Martedì, 20 Agosto 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Intervista a Gianluca Berruti, tecnico del Grifone Gialloverde

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


grifone berruti
Si ringrazia per l’intervista, Gianluca Berruti, trainer della squadra del Grifone Gialloverde che analizza il momento difficile della sua squadra, ma con uno sguardo ottimista sul futuro, suonando la carica alla vigilia del delicatissimo impegno, una sfida probabilmente decisiva che attenderà la squadra della Guardia di Finanza al cospetto della Lazio Women 2015.
“Nel post-gara di domenica, mi sono sentito di fare i complimenti all’intera rosa per l’impegno, la determinazione e l’applicazione che le ragazze hanno messo in campo, considerando sempre le nostre potenzialità e la nostra poca esperienza da neo-promossa e ripescata dalla serie C, essere andati lì in Campania al cospetto di una società blasonata come il Napoli Calcio Femminile che all’andata fece bottino pieno da noi, ed aver strappato un punto prezioso, spero che serva e ci aiuti molto per il morale del gruppo.


grifone taylorPurtroppo, usciamo dalla trasferta di Napoli in emergenza, con le ossa rotte: a partire dalla squalifica per tre turni di Tata, fino agli infortuni di Fusco e Chiodetti, uscita anzitempo per una brutta botta alla caviglia. Arriviamo a questa gara con la Lazio quando avremo di fronte una compagine esperta che all’andata ci battè e, di conseguenza, servirà, ancora una volta, un’altra prestazione oltre i nostri limiti. Dalla nostra, l’unico conforto è l’arrivo della calciatrice canadese Taylor Lamb che aspettavamo già nel mercato invernale e, già da domenica, potrà essere subito a disposizione del collettivo. Mi meraviglia vedere la Lazio Women in questa bagarre per non retrocedere insieme a noi, anche perchè all’andata, francamente, fu un match equilibrato; noi dobbiamo guardare in casa nostra: sapevamo che eravamo attesi da un campionato difficile e ci stiamo preparando al meglio con domenica che sarà una sfida decisiva e daremo il 150% per portare a casa un risultato positivo. Domenica, senza l’asse centrale della squadra non sarà semplice, ma sono sicuro che le ragazze che saranno chiamate a giocare, daranno il 100% per la causa, apportando un grande contributo per tutti. Tra le nostre motivazioni, ci deve essere il fattore casa: ormai l’ultima vittoria tra le mura amiche risale a settembre, quando alla prima giornata, battemmo l’Apulia Trani 2-0. Spero che si possa invertire questo trend negativo casalingo e, come tutti sanno, siamo una squadra che gioca palla a terra, con schemi ben definiti; insomma, il nostro è un calcio ragionato che fa del collettivo la sua forza. Temo la voglia di riscatto dell’avversario, la loro volontà di interrompere il lungo trend negativo che le ha viste da molto tempo: la Lazio è un club blasonato con calciatrici importanti che sono venute un pò meno, ma mi aspetto che facciano una gran partita contro noi; dovremo tirare fuori il meglio che abbiamo e poi vedremo come andrà. Se ripenso a qualche gara precedente, sarebbe stato giusto se avessimo perso a Napoli con il Dream Team che non c’entra nulla con le zone basse di classifica e lo ha dimostrato andando a vincere in trasferta contro il Femminile Nebrodi (0-1) e se avessimo pareggiato o vinto con il Trani, dove disputammo un grandissimo match dominando per lunghi tratti, per poi essere puniti con una rete al novantacinquesimo minuto su una palla inattiva su un sospetto fuorigioco, ma accetto il verdetto del campo. Da quel momento accusammo il colpo nel morale e vi fu una ripercussione nella gara successiva contro la Roma XIV Decimoquarto, quando eravamo ancora traumatizzati dalla sconfitta col Trani. Secondo me, la squadra ha il potenziale per giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata: credo molto nelle mie ragazze e sono certo che possiamo farcela, giocandoci le nostre chances ed onorando al meglio il campionato. Mi sorprende anche una caratteristica, ovvero quella che, mentre negli altri gironi di serie B, il fanalino di coda è fermo ad un punto o addirittura a -1, invece, nel girone D, la battaglia è alquanto serrata.”

Maurizio Stabile
Author: Maurizio StabileEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Responsabile Sud Italia
Giornalista

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!