Venerdì, 10 Luglio 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Alexandra Moczik è una nuova giocatrice del Città di Capena

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La Società Città di Capena nella persona del próprio Presidente Giada Menichelli comunica di aver raggiunto l’accordo e svolto le pratiche di tesseramento della giocatrice Alexandra Móczik, portiere classe 1993 proveniente dalla squadra ungherese del Ferencváros. La nuova Leprotta indosserà la maglia numero 21, si ringrazia per la riuscita del trasferimento la Sport Solutions.

 

- Prima esperienza all’estero ormai è già qualche settimana che sei in Italia che sensazioni hai?



“Mi piace molto stare qua, mi piacciono tanto anche gli allenamenti. Anche in campo e fuori campo mi sento molto bene, perché ho buone e brave compagne di squadra.”

- Hai visto due gare di Coppa del Capena che idea ti sei fatta?

“Penso che ci vuole un po di tempo per stare insieme per avere un gioco perfetto. Ma personalmente le giocatrici sono molto brave fisicamente e mentalmente. Vedo che il gioco è molto più veloce che in Ungheria. Le giocatrici decidono più velocemente nelle situazioni del gioco.”

- Sei un portiere che gioca bene anche con i piedi, è una tua caratteristica?

“Sentirmelo dire è una cosa molto positiva per me, perché posso dare più sicurezza alla mia squadra. Secondo me se un portiere è brava con i piedi può aiutare anche a fare il portiere di muovimento quando serve.”

- Che cosa ti aspetti da questa stagione?

“Sarebbe bello vincere il campionato. Voglio crescere tanto e cercherò di essere un pezzo utile per la mia squadra.”

Ufficio Stampa

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.