Lunedì, 16 Dicembre 2019
appstore googleplay
windows store
bari empoli40 fiorentina florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie B 2007-2008

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Le azzurre battono in trasferta l’Argentanese (0-3) e sono a tre punti dalla promozione nella massima serie Adesso manca davvero poco. La vittoria in Calabria contro l’Argentanese (0-3), coincisa con il pareggio dell’Athletic Montaquila con la Pink Sport Time ha portato il vantaggio della squadra napoletana a 8 punti sulle rivali molisane, a sole tre gare dal termine della stagione. In caso di vittoria, quindi, nel derby di domenica prossima contro l’Acerrana le “tartarughine” raggiungerebbero il traguardo principale della stagione. La partita di ieri è filata via senza grandi difficoltà, nonostante un serio infortunio occorso al difensore Catapano, che al 23’ è dovuta uscire dal campo per una forte distorsione alla caviglia. Il giovane terzino è stato sostituito dalla giovanissima Elisa Starace, che dopo un solo minuto dal suo ingresso in campo ha sbloccato il risultato finalizzando un’azione corale rifinita dal centravanti Granata, ed è risultata tra le migliori in campo nonostante la giovanissima età. Il primo tempo è terminato con il minimo scarto, senza che la Carpisa abbia mai sofferto la squadra avversaria. Nella ripresa le calabresi hanno provato a riorganizzarsi per ritornare in corsa, ma la doppietta di Fiengo nel finale (con il primo gol ancora su assist di Granata) ha tolto loro ogni velleità.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Diciannovesima e quartultima giornata generale nel girone E, di serie B Donne con la capolista Calciosmania Napoli che batte in trasferta 3 a 0 l'Udv Argentanese e vede la serie A-2 ad un passo. Il contemporaneo pareggio, per 1 a 1, fuori casa della diretta inseguitrice Atletic Montaquila fa aumentare a più otto il vantaggio delle partenopee. Esaresi, dunque, in un momento negativo e battute in maniera perentoria dalle più determinate napoletane. Ragazze dell'Udv che dovranno recuperare smalto per onorare con determinazione le ultime tre giornate rimanenti. La Cascina Cus Cosenza, invece, perde 3 a 1 a Campobasso ma si tiene sempre a più cinque sulla terzultima posizione. Anche per le cussine domenica no e con un ultimo sforzo da affrontare, nei tre tornanti finali, per far diventare matematica la permanenza tra le cadette. E ieri il risultato accomodante per le bruzie è arrivato proprio da Napoli dove la Domina Neapolis Acerrana ha superato 4 a 2 l'attuale terzultima in graduatoria Real Marsico.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
MONTALE RANGONE. La squadra ospite arriva sul campo de Montale senza alcun timore, battendo colpo su colpo ad ogni azione di una delle capolista. Il primo tempo giocato alla pari vede un salvataggio di Teggi proprio sulla linea di porta ed alcune occasioni delle modenesi, senza essere comunque mai pericolose, tra cui, un colpo di testa di Piersanti su azione di calcio d’angolo. Dopo il riposo, al quarto d’ora della ripresa, arriva il momentaneo vantaggio del Fossano, gli attaccanti piemontesi infatti approfittano di un indecisione difensiva e si ritrovano con Di Fiore davanti all’incolpevole Gaetti. Le ragazze di Oprandi cercano di reagire ed arriva il pari con un eurogol di Finelli, che con una splendida punizione, potente e precisa calcia al “sette” per l’1 a 1. La partita prosegue combattuta più sul livello fisico che non del gioco, con l’espulsione di Curioso all’ 80’ che potrebbe favorire la squadra di casa, ma che alla fine, stabilisce un pareggio giusto per entrambe le formazioni. Il Montale perde la testa della classifica viste le vittorie di Alessandria e Canavese, restando comunque in corsa perché ha la possibilità, già dalla prossima domenica di rifarsi sotto con lo scontro diretto proprio con la Canavese.