Giovedì, 14 Novembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Un gol per tempo, le Citizens a secco contro il cinico Breganze

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Uno. Fare tanto possesso palla a poco serve se poi non si tira in porta. Due. Se l'attenzione non rimane massima si viene puniti delle avversarie. Regole auree del calcio a 5 che sintetizzano al meglio la sconfitta casalinga del Città di Falconara contro il Breganze, vittorioso ieri pomeriggio al campo del Centro Figc di Ancona (il PalaBadiali è ancora indisponibile causa ritardi nei lavori di rifacimento del manto) per 2 reti a 0.


Il team di mister Zanetti, pur non irresistibile, ha buona gamba, chiude bene gli spazi e colpisce con cinismo quando è necessario. Tre punti per le venete e rammarico Citizens per una gara che poteva avere altro esito nonostante una Sofia Luciani a mezzo servizio, in recupero rispetto ai dolori alla caviglia, e la brasiliana Nanà non ancora al top. Il Breganze parte bene e dopo nemmeno due minuti di cronometro Pinto Dias dalla distanza impegna Antonaci che si rifugia in corner. Al 3' Alves pericolosa. Risponde un minuto più tardi De Angelis che però non inquadra la porta. Gara anche noiosa per lunghi tratti.

Con il Falconara che fa girare la palla e il Breganze a chiudere bene e cercare la ripartenza. Fino al 18'. Da un fallo laterale conteso, che le Citizens invocano ma che l'arbitro assegna alle avversarie, nasce una mischia in area ed è Alves la più veloce ad arrivare sul pallone per piazzarlo alle spalle dell'incolpevole Antonaci. Ferrara prova a scuotere le compagne con un tiro preciso che chiama Castagnaro agli straordinari.

Poi, a 10 secondi dal termine, la già ammonita Alves entra male su Dalla Villa e rimedia il secondo giallo. Espulsa, la superiorità numerica, suddivisa tra primo e secondo tempo, non frutta quanto sperato dalle ragazze di Neri. Nella ripresa, tuttavia, si vede qualcosa in più da parte delle marchigiane. Ci prova Ciferni dalla distanza ma Castagnaro risponde presente. Al 9' Nanà tenta la magia di tacco deviando un tiro di De Angelis ma la palla sfila di poco a lato. La brasiliana si fa vedere nuovamente al 15' (diagonale fuori misura) e al 16' dopo la conclusione rimpallata di Dalla Villa. Castagnaro si fa aiutare dal palo e si ripete un minuto dopo sul forte tiro di De Angelis. A tre minuti dal termine Neri tenta la carta del quinto di movimento. Dentro Ciferni per Antonaci ma le Citizens sono subito punite da Boutimah. Il tempo scorre fino alla sirena senza altre azioni degne di nota.

"Partita alla pari – commenta al termine mister Massimiliano Neri - ma abbiamo creato poco e le occasioni che abbiamo avuto le abbiamo sprecate malamente. In qualche superiorità numerica creata benissimo è mancato l'ultimo passaggio. Abbiamo cercato di ribaltare il risultato ma abbiamo fatto confusione e questo non ci ha giocato a favore". Secondo Benedetta De Angelis "è mancata la finalizzazione, dobbiamo arrivare in porta con più convinzione e sfruttare meglio i contropiedi che sono la nostra forza. Oggi si sono evidenziate alcune difficoltà sulle quali però possiamo lavorare e migliorare".

TABELLINO



FALCONARA 0
BREGANZE 2

Città di Falconara: Antonaci, Pascual, Dalla Villa, Nanà, De Angelis, Verzulli, Sevilla, Ferrara, Correia, Ciferni, Luciani, Bernotti. All. Neri.

Breganze: Castagnaro, Perez Pereira, Alves, Boutimah, Pinto Dias, Pauletto, Rebe, Cerato, Soldevilla, Fichera, Fincato. All. Zanetti.

Reti: 18' pt Alves (B), 18' s.t. Boutimah (B).

Arbitri: Nicola (Pescara), Marchetti (Lanciano). Crono: Filannino (Jesi)

Note: ammonite Cerato (B), Ana Alves (B); espulsa Alves al 19'51'' pt per doppia ammonizione.

Author: AdminEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!