Lunedì, 01 Giugno 2020
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Nichelino Hesperia - Musiello Saluzzo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


 

NICHELINO HESPERIA – MUSIELLO SALUZZO 1-3



NICHELINO HESPERIA: Boetto, Savoca, Favarin, Zimmardi, Trafuoci, Castellani, Rubicone, Di Nuzzo, Conte, Prelato, Barreca. A disp: Tassone, Mazzarini, Emone. All. Lambiase

MUSIELLO SALUZZO: Triolo, Barbero M., Dutto, Brunofranco, Leone, Franchino, Giordanino, Melifiori (86° Armando), Barbero R., Chialvo, Bianco. A disp: Laurenti, Brunetti, Peyrache. All. Musiello

MARCATORI: 11° Zimmardi (NH), 27° Melifiori (M), 72° Melifiori (M), 83° Bianco (M)

E' una vittoria di carattere quella ottenuta dalla Musiello Femminile a Nichelino; una vittoria di testa e astuzia, perché quando le gambe non girano bene ed il gioco non arriva bisogna inserire il cervello e capire come poter vincere.

Il match non parte infatti bene per Chialvo e compagne che, già dalle prime battute, sembrano soffrire la maggior aggressività delle avversarie (obbligate a vincere per muovere una classifica che le vede ancora a 0 punti). La Musiello non riesce ad uscire dalla propria metà campo ed il Nichelino passa meritatamente in vantaggio all'11°: punizione dalla destra batte la Zimmardi, barriera ferma, Triolo immobile e pallone in fondo al sacco. Le saluzzesi si scuotono ed iniziare a creare alcune, embrionali, trame offensive che comunque non riescono ad impensierire la difesa locale. La partita è comunque aperta a qualsiasi risultato, la Musiello quando parte fa decisamente male, bisogna solo capire quando deciderà di inserire il turbo.

Alla prima accelerata decisa la Musiello pareggia: Bianco lancia Raffaella Barbero che di prima offre uno splendido pallone filtrante per Marina Melifiori che non si scompone più di tanto e infila Boetto. Poche altre iniziative nella prima frazione di gioco che termina dunque sul punteggio di 1-1.

Il secondo tempo ha un altro inizio per la Musiello che, pronti via si presenta con una nitida occasione da gol dalle parti della Boetto: Bianco salta il diretto avversario e parte in solitaria per 30 metri, serve Raffaella Barbero, bella l'azione, bello il tiro della punta saluzzese, ma altrettanto bella la parata del portierone di casa.

Ora è la formazione saluzzese che comanda le operazioni, arrivano numerosi tiri dalla distanza delle bianco verdi che non inquadrano la porta; fino al 72° quando non solo la porta viene inquadrata, ma viene quasi disintegrata dalla potenza e dalla precisione di Marina Melifiori che raccoglie un assist dalla sinistra di Raffaella Barbero e in sforbiciata porta in vantaggio la Musiello.

L'inerzia della partita pende ora totalmente dalla parte di Chialvo e compagne che vogliono portare a casa tre punti fondamentali.

Il Nichelino perde un po' la testa, a farne le spese è la Favarin che protesta vivacemente con l'arbitro e guadagna la via degli spogliatoi in anticipo. In 11 contro 10 la Musiello vuole a tutti i costi chiudere i giochi e ci riesce all'83° su calcio di rigore trasformato da Bianco (falciata Raffaella Barbero a centro area).

La partita termina sul punteggio di 1-3 e, grazie ai contemporanei pareggi di Romagnano (1-1 ad Aosta) e Alba (3-3 contro la Givolettese), la Musiello è per la prima volta, dopo anni di attività, capolista solitaria della serie C, a dimostrazione di un'ottima politica societaria e del continuo impegno delle giocatrici che, si spera, continuino a darci (e togliersi) grandi soddisfazioni.

Andrea Rubiolo

 

Nella fotografia: Emanuela Bianco

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Category

Author

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Please publish modules in offcanvas position.