultime due gare. A disposizione del tecnico, Peppe Marino, non ci saranno Giusy Moraca che sta recuperando dall’infortunio al ginocchio di inizio stagione, e Paola Di Marino, reduce da un problema alla caviglia rimediato nella gara di domenica scorsa contro la Lazio.


“Questa gara capita in un momento importante della stagione – spiega Marino -. Dobbiamo iniziare a misurarci contro avversari di livello in trasferta, anche se già l’esordio a Cesena è stato indicativo. Abbiamo preparato bene la partita, siamo concentrati e sappiamo che non sarà facile. Il campionato è lungo ed equilibrato, in questo momento ci mancano due punti ma alla fine sono convinto che le squadre più costanti saranno quelle che centreranno l’obiettivo finale”.

Napoli, 2 novembre 2019



Ufficio Stampa Napoli Femminile

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.