Lunedì, 22 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A news 2014-15

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze intervista venturini15Entrata in punta di piedi a San Marcellino adesso è una dei pilastri della linea arretrata fiorentina.
Melissa Venturini, centrale di difesa classe ’94, una serie di gare da titolare disputate con personalità, giocate in un crescendo di prestazioni, che l’hanno vista andare a segno, per la prima volta in Serie A, a Roma.
Tra una vitalità figlia ancora della marcatura in Capitale ed una voglia di continuare a macinare risultati importanti la giovane atleta viola ha analizzato per la pagine ufficiali A.C.F. l’attuale periodo gigliato, evidenziandone così luci ed ombre:

“In campionato stiamo procedendo ad un buon passo, anche se, posteriormente al malinteso della squalifica, che ci è costato tre punti di penalizzazione, abbiamo perso un po’ di concentrazione, regalando gare apparentemente semplici e lunghezze vitali per il mantenimento di una classifica di alto livello.
Ciononostante la squadra c'è e, gradualmente, stiamo riprendendo quell’attenzione forse andatasi ad assottigliare nel suddetto periodo, che ci permetterà di essere premiate, come meritiamo, a fine campionato.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia australia010415vAmichevole internazionale tra Brescia e Australia. Partita a dir poco emozionante, un privilegio vero poter guardare dal vivo alcune tra le migliori giocatrici del mondo. L’inizio però è tutto a tinte bianco-blu. Sabatino trova il vantaggio con un bel pallonetto di testa da attaccante vero, svettando in barba ai tensiometri di differenza con la diretta marcatrice. E’ un Brescia padrone del campo e molto attendo. Il fisico delle australiane non impensierisce le ragazze di Milena Bertolini che trovano anche il raddoppio con un bellissimo gol di Girelli che trova una traiettoria imprendibile. L’Australia prova a reagire ma le leonesse tengono benissimo il campo. Ritmi sostenuti fino alla fine del primo tempo. Bella partita!

Poco dopo l’inizio del secondo tempo accorcia le distanze van Egmond. I cambi sembrano aver portato maggior qualità alle ospiti che ora pressano in maniera più ordinata. Il Brescia però tiene bene.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riviera patty caccamo010415
CERVIA – Arriva alla sosta Pasquale con un ko la Riviera di Romagna, sconfitta tra le mura amiche dal Mozzanica nell’ottava di ritorno di serie A (2-0), con la sfida dei quarti di finale di Coppa Italia contro il Graphistudio Tavagnacco in programma per sabato 4 aprile allo Stadio “Dei Pini” di Milano Marittima rinviata per gli impegni delle Nazionali Under 17 e Under 19: una battuta d’arresto, quella contro la compagine lombarda, arrivata al termine di un incontro ben interpretato dalle romagnole nella prima frazione, dove giocavano alla pari con le biancazzurre, concedendo poco, fatta salva un’occasione per Giacinti al 44’, e sfiorando il vantaggio con una staffilata da fuori area di Chiara Eusebio che terminava sul fondo di pochissimo, mentre nella ripresa le ragazze di Nazzarena Grilli firmavano l’1-0 con Iannella in avvio e controllavano la sfida senza rischiare quasi nulla, siglando il raddoppio in pieno recupero con Cambiaghi; l’attaccante Patty Caccamo analizza così la sconfitta di sabato contro la formazione bergamasca.
Patty, contro il Mozzanica avete disputato un buon primo tempo, all’altezza delle vostre rivali, ma poi nella ripresa le bergamasche sono passate grazie alle reti di Iannella e Cambiaghi: come giudica la prova della squadra?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

brescia australia0115Organizzata in tempo record un'amichevole internazionale di immenso prestigio. Le leonesse del presidente Cesari saranno impegnate domani 1 Aprile (non è un pesce…) alle 16:30 contro la nazionale dell'Australia. La sfida avrà luogo presso il Club Azzurri di via Garzetta 57. Le Australiane sono una delle nazionali più forti al mondo, sarà dunque un test interessante per Zizioli e compagne prima della gara di Coppa Italia in programma sabato. De Vanna, Butt, van Egmond… solo per citarne alcune… saranno presenti in Italia, con la delegazione del proprio paese, fino al 6 Aprile. Un sentito ringraziamento a tutte le persone che si sono date da fare per rendere possibile questo evento!

