Lunedì, 01 Giugno 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Ligorna - Juventus

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


0Juve

LIGORNA - JUVENTUS 0-0

Per la prima gara del girone di ritorno del campionato nazionale di serie B, la Juventus Femminile è di scena a Genova per affrontare il Ligorna, squadra ostica che, all'esordio delle bianconere nel campionato cadetto, aveva rifilato alle stesse un secco 3 a 1.



Per problemi di disponibilità del campo delle Liguri, la gara è posticipata alle ore 17.00. Mister Pecchini non cambia modulo e schiera il suo 4-3-3 che vede Milone a difesa della porta, Longhin e Basta difensori centrali, Chiavicatti a destra ed un inedita Mancuso a sinistra per cercare di contenere le scorribande della fortissima Cafferata su quel lato del fronte di attacco ligornese, il capitano Mondino, Trapani e Benatello a centrocampo mentre, riprende il suo posto al centro dell'attacco Juventino, dopo il lungo stop, Tordella con il sostegno ai lati di Capello e Falcone.
Al 4' Cafferata fa subito capire a Mancuso che oggi dovrà sudare per contenerla e si invola sulla corsia sinistra dove, giunta al fondo, riesce a centrare per l'attaccante ligure che, però, non centra la porta, per il resto della gara Mancuso concederà poco o nulla all'esterno genovese.
7' tiro da fuori di Capello, alto sulla traversa.
13' filtrante di Benatello per Tordella, Cenname sventa in uscita.
18' punizione di Mondino nella metà campo ligure, botta forte ma centrale, Cenname para in due tempi.
26' punizione debole di Capello, facile la parata.
34' punizione nel cerchio di centrocampo per la Juventus, si incarica della battuta Longhin che mette un delizioso pallonetto in area per Tordella che, spalle alla porta tenta la girata in rete che finisce a lato di poco.
43' contropiede juventino con tiro finale di Mancuso deviato in angolo.
44' dall'angolo battuto dalla stessa Mancuso, colpo di testa di Tordella che finisce di poco alto.
La prima frazione di gioco si chiude sullo 0 a 0.
Secondo tempo
3' calcio d'angolo per la Juventus, batti e ribatti nell'area del Ligorna e Cenname si trova il pallone fra le braccia.
12' il Ligorna si fa vedere dalle parti di Milone con un tiro che finisce a qualche metro dal palo.
23' Cafferata, palla al piede, viene affrontata da Basta, la salta di netto e si presenta di fronte a Milone che in uscita salva quella che sarebbe stata una beffa per quanto visto in campo finora.
31' Tomei, entrata in campo da 10 minuti a sostituire Falcone, ha un malore e deve essere sostituita da Gastaldo che, così, fa il suo esordio con la maglia della Juventus.
36' tiro da fuori area di Gastaldo deviato in angolo.
37' bella combinazione Mancuso-Trapani-Mancuso con tiro finale di quest'ultima ma troppo debole per impensierire Cenname.
40' tiro da 35 metri di Malatesta che finisce alto.
La partita si chiude a reti inviolate ma le torinesi conquistano un bel punto che, anche grazie alle sconfitte delle inseguitrici, le consentono di agganciare l'Oristano a 12 punti e di allungare ulteriormente la distanza dalle zone calde della classifica, una bella prestazione che infonde fiducia per affrontare, domenica prossima, la capolista Novese fra le mura amiche.

 

LIGORNA: Cenname, Cuneo, Cafferata, Bettalli (42' st Canale), Napello, Zero ( 15' st Battistutta), Cella, Malatesta (42' st Casciani), Calcagno, Fallico, Di Blasi. A disp. Denevi, Cama, Moscamora, Cetti. All. Morin

 

JUVENTUS: Milone, Basta, Chiavicatti, Mancuso, Longhin, Capello, Benatello, Tordella, Falcone (15' st Tomei (25' st Gastaldo). A disp. De Filippo, Cupoli, Nicastro, Sottil, Fasella. All. Pecchini.

 

MT

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.