Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Sabato, 16 Dicembre 2017
appstore Migastone googleplay
bari brescia empoli fiorentina juve mozzanica ravenna resroma sassuolo tava valpo verona w

Nord Corea e Giappone in finale: verso l’ultima tappa dei mondiali di Giordania

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


mondiale u17 Giappone16
Manca l’ultimo passo, in questi mondiali di Giordania, per stabilire la nazionale under 17 vincitrice. Le semifinali, disputate tra Venezuela-Nord Corea e Spagna-Giappone, hanno stabilito la netta supremazia delle due squadre asiatiche, mentre hanno relegato le avversarie alla imminente lotta per il terzo posto.
Venezuela 0-3 Nord Corea

È la squadra delle giovani nordcoreane la prima finalista di questo mondiale di Giordania: forti del netto 3 a 0 inflitto alle sudamericane (15’ K. Pom Ui, 72’ J. Un Yong, 89’ R. Hae Yon), negano così la possibilità di raggiungere il primo posto ad una delle squadre favorite per questa competizione. 

La partita è stata senz’altro segnata dalla forza della tattica e struttura delle nordcoreane, impeccabili sia mentalmente sia nel gioco: la prima rete dopo appena 15 minuti, seguita da un’incessante pressione sulle giocatrici fondamentali venezuelane (Deyna Castellanos e Yerliane Moreno) e dall’abilità nel concedere poco spazio e nessuna rete ha saputo assicurare il risultato alle asiatiche, a cui rimane l’ultima fatidica tappa per il titolo di campionesse.

Spagna 0-3 Giappone
Termina con il medesimo punteggio della prima semifinale la partita tra Spagna e Giappone: due reti (doppietta di Takahashi, 14’ e 76’ su rigore) e un autogol spagnolo (Lucia, 48’) hanno stabilito che sarà proprio la squadra asiatica a raggiungere la finale e a giocare per la vittoria del mondiale. A nulla è servita la forte opposizione delle Rojitas contro lo strapotere nipponico, e le giapponesi hanno così messo un’importante firma sulla loro undicesima vittoria consecutiva in questa competizione, nonostante il sorprendente turnover delle giocatrici titolari, tra le quali ha spiccato l’assenza di Riko Ueki, miglior giocatrice in tre delle quattro partite giocate in precedenza. A questo proposito, reali e al contempo incoraggianti sono state le parole del coach giapponese a fine partita: “Certo, non è stata una performance perfetta, e ci sono stati piccoli errori su cui dovremo migliorare prima del prossimo match. Abbiamo bisogno di continuare a potenziare la nostra forza. Tutto ciò che fanno le ragazze, lo fanno perché amano moltissimo il calcio, e si divertono tanto”.

Il prossimo appuntamento sarà quindi con le tanto attese finali di questa competizione mondiale under 17 in Giordania: la sfida per il primo posto sarà tra Corea del Nord e Giappone, match preceduto dalla gara per il terzo/quarto posto, tra Venezuela e Spagna. Chi entrerà nella storia?

Lucia Pirola

Si possono piazzare scommesse sportive naturalmente anche sul calcio femminile. Il sito www.i-bookmakers.it vi offre le valutazioni di tutti gli operatori importanti e molte informazioni sulle scommesse sportive

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!

Search