 

Ufficio stampa 
ACF Brescia

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze casucci0315Pareggio a Roma per 2-2, una pausa di campionato per lasciare spazio alla Coppa Italia, una ripresa che vedrà il Firenze impegnato a San Marcellino contro il Cuneo, un futuro migliore rispetto al presente… E’ travolgente il Direttore Generale Vittorio Casucci quando prende la parola, ed alla luce di ciò, incalzato dai quesiti propostegli, ha dilagato, delineando un’attuale panoramica fiorentina positiva ed alquanto impensabile ad inizio stagione.

Direttore Generale, brevemente, un bilancio su questa prima porzione di girone di ritorno.

“ Devo essere onesto: soddisfacente ma non all’altezza di quello dell’andata. Una volta assottigliatasi la speranza di posizionarsi sul terzo gradino, forse, abbiamo involontariamente un po’ mollato: trovo inutile mettere in discussione le prime due piazze, blindate rispettivamente da Verona e Brescia, ed il Mozzanica, lo do quasi per scritto, difficilmente allenterà la tensione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

007Librandi

Importantissima vittoria in chiave salvezza per il Cuneo Calcio Femminile, che sul sintetico di Parco della Gioventù batte in rimonta 2-1 il San Zaccaria e sorpassa la squadra di Ravenna in classifica.

Dopo un primo tempo con poche emozioni (si contano i tiri da fuori area di Barbieri, Principi e Piemonte per le ospiti e due di Sodini per le cuneesi), tutto accadeva nella ripresa: dopo soli tre minuti dall’ingresso in campo passava in vantaggio il San Zaccaria con Piemonte, che finalizzava un assist di Principi. Un gol che avrebbe tagliato le gambe a chiunque, ma, già come nella gara d’andata, le cuneesi non si perdevano d’animo e pareggiavano al 67’ con colpo di testa di Librandi su perfetto cross di Sodini e, nel giro di cinque minuti, mettevano a segno il colpo del ko con Tudisco (da poco entrata al posto di Belfanti), sempre di testa su corner battuto da Sodini. Le ospiti si riversavano in avanti affidandosi alla talentuosa Piemonte, ma una grandissima Magnarini, migliore in campo, la controllava a dovere.
Nel finale c’era ancora tempo per vedere un calcio di punizione di Errico infrangersi contro il palo alla destra di Montanari e l’espulsione di Papaleo per reazione contro l’avversaria Galletti, rea di aver colpito alla caviglia Belfanti, seduta in panchina, nel tentativo di recuperare la palla. Belfanti veniva subito trasportata in ambulanza al Pronto Soccorso per accertamenti.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

puntosulcampionato1415C’è voluto tanto orgoglio da parte del Brescia per superare oggi il Verona capolista, una vittoria quella delle “rondinelle” ancor più da incorniciare essendo andate in svantaggio nella prima parte di gara, con il compito arduo di dover affrontare di conseguenza una ripresa tutta in salita.
Un punto solo ora separano le due rivali lassù in classifica, mentre il terzo posto è sempre più saldo nelle mani del Mozzanica, vittorioso oggi con il Riviera di Romagna e che tiene a distanza, con ben sette punti di vantaggio, la Torres e il Tavagnacco.
In questa 21’ giornata ci sono state due vittorie esterne, due interne e ben tre pareggi; due le doppiette e tutte sul campo del Brescia, quelle di Tarenzi e Girelli.
Davanti ad un migliaio e più di tifosi e a Mister Cabrini, Brescia e AGSM Verona hanno dato vita ad una bella partita, vibrante da un punto di vista agonistico e arricchita da ben sei reti. Alla fine ha vinto la squadra che “necessitava di vincere” più della rivale e che, sotto di una rete nella prima frazione di gioco, ha saputo, nella ripresa, ribaltare il risultato andando nel punteggio oltre ogni aspettativa!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

07LibrandiC

Carattere Cuneo! Librandi e Tudisco ribaltano il San Zaccaria 2-1

Le cuneesi disputano un primo tempo sottotono, vanno sotto con la rete di Piemonte e poi sfoderano una reazione strepitosa.

