Lunedì, 17 Febbraio 2020
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Coppa Italia 2007-2008

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Nell’ultimo turno del girone P di coppa Italia il calendario propone un suggestivo derby di Bari tra la Pink e l’Acmei. Nonostante la gara non valga molto sul piano della classifica, con la Domoconfort Lecce già qualificata al turno successivo, non vengono deluse le aspettative, con le due formazioni che si danno battaglia sin da subito, divertendo il numerosissimo pubblico accorso al “Tonino Rana” di Carbonara (BA).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
L’Upea Orlandia: sconfitta onorevole Sul neutro di Castiglione di Sicilia (Ct) l’Upea Orlandia ’97 esce agli ottavi di finale di Coppa Italia con una sconfitta più che accettabile contro le campionesse del Bardolino Vr. Alla vigilia l’unica preoccupazione era la possibile goleada delle veronesi, invece sul campo si è vista una partita vera, con le ospiti che si sono dovute impegnare più del previsto per aggiudicarsi il passaggio del turno. Il risultato finale di 0 – 3 sintetizza la differenza tra le due compagini e in considerazione del valore delle avversarie la dirigenza orlandina può trarre dalla gara segnali molto incoraggianti in ottica campionato. Il tecnico Longega non può schierare l’infortunata Boni, per il resto presenta la formazione tipo con la nazionale Panico e Girelli in prima linea. Mr. Tonarelli ritrova dopo tre mesi Manzella, non rischia Minciullo e Marsico non ancora in perfette condizioni ma pronte domenica prossima alla ripresa del campionato. Nel primo tempo la gara è sorprendentemente equilibrata ed addirittura la prima azione pericolosa tocca a Manzella che, leggermente defilata, non riesce a concludere con forza. Il centrocampo orlandino non sfigura grazie ad una prestazione volenterosa di Corio e Morello, che non si lasciano troppo intimidire dalla quotate avversarie. La Divisione Calcio Femminile ha scelto la lontana Bari quale sede in cui l’Upea Orlandia ’97 giocherà le partite in campo neutro.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
: Parte col piede sbagliato il nuovo anno del Montale ma le attenzioni delle modenesi non erano di certo sulla partita di Coppa Italia. Già con la testa a domenica prossima dove incontreranno l’Alessandria, seconda in classifica, le ragazze di Oprandi affrontano il Galileo con un po’ di superficialità quasi inevitabile viste le scarse motivazioni. Una squadra comunque tonica ma a differenza delle reggiane molto meno rapida e vivace, infatti le avversarie tengono in mano la partita sin dall’inizio con temperamento e lucidità. Organico al completo per il Galileo ed una maggiore motivazione portano in vantaggio le ospiti già al 22’ con Squarcia grazie ad una punizione sotto la traversa in cui Maccari tocca ma in modo insufficiente. Il raddoppio arriva al 40’ dove Ficarelli dopo essersi involata in contropiede insacca di piatto sulla destra del portiere in uscita. Anche dopo il riposo la gara non cambia, prima è Cavagni al 50’ brava a sfruttare in mischia un pallone da pochi metri e poi ancora Ficarelli al 77’ a portare a quattro le reti del Galileo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Brutto Brescia Femminile che perde in casa contro il Como per 1-0 nella quinta giornata del girone 2 compromettendo così il passaggio del turno quindi sarà il recupero di metà febbraio per le ragazze di mister Rivola contro la Riozzese conterà come una semplice amichevole. Tornando alla cronaca il Brescia Femminile schiera la miglior formazione con l'ottima Carminati al posto di Cavagna perchè vorrebbe continuare a dire la sua in Coppa Italia e per meglio avvicinarsi all'inizio del ritorno di campionato in programma domenica prossima in casa contro l'ostica Sampierdarenese. Parte subito all'attacco il Brescia con Marcolin che al 3' ci prova senza fortuna. Al 15' è il Como a provare a rendersi pericoloso con un colpo di testa da parte di Castelli che non centra lo specchio della porta. Al 25' Marini su punizione in un'area intasata ma la difesa comasca pur con qualche patema sbroglia la situazione. Alla mezz'ora Carminati respinge un tiro ospite da fuori e sulla ribattuta Castelli in rovesciata ci prova ma la sfera finisce a lato. Al 40' Previtali lancia bene Manzoni anticipata di un soffio dal portiere ospite. Quando ormai tutti pensano al thè caldo per l'intervallo ecco che arriva come una doccia fredda il gol del Como: Trezzi parte dalla propria centrocampo ed indisturbata si fa trenta metri di campo con la difesa biancazzurra addormentata che lascia fare e a tu per tu con Carminati infila l'1-0 con cui si va al riposo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Un’Asi sottotono e apparsa un po’ appesantita sulle gambe non riesce a contenere la corazzata Riozzese e subisce ben sette