Sabato, 20 Luglio 2019
appstore googleplay
windows store
bari chievoverona40 fiorentina florentia50 juve milan40 mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Serie A news 2014-15

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze fattori010115
Nello scontro tra titani l’1-0 vale la sconfitta toscana. Si è rivelato un turno di campionato equilibrato e caratterizzato da sportività ed acceso agonismo quello appena conclusosi ad Usini, nella venticinquesima giornata di Serie A, nel quale un A.C.F. buon tenore di mediana ha trovato l’impatto contro una Torres padrone di casa, in un match marchiato a fuoco dalla realizzazione di Capitan Tona.
Iniziato con una timida predominanza ospite ed un tiro fievole di Giugliano il match entra nel vivo solo al 11’, quando, indisturbata, la colonna di retroguardia sassarese trova l’incornata vincente: mattonella dalla destra della trequartista ex Pordenone, la numero cinque avversaria si imbuca tra le maglie difensive e schiaccia di testa, un tapin dove nulla può un’incolpevole Matsubayashi.
Intorno al 24’ è sempre la solita Giugliano a rendersi pericolosa davanti alla porta fiorentina, intercettando un traversone basso di Marchese e girandolo, di prima intenzione, di poco al lato del legno più lontano.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria gol1415
TAVAGNACCO (UD) – Il San Zaccaria strappa un punto d’oro in casa del Tavagnacco e si assicura con un turno d’anticipo il derbissimo playout contro il Riviera di Romagna. Un risultato soddisfacente per la matricola biancorossa, che col discreto bottino di 28 punti chiude al nono posto ed è la migliore tra le neopromosse. Nella sfida odierna le romagnole hanno tenuto testa soffrendo ad un avversario quotato che cercava il successo per congedarsi nel miglior modo dal pubblico amico e sono riuscite ad impattare nel finale grazie al calcio di rigore di bomber Cimatti. Nel primo tempo meglio le padrone di casa che hanno supremazia territoriale con le romagnole ad agire di rimessa. Al 2’ Principi al termine di una bella azione personale ci prova dalla lunga distanza, sfera a lato di poco. Risponde il Tavagnacco con Brumana che appoggia all’accorrente Frizza che manda incredibilmente fuori da invitante posizione (10’).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

riviera pugnali0115
CUNEO – Successo in rimonta per la Riviera di Romagna, corsara sul terreno del Cuneo nella penultima giornata di serie A (3-1): prima emozione di marca biancorossa con una conclusione di sinistro di Sodini da fuori area, parata da Sabrina Tasselli (2’), mentre sull’altro versante era Patty Caccamo a provarci su invito di Giulia Baldini, ma la sua conclusione in spaccata si spegneva sull’esterno della rete (3’). Decisamente meglio le romagnole sul piano del gioco, ma padrone di casa molto pericolose al 17’ con un pallonetto di Tudisco che da posizione defilata spediva sopra la traversa, preludio al vantaggio firmato poco dopo da Cobelli (20’); le ravennati reagivano prontamente, rendendosi pericolose prima con un destro dal limite di Patty Caccamo, fuori di poco (30’), poi con una staffilata da fuori di Linda Tucceri Cimini che si spegneva di poco a lato (36’), mentre sul gong arrivava il pari per un mani in area di un difensore cuneese ed il penalty trasformato da Luisa Pugnali (45’).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Verona Mozzanica MarteVerona – Un bel sole fa da cornice alla super sfida odierna. Il Verona si gioca lo scudetto. Un risultato diverso dalla vittoria spianerebbe la strada verso il tricolore per il Brescia. Per le biancocelesti tre punti ininfluenti per la classifica, ma comunque una gara di grande prestigio, di quelle che non si vuol mai perdere. L’Olivieri è colmo come non mai, come lecito attendersi. Sugli spalti si possono contare circa 1500 spettatori. Nazzarena Grilli deve rinunciare ancora a Mauri, ma recupera Riboldi dal primo minuto e Mason che parte dalla panchina. Non ce la fa invece Rizzon e così in campo dal primo minuto ci sono Giulia Fusar Poli e Viola Brambilla sulla linea mediana. Renato Longega risponde con una formazione a trazione offensiva, tanto che Silvia Fuselli è schierata inizialmente come terzino sinistro.