Una vittoria di carattere per il Cuneo di patron Eva Callipo che batte in rimonta il San Zaccaria recuperando punti preziosi in chiave salvezza. Oltre ai tre punti conquistati al ‘Parco della Gioventù’, infatti, le biancorosse possono gioire per i contemporanei pareggi nelle sfide Orobica-Pink Bari e Como-Pordenone oltre alle frenate di Riviera di Romagna e Res Roma che riaprono clamorosamente i giochi per la permanenza in categoria.
Mister Gianluca Petruzzelli opta per il 4-4-1-1 con Asteggiano tra i pali, in difesa Pittavino, Magnarini, Armitano e Rosso, al centro del campo Librandi, Errico, Franco e Belfanti con Herreros Ossorio libera di svariare alle spalle di Sodini.
Partono meglio le ospiti che al 3’ chiamano Asteggiano alla pronta risposta sulla conclusione potente di Barbieri dal limite. Passano pochi minuti e tocca ad Azzurra Principi sfiorare il palo alla sinistra dell’estremo difensore di casa. Il Cuneo fatica a reagire ma il San Zaccaria non riesce a sfondare: ci provano da fuori Piemonte e Galletti con Asteggiano sempre attenta.
Al 27’ finalmente si vedono in avanti le cuneesi con la solita Sodini che approfitta di una disattenzione di Montanari per tentare la conclusione, salvata sulla linea dalla retroguardia ospite.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria piemonte0315CUNEO – Amara sconfitta del San Zaccaria nel delicato scontro diretto salvezza nella tana del Cuneo, che in virtù di questa vittoria in rimonta maturata a metà ripresa scavalca nuovamente le romagnole in classifica al nono posto. Gara avvincente e combattuta giocata davanti ad un pubblico numeroso. Partono meglio le biancorosse e già al 2’ Asteggiano è chiamata alla difficile respinta su punizione dal limite di Barbieri; al 4’ la conclusione da fuori di Principi deviata finisce a lato di un soffio. Le piemontesi escono alla distanza e al 26’ Sodini approfitta di un errato disimpegno e calcia da distanza ravvicinata trovando l’opposizione di Montalti che salva il pericolo. Botta e risposta nell’arco di un minuto tra il 42’ ed il 43’: prima Librandi preferisce il passaggio invece di tirare da ottima posizione, replica Longato con una staffilata alta. Pochi secondi dopo Sodini prova a sorprendere Montanari con una conclusione dalla destra, il portiere fa buona guardia e blocca.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Mozz Riv Stracchi CassaRIVIERA DI ROMAGNA-MOZZANICA-0-2

Reti: Iannella al 2’ e Cambiaghi al 48’ s.t.

Riviera di Romagna: 1 VICENZI, 2 PETRALIA (dal 24’ s.t. BALDINI), 3 TUCCERI CIMINI, 4 ERMAN, 5 UGOLINI (cap.) , 6 MAGRINI (32’ s.t. PETROVIC), 7 MASTROVINCENZO (dall’8’ s.t. CASSANELLI), 8 EUSEBIO, 9 CACCAMO, 10 PASTORE, 11 PUGNALI. All. Enrico Buonocore. A disposizione: Tasselli, Canini.

Mozzanica: 1 GRITTI, 2 DOSSI (dal 15’ s.t CAMBIAGHI), 3 TONANI, 4 STRACCHI, 5 SCHIAVI, 6 LOCATELLI (cap.), 7 IANNELLA, 8 MAURI (dal 48’s.t. FUSAR POLI), 9 GIACINTI, 10 SCARPELLINI, 11 RIBOLDI. All. Nazzarena Grilli. A disposizione: Cappelletti, Pernigoni, Parsani, Garavelli.

Arbitro: Luciano Carmine di Bologna; assistenti: Manuel Bellavista e Andrea Bardi di Cesena.

Ammonite: Magrini e Tucceri Cimini(R); Espulsa: Tucceri Cimini al 28’s.t. per doppia ammonizione.

Note: Giornata di sole e campo in ottime condizioni. Presenti circa 200 spettatori. Recupero: 2’+5’. Migliori in campo: Eusebio (R) e Stracchi (M).

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!