Venerdì, 19 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

ATALANTA - ORISTANO 1-3

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


atalanta20102011_640_thumb_medium250_152L'ultimo appuntamento di campionato è fatale per l'Atalanta Femminile di mister Michele Zonca, che a conclusione di una partita condotta per ottanta minuti subisce tre reti al fotofinish da un buon Oristano. La formazione sarda è stata protagonista di un girone di ritorno davvero super: erano solo tre i punticini rimediati dalle ragazze di Concas all'andata, mentre oggi (ieri, ndr) al triplice fischio le ospiti hanno festeggiato il quinto piazzamento in classifica. Per le orobiche è una sconfitta che lascia il tempo che trova: il risultato di questa partita, incrociato a qualsiasi altro esito dagli altri campi non avrebbe in ogni caso compromesso la quarta posizione in graduatoria. La prima frazione è di marca locale.

 

Un'audace Atalanta sfiora il gol con Ramera al 7', per poi trovarlo con la stessa giocatrice al 22': punizione di Caio e spizzico a rete di testa della giocatrice col numero sette sulla schiena. Cinque minuti più tardi il potenziale raddoppio è tutto di Scarpellini, ma a seguito di una minacciosa incursione il capitano sciupa ampiamente sopra la traversa. Scocca la mezzora e si inizia a parlare di Oristano, ovvero quando Casula manca un gol già fatto in area piccola. L'undici isolano però ha comunque l'opportunità di pareggiare in questa prima frazione: rigore molto dubbio concesso a Pinna a ridosso della pausa ed è la stessa giocatrice a mandare la sfera sul fondo. Nella ripresa le ragazze di Zonca imbastiscono ottime trame di gioco e sanno come rendersi pericolose, ma alla distanza come spesso accade nel calcio, tanto spreco verrà punito. 41', 43' e 46' fanno eco ad altrettante realizzazioni da parte del team ospite. Prima Cavagna respinge una punizione e il pallone è intercettato da Carai, che a porta sguarnita ha vita facile. Poi, nel tentativo di deviare una conclusione non troppo irresistibile di Pinna, Fenaroli segna nella propria porta. Infine, quando siamo in pieno extratime, il punto esclamativo su un risultato già troppo pesante: gol di Pinna!



Atalanta Femminile – Oristano 1-3

Atalanta Femminile: Cavagna, Fenaroli, Poeta (6'st Pandolfi), Pirovano, Spinelli, Piacezzi, Ramera, Spini (20'st Barcella), Giacinti (28'st Picchi), Scarpellini, Caio. All. Zonca.

Oristano: Corno, Carta, Pieri, Ponci, Razzoli, Carai, Sotgiu, Anzedi, Lai, Casula (39'st Agus), Pinna. All. Concas.

Arbitro: Anna Di Nardo della sezione di Lodi.

Reti: 22'pt Ramera (A), 41'st Carai (O), 43'st autorete di Fenaroli (A) e 46'st Pinna (O).

Migliore in campo: Alessandra Caio.

Note: terreno di gioco in ottime condizioni. Centocinquanta spettatori circa.

Alessandra Donadoni

Al termine del match, le parole di Michele Maraglino, presidente dell'Atalanta Femminile: <Ovviamente dispiace chiudere il campionato con una sconfitta, subita per altro nelle ultime battute del match. Tuttavia ci consola il fatto che il quarto piazzamento in classifica sia rimasto immacolato. Per noi tutti gli obiettivi posti a inizio anno sono stati centrati>.

Alessandra Donadoni

Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Editore
Fondatore ed Editore di calciodonne.it

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!