Domenica, 16 Giugno 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Primavera 2010-2011

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
orlandia_under2011Dopo il 2- 1 ottenuto nella partita d'andata a Napoli, era necessario amministrare e tanto è bastato per il passaggio ai quarti di finale dell'Orlandia'97 nel campionato nazionale Primavera. Il pareggio 1-1 a Capo d'Orlando serve a proseguire la marcia nel torneo con la consapevolezza di essere stati ampiamente superiori ad un Napoli che ha dovuto inchinarsi alla migliore cifra tattica dell'Orlandia'97, impossibile da compensare con la sola e spesso eccessiva foga agonistica.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

vinazzaLa Graphistudio Tavagnacco si aggiudica una gara contrassegnata da un gioco brioso, con rapide ripartenze e continui capovolgimenti di fronte; a un'indomita Reggiana, sempre molto vivace e aggressiva, la sorniona formazione di mister Tarzariol ha risposto con azioni di contenimento, lieve predominio nel possesso palla, fitto fraseggio a centrocampo e improvvisi lanci a innescare un efficace contropiede. Nei primi venticinque minuti si evidenzia una maggiore pressione delle amaranto di mister Stefani che però non si concretizza in chiare occasioni da gol.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

dimarino_nazionaleLa squadra Primavera in campo domenica a Capo d'Orlando per il ritorno degli ottavi di finale del campionato di categoria.
Domenica, invece, la formazione Primavera sarà in campo a Capo d'Orlando contro l'Upea Orlandia per la partita di ritorno degli ottavi di finale del campionato di categoria. All'andata le siciliane hanno vinto 1-2 a Napoli al termine di una sfida molto combattuta, i giochi sono ancora aperti e le piccole calciatrici della Carpisa Yamamay Napoli proveranno a ribaltare il risultato per accedere ai quarti di finale.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
broili_aliceLa squadra primavera della Graphistudio Tavagnacco ha vinto, domenica 10 aprile, la gara d'andata degli ottavi di finale del Campionato Primavera, fase nazionale. Domenica 17 p.v. la partita di ritorno allo stadio di Tavagnacco.
La formazione del valente tecnico Tarzariol, dopo aver dominato e stravinto la prima fase del campionato primavera, ha fatto suo un incontro alquanto condizionato dal gran caldo e dal terreno di gioco, duro e un po' sconnesso.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Brescia_primavera_2010-11_thumb_other250_170Nell'andata degli ottavi della fase nazionale del campionato primavera, rocambolesco pareggio per il Brescia Femminile. In quel di Padova finisce 4 a 4 dopo 90' al cardiopalma. Il match parte subito con le rondinelle all'arrembaggio, che sfiorano più volte la rete con la coppia d'attacco Assoni-Rolfi. Al 25' però a passare sono le padroni di casa, con una sassata dai 25 mt che sorprende Chiminelli. Pezzotta e compagne sono stordite e dieci minuti dopo subiscono la seconda rete: un rimbalzo strano manda fuori tempo la difesa biancoazzurra e Chiminelli, in uscita disperata, deve mettere giù la punta del Padova lanciata a rete. Ammonizione per il numero uno ospite e rigore. Al 36' è 2 a 0.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
castelvecchio_under19_2010-2011A Savignano sul Rubicone va di scena l'incontro Principe di tutto il campionato, Castelvecchio Imolese Recupero di lusso non giocato per impraticabilità del campo in data 5 Marzo 2011. Con la classifica che parla chiaro, chi perde viene estromesso dagli ottavi di finale Nazionali. L'imolese ha a disposizione due risultati su tre, per le emiliane andrebbe bene anche un pareggio visto che con i recuperi che ha effettuato è passata in testa alla classifica con 45 punti due in più del Castelvecchio fermo a 43.
L'Imolese si presenta a Savignano in una giornata calda su un campo in ottime condizioni alla presenza di circa 100 spettatori. Pronti via, subito in avanti le Emiliane e chiudono le Romagnole nella propria metà campo; al 3' occasione per il Castelvecchio con Venturelli che tira alto. Al 07' Imolese in vantaggio su una azione effettuata tutta di prima Benetti Toninelli palla in area a Dubbioso che insacca con un bel pallonetto sul secondo palo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Nuova pagina 1

primaveraLe 16 squadre si incontreranno in gare di andata e ritorno. La prima società nominata di ciascun accoppiamento giocherà la prima

gara in casa. La squadra che avrà realizzato, complessivamente nelle due gare, il maggior numero di reti sarà dichiarata vincente ed accederà alla fase successiva. Al termine della seconda gara, in caso di parità di reti complessive, sarà attribuito valore doppio alle reti realizzate in trasferta. In caso di ulteriore parità la vincitrice sarà determinata mediante esecuzione dei tiri di rigore secondo quanto previsto dal vigente Regolamento del Giuoco del Calcio.




Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

UN'AUTORETE FERMA L'ACP CUNEO FEMMINILE PRIMAVERA

Sullo splendido campo sintetico di Cuneo, l'ACP CUNEO FEMMINILE PRIMAVERA perde sfortunosamente contro il Milan nell'ultima giornata di campionato.

Un autorete nei primi minuti preclude la possibilità di concludere in bellezza la regular season e lascia molto rammarico anche perché il Milan vantava numerose assenze tanto da presentarsi in campo con solamente dieci atlete.

La gara inizia bene per le padrone di casa che al 3' potrebbero passare in vantaggio con una combinazione Pittavino-Giraudo, con Giagnetich al tiro a lato di poco.

Il Milan gioca di rimessa e parte in contropiede ma senza fare male.

Al 13', sortita offensiva rossonera e cross basso al centro dell'area, Dutto in uscita non chiama la palla e Picco devia nella propria porta un innocuo traversone portando in vantaggio le avversarie.

Le ospiti prendono fiducia e diventano più pericolose soprattutto sulle palle inattive.

Al 18', grande intervento di Dutto che devia un insidioso corner.

Le biancorosse continuano a spingere ma la manovra è sterile e produce solamente un paio di conclusioni a lato.

Sul finire della prima frazione, Minopoli, D'Angelo, Giraudo, Giagnetich, Pittavino ed ancora Minopoli provano la conclusione ma l'imprecisione al tiro e la bravura del portiere milanista non permette di raggiungere il pareggio.

Nel secondo tempo la musica non cambia: Cuneo padrona del campo e Milan che si difende con ordine provando il contropiede.

Ma col passare dei minuti si affievoliscono le energie delle padrone di casa che commettono molti errori nell'ultimo passaggio nonostante la superiorità numerica evidenziando una mancanza di convinzione che le rende lontane parenti delle pugnaci giocatrici viste nelle ultime gare. Il Milan ne approfitta e può quindi rifiatare tanto da rendersi pericoloso al 60', grande uscita di Dutto, ed al 33', salvataggio di Mauro a portiere battuto.

Nei minuti finali ancora due occasioni vanificate da Minopoli e Giagnetich su assist di Goletto e Barolo.

La partita si chiude quindi al terzo minuto di recupero con tanti rimpianti da parte cuneese e la comprensibile soddisfazione delle milaniste.

ACP CUNEO FEMMINILE: DUTTO, BERTONE, GOLETTO, BERARDO (dal 55' MAURO), GIRAUDO (dal 70' MOSQUERA), PICCO, BAROLO, GIAGNETICH, MINOPOLI, D'ANGELO (dal 65' INNOCENTI), PITTAVINO.

 

Z.S.

 

Nella fotografia: Roberta Berardo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
orlandiaLa formazione di Calogero Balleriano non tradisce, supera l'Oristano nella gara spareggio e accede alla seconda fase del torneo Primavera. Una partita ben giocata dalle giovani paladine che nonostante la superiorità dimostrata e le tante azioni da rete create hanno però rischiato di perdere la partita sino a cinque minuti dalla fine, quando Elisa Pensabene ha pareggiato il conto e portato la qualificazione direttamente ai calci di rigore.
L'Orlandia'97 ha dominato l'avversario e creato parecchie occasioni importanti; Trassari da sola non riesce a mettere in rete da sola davanti al portiere, Nanì colpisce la traversa e ancora Fabio fallisce il facile vantaggio. Occasioni fallite e come il calcio più volte insegna gol subito,  al 40' Roberta Fiori approfitta di uno svarione difensivo e porta avanti l'Oristano.

Pagina 2 di 8

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!