Partono forte le due formazioni che misurano subito la lunghezza della riga di porta, prima le ospiti con un tentativo dal limite di Scarpellini che esce di un’inezia, imitata poco dopo da Sipos sull’altro versante. Pericolosissime le padrone di casa al 6’ quando sul cross di Sipos, Panico da distanza ravvicinata incorna, ma Gritti compie un autentico miracolo e in seconda battuta blocca la sfera prima che la stessa varchi la linea di porta.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

orobica resroma1415Ultima trasferta stagionale per la Res Roma calcio Femminile, che sabato 2 Maggio disputerà sul campo dell’Orobica la penultima gara del campionato di serie A 2014-2015.
Reduci dalla vittoria di misura nel match casalingo contro il Cuneo, battuto 1 a 0 grazie ad un gol su rigore di Claudia Ciccotti, le giallorosse devono vincere per ottenere la certezza della permanenza diretta in Serie A, senza pensare al risultato della gara Cuneo-Riviera di Romagna: attualmente sono 14 i punti di vantaggio che le romane hanno rispetto alle piemontesi, che per sperare nei play out devono vincere le due gare rimanenti, sperando che la Res Roma faccia al massimo un punto in 180 minuti.
Per l’Orobica il sogno della Serie A è sfumato da diverse settimane, ma il team lombardo ha dimostrato di essere piu’ vivo che mai, mettendo in seria difficoltà il Mozzanica qualche settimana fa, e pareggiando in zona Cesarini il match di sabato scorso a Como, risultato che ha condannato le lariane alla matematica retrocessione in cadetteria.
All’andata l’Orobica fermò le giallorosse al Vianello, al termine di una gara molto combattuta e ricca di emozioni, nonostante lo zero a zero finale.
Ancora tante le assenzi in casa Res Roma: rispetto alla gara con il Cuneo, sarà out anche Palombi, mentre torna tra le convocate la stella belga Riana Nainggolan.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

tavagnacco palla centro15

 

Alle porte tre impegni in sette giorni. Si comincia domani (ore 15) con l’ultimo match casalingo in campionato: avversario il San Zaccaria. Martedi (in Coppa Italia) e sabato 9 maggio, invece, le gialloblu affronteranno – sempre in trasferta – il Riviera di Romagna. Di Filippo: “Vogliamo chiudere in bellezza, concentrandoci su una gara alla volta.”
Un quarto posto da conservare, una Coppa Italia da difendere: la stagione va verso l’epilogo, ma la Graphistudio non ha ancora fatto tutti i compiti. Si parte domani (avvio alle 15), con l’ultimo impegno a domicilio del campionato: al “Tavagnacco Stadium” sarà di scena il San Zaccaria. Poi, in rapida successione, le friulane busseranno due volte alla porta del Riviera di Romagna: martedi 5 per i quarti di Coppa Italia e sabato 9 per i titoli di codadella massima serie. “Contro il Verona c’è stato un grande dispendio di energie fisiche e mentali – aggiorna Sara Di Filippo – ma sono certo che, dopo aver analizzato gli errori commessi, la squadra ha recuperato bene.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze centrocampofila
Bandiera dei “Quattro Mori” in vista, Firenze sul ponte di comando pronto a sbarcare in Sardegna. Sarà una venticinquesima giornata di Serie A passerella di un campionato giunto alle ultime battute quella che si disputerà domani, ad Usini, tra sassaresi e fiorentine, nella quale un A.C.F. ed una Torres in corsa per la testa della classifica si affronteranno in uno scontro tra titani, che guarderà con malizia anche al match tra Tavagnacco e San Zaccaria, con la squadra udinese braccata alle spalle da sarde e toscane.
Compagine delle due croci e delle due torri a quota quarantuno punti, occupante la sesta piazza della Massima Serie. Affondata a Bergamo per 4-2 nell’ultimo turno, arresasi ad un Mozzanica stellare ed ad una Giacinti capace di decidere il match con una tripletta, la Torres si è scrollata di dosso le scorie della gara lombarda ed ha seguitato il proprio lavoro settimanale guidata da un’ossatura di veterane, Bartoli, Domenichetti, Motta e Tona, e da una promettente linea verde, in costante crescita, ossia Galli, Giugliano e Marchese.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