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ancora una vittoria in campionato per le “tartarughine” che fanno un altro passo verso la promozione All’andata le baresi della Pink Sport Time avevano dato il primo dispiacere stagionale alla Carpisa, ma la gara di ritorno disputata ieri al “Simpatia” di Pianura non ha avuto storia. Il 3-0 finale ha rispecchiato i valori in campo, confermando le ambizioni di promozione della squadra partenopea, che vede il traguardo sempre più vicino. La gara si è subito messa sui binari giusti, con un gol della solita Valeria Pirone, che dopo due minuti ha portato in vantaggio la squadra di casa. Ma il vero capolavoro lo ha poi compiuto, nella ripresa, Anna Granata, centravanti veloce e con i piedi buoni, che nel giro di soli tre minuti ha messo al tappeto la squadra pugliese. Al 12’ della ripresa, infatti, si è conquistata un calcio di rigore, poi trasformato da Fabiana Pastorini, con un’azione personale interrotta da un fallo di un difensore del Pink Sport Time al momento del tiro. Dopo soli tre minuti il “Lavezzi in gonnella” ha saltato due avversarie servendo su un piatto d’argento alla Pirone il pallone del definitivo 3-0.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Uno degli scontri più interessanti della 18° giornata è quello che vede protagoniste il Montaquila, secondo in classifica e intento a non aumentare il distacco dalla prima, e la Domina Neapolis, reduce da vittorie convincenti. L’incontro comincia con le due squadre attente a studiarsi per evitare di esporsi troppo, e i primi minuti scorrono in equilibrio. Tuttavia un errore in disimpegno al 12’ di Cary da la possbilità alla Pastò di invlarsi sul vertice sinistro dell’area di rigore; il tiro che scocca la giocatrice è un destro potente ed angolato sul quale Cuoco non può nulla. La partita prende una brutta piega per la Domina, che però non si perde d’animo e comincia ad attaccare alla ricerca del pareggio. La squadra di mister Romano costruisce buone trame e per due volte si rende pericolosissima con Vitale; il “Cobra” prima chiude una triangolazione con Di Natale con un gran tiro al volo su quale Barrocu si deve impegnare per deviare in angolo, e poi, servita perfettamente nello spazio da Faraone, calcia un pallonetto bellissimo che però si stampa in pieno sulla traversa. Il predominio degli spazi per la Domina è abbastanza netto ma quello che manca in questa partita alle giocatrici campane è un po’ di concretezza. Allo scadere del primo tempo da segnalare un’altra incursione della Pastò sul cui tiro c’è l’ottimo salvataggio di Pota.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
REGGIO EMILIA. Il Montale esce con un solo punto dalla trasferta di Reggio E. col Galileo ma nonostante ciò non perde la testa della classifica generale, sembra, infatti, quasi incredibile l’equilibrio di questa 18^ giornata che vede pareggiare le prime quattro squadre mantenendo così le stesse posizioni di vertice. Derby sentito visto l’importanza per la classifica con un primo tempo giocato a buon ritmo che vede alcune occasioni per parte, tra le quali la più clamorosa sui piedi di Dell’Anna, che in ottima posizione calcia alto sopra la traversa. Le reti arrivano tutte nella ripresa, passano in vantaggio le reggiane con Menta che risolve una mischia in area ed infila l’incolpevole Maccari. L’estremo modenese salva poi la propria porta respingendo un tiro sul palo e dando così il via alla rimonta delle ragazze di Oprandi. La scena è tutta di Dell’Anna che in cinque minuti ribalta il risultato con due gol di rapina.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Girone E cadetto del gentil sesso calcistico tornato in campo senza grossi sussulti nella diciottesima giornata generale. La capolista Calciosmania Napoli ha superato in casa per 3 a 0 la Pink Sport Time Bari mentre la diretta inseguitrice Atletic Montaquila, a meno sei dalla vetta, nella sfida interna ha battuto 2 a 1 la Domina Neapolis Acerrana. Restando nei quartieri alti la Salernitana, sul proprio terreno di gioco nell'ennesimo derby campano, non è andata oltre lo 0 a 0 contro la pericolante Centro Ester Napoli mentre il Campobasso ha espugnato per 2 a 0 il campo del Real Marsico. L'Udv Argentanese, invece, è caduta a sorpresa sul campo della della cenerentola Cavaliere Matera per 3 a 2. Avanti di due reti firmate Siciliano e Mirafiore, le esaresi restano in nove per due espulsioni molto dubbie e crollano psicologicamente con le lucane che rimontano e vincono la loro prima gara stagionale sul campo. La Cascina Cus Cosenza, invece, viene è stata travolta in casa dall'Acese addirittura per 9 a 0.

Pagina 3 di 16

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!