reti nell’ultima gara del girone F di Coppa Italia. Per la squadra di mister Bastrup non c’è stato nulla da fare contro la compagine rosanero che da quest’anno milita nella massima serie. La partita parte con un ritmo blando, le due formazioni si studiano e nei primi minuti del match non succede praticamente nulla. Al 9’ però le ospiti passano in vantaggio sfruttando un’incertezza difensiva delle grigioblu. De Falco viene lanciata in profondità, Candi e Giuliano non si intendono, nessuna delle due prende la palla, l’attaccante rosanero ringrazia ed insacca. Il gol delle lodigiane arriva come una doccia fredda per l’Asi, le ragazze di mister Bastrup non riescono a reagire e subiscono la manovra avversaria, più fluida ed incisiva. Un accenno di reazione arriva al 17’ con Gagliardi che prova un tiro dalla distanza che però si spegne abbondantemente a lato. Un episodio isolato in mezzo alle tante occasioni create dalle ragazze di mister Lanzani. Al 20’ De Falco lotta in area con Candi, riesce a liberarsi e a provare un pallonetto che Giuliano prontamente respinge.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
L’Asi riesce solo per un tempo a fermare il Brescia che nella ripresa dilaga e rifila sette gol alle ospiti. Nonostante il risultato finale però nella prima frazione le due squadre si danno battaglia ad armi pari, le grigioblu non demeritano e creano anche qualche occasione da gol che però non riescono a capitalizzare al meglio. Nella ripresa le ospiti pagano lo scotto di aver mandato in campo tre giocatrici infortunate e subiscono la pressione avversaria. Padrone di casa che passano al 46’ con Castrezzati che lascia partire un tiro dalla destra che si infila nell’angolino. Al 49’ ad andare a segno è Gaspari, abile di testa a mandare la palla sotto la traversa. Al 53’ e al 70’, per il terzo e quarto gol del Brescia, è protagonista in negativo il portiere Dingillo: nella prima occasione sbaglia, mentre più tardi commette un fallo da rigore su Rolfi per un malinteso con un suo difensore. Al 77’ arriva poi il gol della doppietta di Castrezzati che su punizione castiga le ospiti. E nel finale è Bacis a centrare il bersaglio per due volte su contropiede.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La Reggiana nel quinto turno di Coppa Italia vince per 7-0 contro la Virtus Romagna. Partita senza storia quella disputata dalle ragazze granata sul campo di Viserbella; troppo infatti il divario tra le due compagini in un incontro che comunque e' servito a Mister Bertolini come buon allenamento in vista della ripresa del campionato, fissata per sabato prossimo, contro il Monza. Oltre al risultato era infatti importante provare il modulo tattico, che probabilmente verra' riproposto in campionato, e saggiare le condizioni di alcune ragazze in vista dei prossimi impegni. Tornando al match di Coppa inutile fare una cronaca di una gara a senso unico dove gia' il primo tempo si e' chiuso con un vantaggio di quattro reti. Nella ripresa spazio ai cambi e, sul risultato di 7-0, a provare schemi e trame di gioco utili alla squadra. Ora, per completare la classifica di questa prima fase del torneo, resta da definire la data del recupero con il Coriano, non giocata il 6 gennaio causa neve, probabilmente il 17 febbraio dove il campionato è fermo. Un incontro nel quale la Reggiana non dovrebbe avere problemi e dove, con la vittoria, verrebbe assicurato primo posto e passaggio del turno...ma ora pensiamo al Campionato.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Con la qualificazione del Calciosmania Napoli agli ottavi di finale di coppa Italia(And. 8/9.03.08 – Rit. 26/27.04.08) si è chiusa la fase a gironi. Nel quinto e ultimo turno della manifestazione della coccarda tricolore tutto secondo i pronostici. Calciosmania che affronterà la vincitrice del raggruppamento "P" Lecce e con l'Acmei Bari delle coriglianesi Capalbo, ben cinque le reti siglate in questa manifestazione, e A. Riforma. Anche se di misura il Calciosmania si è imposto a Fagnano per 3 a 2 sull'Udv Argetanese. A nulla è valsa la vittoria della Salernitana in trasferta sul Centro Ester Napoli per 2 a 0 mentre il Cus Cosenza è stato sconfitto, sempre fuori casa, dalla Domina Neapolis Acerrana per 2 a 0. Classifica finale del raggruppamento “O” di coppa Italia chiusasi con il Calciosmania a quota 13, a 10 Salernitana, Domina Neapolis Acerrana a 9 , Cascina Cus a 6 , Udv a 4 e Centro Ester a 0. Du test di coppa serviti alle due cosentine come viatico di avvicinamento al campionato. Ripresa del torneo di B, previsto per domenica prossima 20 gennaio, dove le cosentine cadette si scambieranno le avversarie affrontate ieri e con la Cascina Cosenza che che riceverà proprio la capolista Calciosmania e l'Udv di scena sul campo della Domina N. A. .

Pagina 4 di 12

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!