sanzaccaria centrocampo14
SAN ZACCARIA - Sempre più nella fase clou il campionato nazionale di Serie A femminile. Domani pomeriggio andrà in scena la 25esima e penultima giornata stagionale. Il San Zaccaria va nella tana dell’ostico Tavagnacco per prolungare il trend positivo con 13 punti raccolti negli ultimi 6 incontri e cerca i punti per la matematica conquista del playout contro la Riviera di Romagna. Si gioca alle ore 15, dirige l’incontro Panozzo di Castelfranco Veneto. Classifica alla mano, col Cuneo staccato dietro di sei lunghezze a due turni dal termine, alle biancorosse di mister Lorenzini serve un punto da conquistare domani o nella gara conclusiva quando al ‘Soprani’ approderà l’attuale capolista Verona a caccia del tricolore.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Mozz Vr Coppa 6Archiviati i tre punti con la Torres, ai quali vanno aggiunti quelli confermati dal Giudice Sportivo, dopo il ricorso intentato dall'Orobica e prontamente respinto al mittente, Capitan Locatelli e compagne hanno ripreso gli allenamenti sotto l'attenta guida di Nazzarena Grilli e dello staff tecnico bergamasco. Sabato le biancocelesti sono attesa da una gara di grande prestigio. Le nostre dovranno infatti recarsi nella città Scaligera per affrontare la capolista AGSM Verona, in novanta minuti che potrebbero consegnare il tricolore alla compagine guidata da Renato Longega. Nonostante il terzo posto consolidato e l'impossibilità matematica di rientrare in corsa per le prime due piazze, l'Oracolo di Città di Castello non vuol sentir parlare di Mozzanica demotivato: "Mi aspetto di vedere una bella gara. Il Verona vincendo avrebbe una mano sullo scudetto, ma noi faremo del nostro meglio per rendergli le cose difficili. Voglio una squadra che giochi al massimo. Non possiamo far sconti a nessuno, non ne va solo della credibilità del Mozzanica, ma di tutto il nostro movimento. Le ragazze si sono allenate bene e sono fiduciosa che faranno una gara di spessore."

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

firenze fattori 0315

 

Nei giorni precedenti alla venticinquesima giornata di campionato, in programma sabato ore 15:00 presso lo stadio comunale “Peppino Sau” (Usini), a salire alla ribalta con le usuali dichiarazioni pre gara sono i rispettivi tecnici delle due formazioni, mister Sauro Fattori per il Firenze e coach Mario Pompili per la Torres, chiamati ad analizzare ed evidenziare l’incontro del week-end tra viola e rosso-blu.
Sauro Fattori, Tecnico del Firenze:
“Quella in programma sabato allo stadio “Peppino Sau” di Usini sarà una partita tra due delle migliori squadre del campionato, tra due compagini che hanno meritato, da inizio stagione, le rispettive posizioni in classifica.
Ambo gli schieramenti, certamente, cercheranno di assicurarsi un risultato positivo, senza comunque tralasciare il fattore del “Bel Gioco”. La gara quindi me l’aspetterò come un’uscita tranquilla, serena, aperta a qualsiasi risultato e senza tatticismi, o se vi saranno risulteranno solo finalizzati alla prestazione.

Category

Author

No Results Found

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Firenze, n. 6032 del 15 Settembre 2016, con direttore Giancarlo Padovan di proprietà di Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Don’t miss any news or stories.

We do not spam!