Sabato, 20 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A 2009-2010

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Tavagnacco soffre, ma conquista la vittoria Un ottimo Venezia si arrende al 92’. Decide il sinistro di Tatiana Bonetti La Graphistudio trova tre punti fondamentali al termine di un incontro tutt’altro che spettacolare e deciso al 47’ del st. da un siluro di Bonetti che manda al tappeto un ottimo Venezia. Il Veneziane si sono dimostrate avversario degnissimo ed avrebbero meritato qualcosa in più. Le ospiti partono subito bene e collezionano la prima conclusione a rete dopo soli 2’: è Ranzolin a tentare dalla lunga distanza senza inquadrare la porta. La risposta del Tavagnacco sta tutta nel tiro di Camporese che trova la pronta risposta di Penzo. Partita equilibrata ma Venezia determinato e pericoloso per buna parte della prima frazione di gioco. Al 18’ la palla gol capita sui piedi di Mauro che anticipa l’uscita di Penzo senza trovare la porta avversaria. Un minuto dopo la Graphistudio passa: discesa sulla fascia di Rodella che crossa lungo trovando l’incrocio dei pali. Nonostante il vantaggio le padrone di casa non riescono a conquistare metri a centrocampo ed il Venezia continua a farsi preferire con incursioni sempre pericolose di Lotto e Capovilla.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LAZIO - ROMA, DERBY IN DIRETTA COMUNICATO CONGIUNTO LAZIO E ROMA FEMMINILE Il Presidente della S.S. Lazio dr.ssa Elisabetta Cortani unitamente al Presidente della Roma Calcio femminile dr. Andrea Servino, sono lieti di presentare il DERBY invitando tutti (spettatori, atlete e genitori), ad una serata di vero sport e lealtà sportiva, all’insegna del divertimento e dove regni il rispetto reciproco in campo e sugli spalti. Si giocherà alle 19 di venerdì 6 novembre allo stadio ‘Caslini’ di Colleferro, località scelta dalla Divisione Calcio femminile per permettere la diretta televisiva su Rai Sport Più , importantissima per la diffusione e la crescita del movimento calcistico femminile. Per tale motivo le due Società di Lazio e Roma hanno dato, malgrado le difficoltà logistiche, la loro massima disponibilità.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LA ROMA BATTE LA NEO PROMOSSA BRESCIA Non è la migliore Roma quella che scende sul campo al Cinecittà Bettini, e le neopromosse rondinelle non si lasciano intimorire dalla Roma e non si mostrano affatto arrendevoli. Nel primo tempo la Roma chiude nella sua metà campo il Brescia, ma il pallone finisce sempre fuori lo specchio della porta. Falliscono infatti i tiri di Sardu al 7°pt da cui scaturisce un calcio d’angolo, al 13°pt il colpo di testa di pasqui e clamorosamente al 17°pt quando il tiro di Volpi costringe il portiere bresciano Cavagna ad un difficile intervento mandando il pallone a colpire la traversa. Le rondinelle capiscono che per creare difficoltà alla Roma devono sfruttare le ripartenze, ma il portiere giallorosso Barbara Pittiglio non si lascia sorprendere soprattutto dal tiro da fuori di Previtali. Il primo tempo si chiude con un tiro in diagonale di Marchese che termina fuori. In foto IOLE VOLPI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
IL DERBY E' GIALLOBLU Al comunale di Mortegliano c'è il pubblico delle grandi occasioni. Più di 500 persone ed un nugolo di giornalisti capitanati dalla troupe di Raisport hanno occupato gli spalti per assistere al primo derby della stagione 2009/2010. Nonostante le numerose assenze in casa biancoceleste, la prima mezz'ora dell'incontro è equilibrata e nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il gioco che sembra essere fermo a centrocampo. La partita cambia volto quando una centrocampista gialloblu contrasta Elisa Lavia facendola franare su Elena Marinig che stava uscendo dalla propria area. Entrambe le giocatrici del Chiasiellis sono costrette ad abbandonare momentaneamente il campo, lasciando la squadra in nove. La prima rientra dopo una veloce medicazione al gomito, ma per il centrale difensivo si rende necessario l'intervento dell'ambulanza visto che perde copiosamente sangue dal naso. Le ragazze di Bearzi approfittano del momento di confusione per prendere in mano le redini del gioco e premere sull'acceleratore. Marinig rientra stoicamente in campo, ma prima che la linea difensiva ritrovi gli equilibri è brava Paola Brumana al 33' ad approfittare di uno svarione della Maglio per presentarsi a tu per tu con Caravilla e andare in gol. In foto: MARINIG

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
“MIGLIORA L’AGONISMO” Dopo la pesante sconfitta per 6-1 in quel di Reggio Emilia la strada sembrerebbe essere cambiata almeno sul piano agonistico. Infatti, dopo la vittoria in coppa Italia contro il Multedo, le ragazze allenate da Mister Amendola hanno battuto in casa 4-1 la formazione bergamasca soprattutto sul piano agonistico. Ottima prestazione caratteriale, quindi, da parte dell’undici granata, che ha lottato dall’inizio alla fine, non lasciando mai un centimetro alle avversarie. Buono anche il gioco mostrato, anche se a volte sono stati commessi errori dettati forse da troppa superficialità. La partita è stata fin da subito in discesa per le padrone di casa che sono passate in vantaggio con i gol di Sodini (rigore per atterramento in area da parte del Portiere Filippi sulla stessa attaccante e seguente espulsione per l’estrema avversaria), e di Carissimi. Le ragazze sono state brave a non calare la concentrazione, anzi hanno continuato a giocare con grande determinazione. Nella ripresa Sodini ha realizzato il terzo gol e poi nei minuti di recupero Rosucci ha realizzato il 4-1, portando di nuovo a tre le reti di differenza tra le due squadre, dopo che erano diventate due per la rete di Mangili. Il Presidente Salerno ha così commentato la partita:

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Brumana e Moscato: doppia gioia Tavagnacco Gialloblu tatticamente perfette. Due colpi di classe regalano la vittoria Con un gol per tempo di Brumana e Moscato, la Graphistudio conquista il derby friulano con il Chiasiellis al termine di un incontro forse poco spettacolare ma particolarmente sentito ed emozionante. Colpo d'occhio davvero suggestivo quello del comunale di Mortegliano, assiepato da tifosi festanti di entrambe le formazioni. ll Tavagnacco rinuncia a Mauro e Bonetti e schiera il tridente con Brumana affiancata da Zorri a destra, e Camporese a sinistra. Esordio ufficiale per l'italo canadese Carmelina Moscato che trova posto nell'inedito 4-3-3 disegnato da mister Bearzi con Di Filippo e Tommasella. Sul versante opposto, l'assenza di quattro pedine a centrocampo costringe l'allenatore biancoceleste Marano a scelte obbligate, con Lavia centrale (buona prestazione la sua) e Bucovaz a supporto della linea mediana con Sedonati. Avvio di gara piuttosto guardingo d'ambo i lati con le due squadre molto attente a non scoprirsi. E' il Tavagnacco a fare gioco, ma senza riuscire a perforare la retroguardia avversaria. Un Chiasiellis molto compatto ed equilibrato riesce a frenare le incursioni del Tavagnacco che arriva al tiro solo al 20' con una conclusione senza pretese di Camporese.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
VENEZIA CASINO' BATTUTO NELLA RIPRESA DALLE CAMPIONI D'ITALIA Il Venezia Casinò ha disputato una buona gara tenendo testa alle Campioni d’Italia uscenti, infatti il primo tempo era finito 0 a 0. Ci sono state varie occasioni per entrambi le squadre ma il Bardolino ha concretizzato meglio delle veneziane. Il prossimo impegno sabato prossimo in terra friulana contro il Tavagnacco.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A MONZA LA REGGIANA SOFFRE MA E’ CORSARA: 1-2 E’ in testa a punteggio pieno e si proietta sulla trasferta di Bardolino Nella seconda giornata del campionato di serie A la Reggiana porta a casa i tre punti dallo stadio in terreno sintetico di Monza battendo il FiammaMonza di misura (come lo scorso anno) e producendosi nella terza rimonta su quattro sfide ufficiali di questa stagione. Molto del merito della sofferenza delle granata è da attribuire al portiere avversario Ferraro, che si è prodotto in una prestazione che le vale le attenzioni del Ct azzurro Ghedin, oltre che per i troppi errori in attacco delle attaccanti di Milena Bertolini. Il risultato finale di 1-2 è alla fine la giusta fotografia di quanto successo in campo. La Reggiana ha dovuto fare a meno di Priscilla Del Prete, che non è stato possibile recuperare per una tendinite, ma in tribuna a sostenere le compagne. Nel ruolo di esterno il tecnico Milena Bertolini dirotta di nuovo Casile. In campo regolarmente invece Neboli, Magrini e Costi. Trio d’attacco Sabatino, Vicchiarello e Parejo confermato. Il FiammaMonza è senza Galbiati (influenza), Piva (caviglia) e Vinci (schiena) oltre a Greco (legamenti) ed è schierata dal tecnico Poma, contrariamente al solito, con due punte: Ricco e la brasiliana Gaburro.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
QUATERNA GIALLOBLU A VENEZIA! Con un secondo tempo di altissimo livello il Bardolino Verona si è imposto per quattro reti a zero sul campo del Venezia ottenendo la seconda limpida vittoria in altrettante gare del massimo campionato. Mister Marchesini manda in campo la compagine gialloblu al Baracca di Mestre tenendo in panchina a scopo precauzionale le punte Gabbiadini e Villar. Nel 4-2-3-1 iniziale il Bardolino Verona si affida in avanti a Cristiana Girelli supportata dal trio Toselli - Boni - Paliotti. Le gialloblu mantengono un costante predominio territoriale ma le uniche occasioni degne di nota capitano in apertura con Barbierato ed in chiusura di tempo ad opera di Girelli. In mezzo al tempo l’unico sussulto del Venezia che non riesce a finalizzare un’ amnesia difensiva delle gardesane. Altra musica nella ripresa: il Bardolino Verona torna in campo con maggiore determinazione e dopo l’ingresso di Gabbiadini ottiene la rete del vantaggio al 12’. Alice Parisi dal vertice destro dell’area di rigore piazza una bordata imprendibile che si insacca sul primo palo. Mason si fa deviare in angolo da Brunozzi il pallone del possibile pareggio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Un Venezia rimaneggiato per assenze da infortuni, non sfigura contro un Chiasiellis esperto e dotato di atlete che sicuramente, lo porteranno tra le squadre piu' importanti di questo campionato. Buone le prestazioni delle ragazze della primavera debutto in prima squadra. Balzani e Fusaro inserite dall'inizio e di Mora e Stefanello hanno contenuto gli attacchi delle avversarie per tutta la partita e proprio su Mora, chiusa fallosamente in aerea da due avversarie, ci poteva stare un rigore. Promettente il rientro di Bortot, in crescita le condizioni di Ranzolin, Squizzato e Tombola fautrice di uno stupendo goal. Complessivamente positiva la prestazione della squadra. Brivido a tempo scaduto su un intervento da tergo di Femia ai danni di Capovilla. Il rosso ci sta' tutto. In foto:IRENE TOMBOLA

Pagina 17 di 18

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!